Gli organizzatori, volendo che gli ospiti ammirino la regione che ospita l’IJF, organizzano durante la settimana due visite guidate (una di mezza giornata e una che dura una giornata intera) in luoghi particolarmente emblematici, come parte del programma giornaliero non tematico.

Avrete la possibilità di esplorare assieme a noi tanti luoghi speciali, caratteristici e imperdibili che da soli difficilmente riuscireste a vedere; provare per credere!

Ecco qui descritte le mete che saranno esplorate quest’anno:

Una giornata a Montisola
(15 aprile)

Veduta di Montisola dalla costa

Isola con un monte o monte che sorge su un’isola?
Al centro del lago d’Iseo sorge MontisolaLa perla del lago d’Iseo, la più alta isola d’Europa (600 m sopra il livello del mare). La si raggiunge esclusivamente in barca, anche se nel 2016 l’artista Christo ha costruito una passerella provvisoria sul lago, una installazione artistica che è stata visitata da milioni di persone.

La passerella di Christo. Ovviamente, si intende l’artista.

Abitata sin dall’epoca romana e dibattuta tra le varie signorie nei secoli dei secoli, oggi è una località turistica unica nel suo genere, incontaminata (non sono permessi mezzi a motore a parte i bus pubblici, si gira solo a piedi o in bici!) e incantevole.
Chi arriva a Montisola vorrebbe non lasciarla più, perchè i borghi preservati dal tempo trasudano di tradizioni centenarie, di tranquillità preservata dalle abitudini di chi vive freneticamente nelle città vicine, di storie di pescatori a bordo dei “naet”, le barche tipiche del luogo.

Siete sicuri di voler prenotare anche il viaggio di ritorno…?

Il nostro giro sarà dedicato a chi ha le gambe ben allenate: il perimetro costiero dell’isola misura 11 chilometri e conta ben 12 centri storici, percorreremo la litoranea a piedi, ammirando i borghi e le spettacolari viste panoramiche sulle coste bresciana e bergamasca e saliremo nel punto più alto dell’isola, a 600 metri di altezza, a godere del paesaggio mozzafiato che si vede dal Santuario della Ceriola

Mezza giornata a Gromo (13 aprile)


Questo borgo medievale posto in posizione cruciale, elevata sul fiume Serio, prende il suo nome dal “grumo di roccia” – protuberanza emergente nel paesaggio.
Chiamato nel medioevo “la piccola Toledo” per via della massiccia presenza di fucine per la lavorazione del ferro per le lame, oggi è uno dei borghi più belli d’Italia (secondo il sito Borghitalia.it), vincitore del premio “Bandiera Arancione” che il Touring Club Italiano assegna ai comuni che si contraddistinguono per un’eccellente qualità turistico-ambientale.

Gromo dall’alto si presenta come un borgo antico (costituito in comunità nel 1267!) ricoperto dalle piode, i tetti d’ardesia. Il suo castello (chiamato “del Granaderio”), Il palazzo Milesi (1443, ora Municipio), il centro storico addobbato per le celebrazioni pasquali saranno la cornice della nostra gita di mezza giornata, alla scoperta di questo gioiello della montagna bergamasca.

Iscrizione


Sarà possibile iscriversi alle gite direttamente durante il festival, al momento dell’accettazione ma attenzione: i posti per le gite sono limitati a 50. Saranno eventualmente attivati dei posti aggiuntivi solo nel caso in cui si raggiunga un numero minimo di partecipanti.

Tabella delle quote
Entrambe le gite
Gite singole
Mezza giornata (Gromo)
13/04
Giornata intera (Montisola)
15/04
Prenotazione sul posto/rete
30*€
15*€
20*€

*Sarà possibile iscriversi alle gite sia telematicamente al momento dell’iscrizione, sia direttamente durante il festival, al momento dell’accettazione ma attenzione: i posti per le gite sono limitati a 50. Saranno eventualmente attivati dei posti aggiuntivi solo nel caso in cui si raggiunga un numero minimo di partecipanti.