"Nova Sento in Rete" n. 121 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 121     2000-02-20
> Il punto sul prossimo festival Giovanile di Venezia
> Quali caratteri su Nova Sento?
> Insegnamento dell'Esperanto: "Le attivita' di ascolto"
> FreeDOS in esperanto?
> Nova Adreso de Flavia Dal Zilio
> Nova telefono de Francesco Amerio


  Contenuto
IL PUNTO SUL PROSSIMO FESTIVAL GIOVANILE

Cavallino (Venezia) Dal 19 al 25 aprile 2000

Come ogni anno fervono i preparativi per il mitico festival internazionale giovanile.

Quest'anno l'occasione appare ancora più ghiotta del solito: la laguna di Venezia, la struttura particolarmente invitante e la massiccia adesione di giovani stranieri sono il probabile preludio ad un festival indimenticabile.

Mi permetto di raccomandare la partecipazione soprattutto a chi sta studiando l'esperanto: sarà un'occasione imperdibile per misurarsi sul campo di battaglia e scoprire in un mix di cultura ed allegria il senso della lingua internazionale.

Tutte le info del caso sono presso il sito: http://www.esperanto.it/ijf24/ijf24.html

o presso < ijf.admin@esperanto.it >

Framerio

f.amerio@libero.it

_____________________

IL PUNTO SUL FESTIVAL

L'AMMINISTRATORE DEL FESTIVAL

dopo attenta osservazione del foglio elettronico e del proprio personale stato fisico successivamente alle ondate di iscrizioni

DICHIARA IN NOME DELLA LEGGE

che la situazione relativa al 24esimo IJF prevede per ora:

150 preiscritti da 18 nazioni

disamina:

34 el Germanio

34 el Bulgario

23 el Italio

10 el Hungario

9 el Rusio

6 el Kroatio

5 el Francio

4 el Auxstrio

4 el Belgio

4 el Pollando

3 el Nederlando

3 el Makedonio

3 el Britio

3 el Ganao

2 el Svislando

1 el Israelo

1 el Litovio

1 el Kanado

0 el Finnlando (honte)

77 inoj, 73 malinoj

inoltre, viste le premesse, i messaggi ricevuti, l'interesse altrui dimostrati e la propria seppur scarsa esperienza

SOTTOLINEA

che il numero è sufficientemente riduttivo, per via della presenza quasi sicura di almeno altre due carovane, se non tre, e dell'assolutamente fuorviante carenza di iscrizioni dall'Italia (l'anno scorso ce ne furono più di 80)

ESORTA

ad una maggiore et sempre pronta ulteriore diffusione dell'aligxilo, della lieta novella e della presenza costante della parola "Venezia" nei discorsi varbadecaj che si terranno dai lettori di cotesto messaggio

In Fede, Sinjoro IJF

Venezia, addì 14 febbraio in 2000

Bollo in ceralacca: @#@*%#)$



QUALI CARATTERI SU NOVA SENTO?

Caro Samideano,

ho osservato che, negli articoli che appaiono in Nova Sento viene spesso utilizzata una varietà di simboli per indicare una cxapelita litero; in effetti, nel caso di strumenti che non dispongano degli appositi font, non vedo altra soluzione, ma, c'è un ma! Fino a che viene usata la 'x', o il simbolo '^', che nell'alfabeto Esperanto non esistono, non si dà adito a dubbi; quando invece venga usata una lettera che esiste, come ho visto spesso fare con la 'h', le cose si complicano (e diventano molto più scomode). Certamente non penso che tu ti prenda la briga di riscrivere o trascrivere tutti gli articoli, sarebbe un po' eccessivo!; mi permetterei quindi di suggerirti di invitare chi scrive a non usare questa od altre lettere esistenti dell'alfabeto, perché costituiscono una modificazione non più solo tipografica, ma della reale regolarità ortografica della lingua.

Complimenti per il tuo lavoro.

Korajn salutojn.

mario held

marioheld@libero.it

_________

Caro Mario,

non posso che essere d'accordo con la tua osservazione. Essa è importante non solo per questioni di tipo "stilistico" o "estetico", ma soprattutto perché Nova Sento ha anche lo scopo di essere una palestra per chi sta imparando l'esperanto e per chi rischia di dimenticarselo. Il fatto che esso venga scritto in modo non corretto e non uniforme è dunque senza dubbio un limite.

Non posso che invitare chiunque voglia contribuire a Nova Sento di farlo adottando la lettera "x" dopo le "cxapelitaj literoj".

Framerio



INSEGNAMENTO DELL'ESPERANTO: CONSIGLI PRATICI E UN PÒ DI TEORIA.

"LE ATTIVITÀ DI ASCOLTO"

Sebbene gli studenti di esperanto di solito sono in grado di comprendere molto di più di quanto sanno dire, le attività di ascolto sono spesso scoraggianti e non amate. Perché?

a.. Anche se la maggior parte dei suoni dell'esperanto sono presenti nella lingua italiana, ci sono parole simili che possono trarre in inganno come "dezerto" o "deserto" o ci sono tanti falsi amici come indica ad esempio MARCO PICASSO nel suo volumetto Parole in gioco, 1999.

b.. Troppo spesso gli studenti sono abituati alla lettura lenta e scandita dell'insegnante e quando si trovano a sentire la lingua viva (da un audiocassetta, una videocassetta, programmi radiofonici, ecc.) si spaventano dalla velocità. Quando si parla correntemente una lingua, la velocità di espressione è sempre piuttosto elevata e mai si scandiscono le singole sillabe o le singole parole.

c.. Ci sono diverse intonazioni e diversi accenti. L'esperanto essendo "cxies kaj nenies proprajxo" è spesso parlato con l'accento nazionale, per cui finché si parla tra italiani tutto bene, e con gli stranieri?.

d.. Gli studenti troppo spesso si bloccano se non capiscono tutte le singole parole, ecco perché bisogna abituarli a capire il senso generale quando ascoltano.

COME POSSIAMO AIUTARE I NOSTRI STUDENTI A SORPASSARE QUESTE DIFFICOLTÀ?

Dobbiamo migliorare le abilità di ascolto partendo da attività sulla comprensione globale, per arrivare ad una comprensione dettagliata.

Ad esempio soffermarsi sui suoni diversi tra italiano e esperanto.

Importante è anche insegnare ad ascoltare, dando delle attività da svolgere durante l'ascolto.

Un altro punto importante: insegnare che a seconda dello scopo del nostro ascolto, si ascolta in modo diverso. Cosa significa? A volte è necessario ascoltare e capire tutti i dettagli (ad esempio se ci si deve accordare su un appuntamento, se si devono ricevere delle indicazioni stradali, ecc.). A volte basta capire il contenuto generale della situazione e non tutte le singole parole (ad esempio le notizie di un telegiornale, una canzone, ecc.).

ALCUNI CONSIGLI:

a.. preparare gli studenti all'ascolto con attività di pre-ascolto, in modo che abbiano un'idea dell'argomento generale di ciò che ascolteranno. Ad esempio parlare con gli allievi dell'argomento del testo che stanno per ascoltare, spiegare le parole chiave

b.. dare un compito per l'ascolto: es.: quante persone parlano? Chi sono? Che relazione c'è tra loro?

c.. Variare molto le attività. Alternare la pratica di ascolto intensivo con quella dell'ascolto estensivo. Ad esempio un esercizio di riempimento richiede un ascolto intensivo, mentre una risposta ad esempio alla domanda concordi con l'opinione del parlante? Richiede una comprensione globale.

d.. Usare materiale vario: cassette, videocassette, spezzoni di notizie radiofoniche, interviste, film, canzoni.

LAURA BRAZZABENI

Commissione istruzione FEI



FREEDOS IN ESPERANTO?

Volevo segnalarvi che il gli sviluppatori del FreeDOS (www.freedos.org ) in questi giorni stanno lavorando alla traduzione in diverse lingue dei vari messaggi e dei manuali.

Sarebbe una buona occasione per la versione in esperanto che nessuno si è ancora offerto di fare.

Ps.

Io inizierò un corso di esperanto nella mia città solo il 21/2/00 quindi non penso di poter contribuire molto nell'immediato.

Amike

Arclele

buste@iol.it



NOVA ADESO DE FLAVIA DAL ZILIO

FLAVIA DAL ZILIO

P.ZZA MONUMENTO, 6

35028 PIOVE DI SACCO PD

posta elettronica: flavia.dalzilio@esperanto.it



NOVA TELEFONO DE FRANCESCO AMERIO

Mi petas vin noti mian novan telefon-numeron: 0335 7482237
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia