"Nova Sento in Rete" n. 320 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 320     2003-04-27
> Esperanto - istruzioni per l'uso: I vantaggi dell'Esperanto
> 7a Milana Interregiona Kunveno
> Labor-plano de UEA: informado - landaj informaj fakoj
> Relazione dell'Agenzia Disvastigo per il 2002
> Candidature per il Consiglio Nazionale FEI
> Venu al Gxenevo
> Pasita la nivelo 100 000


  Contenuto
Esperanto - istruzioni per l'uso: I vantaggi dell'Esperanto

La lingua internazionale Esperanto offre molti vantaggi, rispetto alle altre lingue:

1. Per apprenderla sono sufficienti pochi mesi; si noti che la lingua inglese, per quanto semplice, richiede invece parecchi anni di studio, particolarmente se si desiderano acquisire, oltre alla semplice grammatica di base, la corretta pronuncia, l'intonazione e le numerosissime espressioni idiomatiche, che costituiscono praticamente la metà di ogni normale testo o conversazione;

2. La partecipazione ai corsi di Esperanto è gratuita; questo perché le associazioni esperantiste sono costituite da volontari e non hanno fini di lucro. Si confronti con i prezzi dei corsi di lingue privati, spesso nell'ordine delle molte centinaia di migliaia di lire;

3. L'Esperanto offre ai giovani la possibilità di viaggiare: ogni anno viene pubblicato un libro, chiamato SERVIZIO PASSAPORTO, contenente migliaia di indirizzi di esperantisti disposti ad ospitare gratuitamente in tutto il mondo; si confronti con i prezzi dei soggiorni all'estero, anche presso famiglie;

4. Ogni anno si tengono in diverse nazioni convegni internazionali esperantisti; partecipando a tali convegni, i giovani incontrano centinaia di ragazzi e ragazze di tutto il mondo, scoprono altre culture ed altri modi di vita, si confrontano sui temi d'attualità. Inutile dire che la partecipazione a tali convegni è offerta a prezzo di costo: una settimana in Germania, ad esempio, a pensione completa e comprendendo conferenze, escursioni, concerti ed altro, costa circa 180.000 Lire; possibilità analoghe esistono in Francia, in Austria, in Polonia, in Cecoslovacchia, in Ungheria, e naturalmente in Italia;

5. Attraverso l'Esperanto si accede ad una vastissima cultura mondiale: in Esperanto si trovano le traduzioni di tutti i migliori libri di tutte le letterature, dalla Bibbia al Corano, dalla Divina Commedia al Kalevala, da Goethe a Mickiewicz; esistono antologie di letteratura giapponese, cinese, australiana, brasiliana; esistono anche centinaia di libri originali: romanzi gialli, biografie, umorismo, teatro, tutto ciò che si può desiderare di leggere.

6. L'Esperanto è internazionale, perché non appartiene a nessun popolo; tutti i popoli si incontrano in parità, perché tutti devono fare lo stesso, piccolo sforzo per studiarlo. Viceversa l'Inglese è la lingua di un popolo ben preciso, non di tutti; chi non nasce nella nazione giusta, resta sempre uno straniero e parla una lingua non propria.

Testo di Marco Bezzi - 1995
Adattato e rivisto da Francesco Amerio - 2003


7a Milana Interregiona Kunveno
Milano, 4 aprile 2003

Cari samideani ed amici
Il Circolo Esperantista Milanese è lieto di invitarvi al "7a Milana Interregiona Kunveno", il tradizionale convegno biennale. Confidiamo nella vostra gradita e numerosa partecipazione, che è la premessa indispensabile per il buon successo della manifestazione.
Constatato il gradimento riscosso dal programma del precedente convegno, abbiamo deciso di mantenere una impostazione analoga, abbinando l'aspetto esperantista, con un tema di attualità, con un programma culturale e conviviale.
Speriamo quindi d'incontrare la vostra approvazione.
Domenica 8 giugno 2003
Programma
ore 9.15 - 9.40 Ritrovo dei partecipanti sul marciapiede di fronte al noto Hotel Gallia. ( Uscendo dalla Stazione Centrale, subito sul lato di destra )
ore 9.40 Puntuale partenza in comodo pullman per una breve sosta presso la nuova sede del Circolo Esperantista Milanese con mini/rinfresco.
ore 11.00 Arrivo al "Palazzo Borromeo Arese" di Cesano Maderno. Visita con guida delle sue sale, del ninfeo ed eventualmente del giardino del parco.
ore 13 circa Pranzo conviviale al ristorante La Fametta nel verde di Garbagnate Milanese.
ore 15 circa Presso lo stesso ristorante il dott. Davide Astori tratterà un tema di attualità, sul quale seguirà un dibattito.
ore 16.30 Partenza e ritorno alla Stazione Centrale, previsto per le ore 17.

La quota di partecipazione è di 32 Euro tutto compreso: pullman, pranzo e bevande, ingresso e guida.
Un nostro samideano sarà presente in stazione alla balconata circolare e sopraelevata posta al centro della grande galleria di testa, allo stesso piano degli arrivi dei treni.
La stazione è raggiungibile con le linee metropolitane 2 (verde) e 3 (gialla) da chi arrivasse da altrove, o volesse parcheggiare vicino ai loro capolinea di periferia.
Per agevolare il lavoro organizzativo, vogliate comunicare la vostra adesione appena possibile a:
Giovanni Conti, tel. 02 66301958 cont.giovanni@tiscalinet.it
Ermigi Rodari, tel. 02 2364190 ermigi@infinito.it
Vi ringraziamo per la gradita adesione e nell'attesa d'incontrarvi inviamo i più cordiali saluti

Il presidente
Gianfranco Polerani


Labor-plano de UEA: informado - landaj informaj fakoj

Kelkaj esperantistoj sxatas paroli en Esperanto al esperantistoj. Ili faru tion, se tio estas ilia plezuro.

Kelkaj aliaj sxatas paroli en naciaj lingvoj al neesperantistoj. En cxiu lando la landa asocio devus havi sian landan informan fakon, kiu fakte devus krei (eventuale nur traduki) tekstojn kaj sendi ilin al neesperantistaj instancoj, jxurnalistoj, gazetoj, ktp. Paroli pri Esperanto kaj gxiaj valoroj al neesperantistoj estas grave.

Kelkaj landaj asocioj havas tian informan fakon. Multaj aliaj landaj asocioj devas starigi gxin.

Cele al tio, estis kreita listo, kiu ne estas por diskutantoj sed por tradukantoj kaj disvastigantoj.

Oni povas proponi aligxi al gxi per senteksta mesagxo al .

Mi rediras: oni ne rajtas en gxi diskuti sed nur kunlabori. "Listaj turistoj" bonvolu ne reagi.

En la kazo de landoj/lingvoj, por kiuj jam ekzistas tradukanto, la akcepto/neakcepto de la aligx-peto estos diskutata kun la jamaj membroj.

Amike
Renato Corsetti
____________________________
Renato Corsetti via del Castello, 1
IT-00036 Palestrina, Italujo



Relazione dell'Agenzia Disvastigo per il 2002

È continuata anche nel 2002 l'attività informativa di Disvastigo (agenzia regolarmente registrata presso il Tribunale di Chieti, come risulta del Repertorio delle Agenzie di Stampa Edite in Italia della Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria) che, come risulta dai contatti personali che l'agenzia va prendendo con la stampa, comincia ad esser conosciuta ed apprezzata come fonte di informazioni sulle sue tematiche, sugli sviluppi del dibattito sul problema linguistico nell'Unione Europea, sulla discriminazione linguistica e sugli avvenimenti della comunità esperantista in Italia e all'estero. Numerosi ed estesi sono stati gli articoli pubblicati dalla stampa, alcuni del quali hanno avuto nella regione Abruzzo, in cui Disvastigo è più attiva, il titolo a grossi caratteri nelle locandine esposte ben in evidenza nelle edicole, come gli articoli "L'esperanto nelle scuole teatine" e "Comperiamo solo in italiano". Molti sono stati gli articoli che hanno preso lo spunto dalla Pasporta Servo, sempre più estesa in Abruzzo, e dall'annuncio del congresso di Göteborg.
L'elenco senz'altro incompleto degli articoli raccolti da Disvastigo ed inviati al curatore del sito www.disvastigo.it Nicola Ruggiero per l'affissione supera le 80 unità.

Un eccezionale successo è stato ottenuto con la pubblicazione sulla più diffusa rivista di informatica Il Mio Computer di un ottimo articolo sull'Esperanto con unito nel CD-Rom il corso di Pereira in ben 140.000 copie!!!

Il Comitato per la difesa delle lingue e delle culture Allarme lingua, collegato con Disvastigo nell'azione informativa, ha preso diverse iniziative di cui ha parlato la stampa, come la denuncia al Mediatore europeo dell'esclusione dell'italiano nel quadro del programma per l'agricoltura SAPARD coi paesi dell'est, di cui ha scritto anche Vox Latina, portavoce della francofonia nel mondo, e Giorgio Bronzetti, promotore di detto comitato ha ricevuto dall'assessore all'istruzione del Comune di Chieti un prestigioso trofeo per la cultura che gli è stato consegnato con una pubblica cerimonia dal presidente dell'Accademia della Crusca Prof. Francesco Sabatini per il suo impegno in difesa della lingua italiana e studio dell'esperanto.

Giorgio Bronzetti


CANDIDATURE AL CONSIGLIO NAZIONALE FEI

Nell'ambito del congresso nazionale di Ancona avranno luogo le elezioni per il rinnovo del consiglio nazionale della Federazione Esperantista Italiana e collegio revisori dei conti.

A tale proposito si ricorda l'importanza di avere nuove candidature.

È infatti necessario che il consiglio si rinnovi e che tutti contribuiscano alla conduzione della federazione.

Se volete candidarvi o avete delle proposte di candidature siete pregati di mettervi in contatto con:
Itala Esperanto-Federacio -
v. Villoresi, 38 I-20143 Milano - Tel+fax 02 58100857
o con
laura brazzabeni
segretario generale FEI


Grazie della collaborazione
laura brazzabeni
*******************************************************************************************

Venu al Gxenevo

Unuigxintaj Nacioj, UN, havas cxefan sidejon en Novjorko kaj cxefan euxropan sidejon en Gxenevo. En Gxenevo okazos en decembro (10-12an) pinta konferenco de sxtatestroj, ministroj, pri informado, kun temo "Ligu la neligitajn", ni konektu al la reto la personojn el la tria mondo pere de materialo por celi cirkuladon de la informado. UEA klopodas oficiale partopreni la konferencon.

Aliflanke la svisaj geesperantistoj emus montri sin surtrate antaux la konferenco kaj varbadi pri Esperanto, kvankam la temo de la konferenco ne precize ligigxas al lingvajproblemoj Tamen, cxar multaj jxurnalistoj estos en Gxenevo, la manifestacio povas movigi la pensojn.

Plej multe da gesamideanoj estas petataj kunveni sabate la 6an de decembro 2003 je 14.00 antaux la cxefa stacidomo de Gxenevo (kies nomo estas Cornavin).

VENU AL GxENEVO!!

Ni kune marsxos al Palaco de Nacioj, sidejo de UN. Tie estas placo, kie ni staros kaj informos la publikon. Ni havu banderolojn kun frapfrazoj pri Esperanto kaj lingva demokratio. Fino je proks. 16.30. Gazetara konferenco okazos jxus antaux la marsxo.Cxar ni ne deziras iri dekope, sed sxatus atingi pli altan nombron, 100, 200 eble pli, ni petas la gesamideanojn, kiuj decidas veni, aligxi cxe Mireille Grosjean, cp 9, CH 2416 Les Brenets, retposxte: antaux la 15an de novembro.

DANKON!!

Renato Corsetti via del Castello, 1
IT-00036 Palestrina, Italujo



Pasita la nivelo 100 000

En la paska dimancxo estis elsxutita la centmila elektronika libro en e-Librejo. La 'honoron' de tiu ronda cifero ricevis la e-libro 'Gulivero en Liliputò de Jonathan Swift, lingve reviziita eldono de tre frua esperanto-traduko. Samtempe tio estis la 431-a elsxuto de tiu titolo.
Cxiuj libroj en eLibrejo dauxre estas senpagaj kaj troveblas cxe www.esperanto.nu/eLibrejo.

Raportis: Franko Luin
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia