"Nova Sento in Rete" n. 356 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 356     2004-01-24
> Esperanto - istruzioni per l'uso: Domande frequenti sull'esperanto
> Traudukistoj sercxataj por Komerca Cxambro en Rusio
> Internacia Semajno de 'Eniro al Tibeto'
> Aligxoj al Sennacieca Asocio Tutmonda (SAT) por 2004
> Gruppo teatrale cercasi
> Corso "lernu!" in Esperanto
> Esperanto Koresponda Servo


  Contenuto
Esperanto - istruzioni per l'uso: Domande frequenti sull'esperanto

Quando è nato l'esperanto?
L'esperanto è nato alla fine del secolo scorso. Ludovico Lazzaro Zamenhof pubblicò la prima grammatica nel 1887 nella speranza di contribuire a migliorare la comunicazione fra i popoli.

Che tipo di lingua è?
L'esperanto è una lingua semplice e razionale nella grammatica: tutti i verbi si coniugano allo stesso modo; da un insieme ristretto di elementi base si possono derivare moltissime parole composte; ecc. Il vocabolario deriva per la maggior parte dalle lingue neolatine.

Dove si parla l'esperanto?
L'esperanto è usato in tutto il mondo; la zona con la maggiore densità di esperantisti è probabilmente l'Europa centrale.

Quante persone lo parlano?
Secondo una fonte molto autorevole, l'Enciclopedia Britannica, circa otto milioni di persone. Stime piò prudenti parlano di centinaia di migliaia. La risposta che si trova piò spesso è intermedia: circa tre milioni di persone.

Ma non è una lingua solo europea?
È una lingua mondiale, e in questi anni i posti dove cresce di piò sono l'Africa e l'Estremo Oriente. È vero che l'alfabeto e il lessico sono un ostacolo per i non occidentali (non piò che con l'italiano o l'inglese, ovviamente); in compenso la struttura della lingua (basata sul costruire le parole a partire da elementi invariabili) la rende molto piò simile ad alcune lingue extraeuropee che alla nostra.

Gli esperantisti sperano di abolire le lingue nazionali?
Fin dalla sua nascita l'Esperanto è usato e proposto come seconda lingua ausiliaria per i rapporti internazionali, parallelamente alle lingue nazionali.

Non basta imparare le lingua straniere?
La molteplicità delle lingue è una grande ricchezza dell'umanità, e lo studio delle lingue straniere è importantissimo. Però quante persone sono in grado di imparare tutte lingue che potrebbero servire? Nella sola Unione Europea ci sono 11 lingue ufficiali (e presto ben di piò). E anche ammesso di riuscirci, ci vorrebbe un enorme dispendio di fatica, tempo e denaro.

Allora scegliamone una sola (l'inglese)!

Naturalmente non abbiamo niente contro lo studio della lingua inglese, e apprezziamo tutte le opportunità per comunicare che essa dà; però imparare a fondo anche una sola lingua straniera è un investimento che non tutti si possono permettere; privilegiare una sola lingua nazionale sulle altre è un atto discriminatorio; l'uso internazionale di una lingua nazionale (e quindi difficile) mette in pericolo la sopravvivenza delle lingue piò deboli. L'esperanto, essendo relativamente facile e neutrale, non ha questi tre svantaggi; perciò lo parliamo, senza per questo rinunciare all'uso delle altre lingue. Anzi, come abbiamo già detto, l'esperanto facilita l'apprendimento delle lingue straniere, inglese compreso.

L'esperanto è una lingua artificiale / fredda / senza cultura / ...
Basta ascoltare una conversazione in esperanto per rendersi conto che è una lingua come tutte le altre, per niente fredda o meccanica. Fra l'altro ai nostri incontri spesso nascono flirt e amori internazionali, ed esistono famiglie che comunicano prevalentemente in esperanto. E di conseguenza ci sono persone che parlano l'esperanto dalla nascita: provate a dirlo a loro che è una lingua artificiale! Per quanto riguarda la cultura, vedi pag. 33.

Ma se non ce l'avete fatta in cent'anni...
Non è necessario essere uno specialista per sapere che cent'anni sono un tempo molto breve per una lingua. Comunque quasi tutti gli esperantisti contesterebbero la frase "non ce l'avete fatta": l'esperanto esiste e chi vuole può usarlo per comunicare in modo facile, divertente ed immediato con ragazzi e ragazze di tutto il mondo. Probabilmente questa è la cosa piò importante.
*****************************************************************************************

Traudukistoj sercxataj por Komerca Cxambro en Rusio

Unue mi iom klarigu pri la afero. Mi komencis labori en la Komerc-Industria Cxambro de mia Chuvasha Respubliko en la buroo de tradukado, kreita gxuste kun mia alveno kaj al mia taskaro listigxas ankaux traduki pagxaron de la Cxambro en diversajn lingvojn. Do, mi planas lancxi: en la angla, franca, itala kaj esperanto. Do, mi bezonas:
- helpon korekti miajn tradukojn en la italan;

- trovi personon kiu povus konsulti min pri la itala pli malpli regule, cxar enkadre de la pliintensigxantaj ligoj inter Rusio kaj Italio rapide kreskas neceso pri traduksistoj kaj interpretistoj kaj da tiuj ni havas ege malmulte en Cheboksary... Do, simple mi sxatus perfektigi mian italan.
- Do, se estas ebleco trovi iun italo(j)n kiu pretus helpadi al mi pri la aferoj menciitaj mi estus multe danka ;-)!
Amike, Aleksandr Blinov

*****************************************************************************************

Internacia Semajno de 'Eniro al Tibetò

Ni kore invitas vin partopreni en "Internacia Semajno OE; Eniro al Tibetò en 2004".

Dum la aktivado, ni eblege prezentos al vi kulturojn kaj historiojn de Tibeto kaj per hada-oj sanktaj kaj puraj bonvenigos vin vizitadi mistermontojn kaj sanktlagojn sur firsto de la mondo. En la Internacia Semajno (01-07/08) post la 89-a UK ni prezentos al aligxantoj 5 itinerojn kaj 11-gradajn prezojn.

Organizantoj de Xìan Zhiyuan Kultura Firmao kaj turismaj oficejoj de Xìan kaj Tibeto.

Inf: Zuo Jun (s-ro), Xìan, C'inio.
rete: partnero@pub.xaonline.com
Jena informero aperis en NUN
*****************************************************************************************

Aligxoj al Sennacieca Asocio Tutmonda (SAT) por 2004

SAT-Peranto por Italio informas, ke italaj S.A.T.-Membroj kaj homoj, kiuj deziras aligxi al S.A.T aux informigxi pri Sennacieca Asocio Tutmonda povas sinadresi al li:
Carlo BOURLOT, Via Quarello 40,
10135 TORINO (TO).
Tel 011-3970477 rete: c.bourlot@libero.it
Posxta Konto (Carlo Bourlot, via Quarello k.t.p.) n. 43976158
--------------------------------------------------------------------------
La SAT-kotizoj (jaro 2004) por Italio estas:
- ALIGXO 2004 al S.A.T. kaj ABONO al la revuo: 48,00 Eu.
- NURA ABONO AL LA REVUO: 52,00 Eu.
--------------------------------------------------------------------------
A T E N T U !
En "Sennaciulo" (Oficiala organo de S.A.T. = Sennacieca Asocio Tutmonda) de Januaro 2004, lastpagxe aperis tabelo kun kotizoj kaj perantoj. La tie presita retadreso de la IT-Peranto (t.e. mi: Carlo Bourlot) estas malgxusta do, se iu volas rete atingi min, tiu NEPRE NE SKRIBU al < s.bourlot.... > sed al mia gxusta retadreso, kiu estas: < c.bourlot@libero.it >.
La aliaj tie presitaj "koordinatoj" pri mi estas gxustaj.
Kamaradece al la novaj kaj malnovaj SAT-anoj bondeziras,
Carlo Bourlot.

*****************************************************************************************
GRUPPO TEATRALE CERCASI

Il comitato organizzatore del prossimo congresso italiano di Esperanto (Treviso, 03.09.2004 - 06.09.2004) sta cercando un gruppo teatrale disposto a recitare una commedia in esperanto. È previsto un compenso.

Gli interessati possono contattare Flavia Dal Zilio
flavia.dalzilio@esperanto.it
*****************************************************************************************

Corso "lernu!" in Esperanto (www.lernu.net) rif. Nova Sento in rete n.355

Sono un esperantista autodidatta di 62 anni, che ha provato in due anni molti dei corsi in rete. Giunto al punto di voler perfezionare grammaticalmente la mia conoscenza, dopo aver cominciato con la PMEG, troppo impegnativa per il tempo che posso dedicare allo studio dell'Esperanto, ho incontrato "lernu!" nella versione esperanto e mi sono trovato benissimo.

Con questa mia testimonianza diretta voglio consigliare a tutti questo corso anche in Esperanto, eventualmente come ripetizione per un miglior apprendimento della lingua dopo aver studiato quello in italiano.

Con un sentito ringraziamento a tutti quelli che lavorano per mettere in rete preziosi siti per imparare l'Esperanto,

Gianfranco Ferrero, direttore Unitre di Rivoli (Torino)
gianferrero@tiscali.it>
*****************************************************************************************

Esperanto Koresponda Servo

La listo de esperantistoj, sercxantaj esperantistajn korespondantojn, de Januaro 2004 estas preta.
-------------------

NOTU: Se vi sendas ret-posxton al mi, NEPRE metu "EKS" aux iun esperantan vorton cxe la temlinio. Mi ricevas multege da rubajxo kaj mi forjxetas la nekonatajn mesagxojn.

-------------------
Por partopreni en la listo, bonvolu sendi vian korespondpeton.

Adresoj de retpagxoj de EKS: http://members.aol.com/enrike/ekspeto.htm (listo, nur Esperanto)

Bonvolu legi la reguloj: (en Esperanto) http://members.aol.com/enrike/ekseo.htm

Enrike@aol.com
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia