"Nova Sento in Rete" n. 369 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 369     2004-04-23
> Esperanto - istruzioni per l'uso: Le sedici regole
> Torino 2006: Esperanto olimpika lingvo
> Bilbao vokas por la 6a Euxrop-Unia Esperanto-Kongreso - Auxgusto 2004
> Quaderno di intercultura sull'Esperanto a Mantova
> Partecipazione a iniziativa ecologista
> Scambi giovanili a tutto raggio
> 4-a Azia Kongreso de Esperanto - Marto 2005 - Nepalo lando de diverseco
> Nome in codice: "Te la do io l'Europa!"


  Contenuto
Esperanto - istruzioni per l'uso: Le sedici regole dell'Esperanto.

1. L'articolo indefinito non esiste; esiste solo l'articolo determinativo invariabile 'là per tutti i generi, casi e numeri.

2. Il sostantivo è caratterizzato dalla finale '-ò (plurale '-oj'). Esistono solo il caso nominativo e quello accusativo (gli altri si formano con le preposizioni).

3. L'aggettivo termina in '-à.

4. I numerali sono indeclinabili.

5. I pronomi sono: mi, vi, li; sxi; gxi, ni, vi, ili (io, tu, lui, lei, esso, noi, voi, loro).

6. Il verbo non si modifica secondo persone o numeri. Vi sono desinenze fisse per il presente (-as), il passato (-is) e il futuro (-os) dell'indicativo, per il condizionale (-us), per l'imperativo (-u), per l'infinito (-i).

7. Gli avverbi derivati terminano in '-è.

8. Tutte le preposizioni reggono il caso nominativo.

9. Ogni parola si pronuncia come è scritta.

10. L'accento tonico cade sempre sulla penultima vocale grafica.

11. Le parole composte si formano combinando radici.

12. È ammesso solo un negativo per frase (non ci sono doppi negativi come in italiano).

13. Il moto a luogo si forma con l'accusativo delle parole.

14. Ogni preposizione ha un significato preciso e costante.

15. Le parole di origine straniera acquisiscono l'ortografia dell'Esperanto.

16. Si possono tralasciare per eufonia le vocali finali di sostantivi e articolo (apostrofo).


Torino 2006: Esperanto olimpika lingvo

Prezidantoj de UEA, Itala Esperanto Federacio kaj Torina Esperanto-Centro skribis dum la pasintaj semajnoj leteron proponante, inter alie, la utiligon de Esperanto kiel oficiala lingvo por la vintraj olimpikaj ludoj kiuj okazos en Torino en jaro 2006.

La letero estis sendita al cxefaj politikaj instancoj kiuj nuntempe kunordigas la organizadon de la ludoj.

La propono bazigxas sur la konsidero ke la valoroj de paco, frateco kaj solidareco inter popoloj estas komuna grundo inter Olimpikaj Ludoj kaj Esperanto Movado.

Krom la propono akcepti Esperanton inter la oficialaj lingvoj de la Olimpikaj Ludoj, Esperanto movado starigis aliajn proponojn koncernantajn la produktado de inform-materialo pri Torino kaj regiono Piemonte, tradukado en Esperanto de la ttt-pagxoj de la ludoj, ktp.

Dum la venontaj tagoj komencigxos la lobiumado necesa por atingi konkretajn rezultojn.

La letero estas disponebla en la itala lingvo.

Francesco Amerio
f.amerio@libero.it


Internacia Esperanto-kongreso en Euxropo:
Bilbao (Hispanio) vokas vin por la 6a Euxrop-Unia Esperanto-Kongreso 25a gxis 29a de Auxgusto 2004

Cxi-jare la Universala Kongreso okazos en Cxinio: por tiuj kiuj ne emas vojagxi tiel malproksimen bona alternativo por esperantumi en internacia etoso estas la Euxropa E-Kongreso en Bilbao (Vaskio en Hispanio). Vi ne bezonos sangxi valuton: vi restos en Euxro-lando.
Jen la aligxkotizoj (en euxroj) por Italoj kaj ceteraj EEU-anoj:
Kat. 1 Individua kongresano: gxis 2004/04/30 Euxroj 60 poste 70
Kat. 2 Kunulo tiu, kiu logxas samadrese kun aligxinto, kiu pagas kotizon en Kat. 1); aux Junulo (tiu, kiu naskigxis post 1974/12/31): gxis 2004/04/30 Euxroj 40 poste 45.
La koncernan kotizon vi povas pagi pere de IEF.

Se iu intencas vojagxi al Bilbao, oni sciu ke ekzistas la ebleco flugmasxine atingi la urbon per rektaj flugoj, je ne alta prezo.
Ekzemple el Romo flugmasxino flugos la 23an de auxgusto je 15.15 kun alveno en Bilbao je la horo 17.20. Reveno la 30an de auxgusto, ekflugo je horo 17.50 kun alveno je la 20.05 en Fiumicino. Biletoj kostas iom malpli ol 86 euxrojn.

La flugoj estas tiuj vendataj de kompanio Volareweb.

Por pliaj informoj - kaj por vojagxi kune - bv. vin turni al
Umberto Broccatelli.
u.broccatelli@tiscalinet.it


Quaderno di intercultura sull'Esperanto a Mantova

Presso il Centro di Educazione Interculturale a cura dell' Assessorato alla Politiche Sociali della Provincia di Mantova è uscito il Fascicolo contenente i lavori premiati o segnalati nel nostro Concorso Letterario "Esperanto per la pace" del 2003. Il fascicolo ospita anche una serie di articoli che presentano il Movimento Esperantista nelle sue varie articolazioni; letteraria, interculturale, internazionale, pacifista ecc. A cura del Centro di Educazione Interculturale esso è stato spedito a tutti i Centri d' Italia ed a tutti i gruppi esperantisti italiani.

Prof. Laura Brazzabeni
Via Montanara Sud 91/a
46010 Campitello (MN) Italy

lbrazza@libero.it
laura.brazzabeni@esperanto.it


Partecipazione a iniziativa ecologista

Domenica 9 maggio il Vicenza Esperanto Centro parteciperà alla campagna "puliamo i fiumi" di Legambiente con alcuni volontari che collaboreranno alla rimozione di rifiuti dagli argini di un fiume di Vicenza.
Ci proponiamo, con questa iniziativa, di consolidare i legami con le associazioni di Vicenza e di approfittare della giornata per fare propaganda.
Gxis.

Gianluca Serbo



Scambi giovanili a tutto raggio

Ragazzi dai 15-18 ai 25-29 anni, state all'erta! Questo è il periodo in cui i Comuni hanno appena pubblicato o stanno per pubblicare gli avvisi con cui informano circa gli scambi giovanili finanziati che organizzano per la prossima estate. Si tratta di splendide occasioni per fare una o due settimane di vacanza con ricchi contenuti e robuste prospettive, spendendo cifre veramente modeste.

Ognuno si rivolga subito all'Ufficio scambi internazionali, o all'Ufficio Giovani o all'Informagiovani del proprio Comune, chiedendo i dettagli del progetto locale e, soprattutto, le date di scadenza per presentare domanda.
Si tengano presenti due caratteristiche comuni, raramente disattese:

- ogni Comune ha il proprio progetto di scambi giovanili;

- ogni Comune finanzia gli scambi solo per i giovani residenti nel proprio territorio.

Partecipare ad uno scambio significa trascorrere all'estero un certo numero di giorni o settimane in compagnia di coetanei di vari altri Paesi, con la guida di animatori.

Si convive nella medesima struttura e si svolgono attività in comune, diverse secondo il tipo di scambio e di organizzazione ospitante. Si possono realizzare attività sportive, artistiche, formative (workshop creativi o pratici, campi di volontariato, corsi di lingua), ricreative (visite alle città, escursioni, conoscenza di usi e culture diversi), ecc.

Ogni scambio è diverso dagli altri, ma tutti hanno uno scopo comune: aprire una finestra sul mondo per vedere oltre i pregiudizi e ampliare i propri orizzonti.

Se pensate di andare in un Paese fuori dall'Unione Europea, controllate subito di avere il passaporto in ordine oppure rinnovatelo, perché dovrà essere a posto nel momento in cui sarà accettata la vostra domanda.
All'interno dell'Unione Europea è sufficiente la carta d'identità, anche questa in ordine.

Non rimandate il tempo dell'informazione: anche se a voi interessano gli scambi che si tengono in settembre, le domande bisogna farle molti mesi prima, addirittura a maggio.

Affinché possiate vedere concretamente qualche esempio di ciò di cui abbiamo scritto, vi segnaliamo i siti Internet di alcuni Comuni, o enti collegati, dove già si trovano le informazioni sui rispettivi programmi di scambi:

Bologna: www.giramondo.org/italiano/estivi/estivi_proposte.htm
Torino: www.comune.torino.it/infogio/scambi/
Verona: http://informagiovani.comune.verona.it/public/_cfm/page/page_557.cfm
Padova: www.padovanet.it/progettogiovani/cont.asp?set=11&cont=97
Ferrara: www.comune.fe.it/giovani/scambi.htm
Celle Ligure: www.comune.celle.sv.it/scambiinternazionali.html

Se volete ampliare il ventaglio delle vostre scelte, potete dare un'occhiata ai progetti di scambi internazionali di alcune associazioni che, in genere, non pongono limiti rispetto alla residenza dei candidati.

Padova: www.xena.it/exchange.html
Campania: www.cdr-campania.org/scambi_culturali/associazioni.asp
Ferrara: www.occhiaperti.net

informazione riproducibile solo citando la fonte www.eurocultura.it


4-a Azia Kongreso de Esperanto
(4-8 de Marto 2005) Nepalo lando de diverseco

Nepalo estas ebria miksajxo: fascina lando de antikva historio, viglaj kulturoj kaj popoloj, biodiverseco kaj majestaj pejzagxoj.
Gxiaj geografiajxoj etendigxas de belaj altaj negxpintoj en la nordo, la malpli altaj montoj en la mezo kaj bela, fekunda ebenajxo kun multaj arbaroj en la sudo. Situante inter Tibeto (Cxinio) kaj la Ganga ebenajxo (Barato), Nepalo tra sia historio sentis la influon de ambaux ties diversaj civilizacioj, sed samtempe kreis identecon por si. La lando havas preskaux 23 milionojn da homoj, parolantaj 70 lingvojn aux dialektojn.

Flugoj al Katmando: Royal Nepal Airlines, la nacia aerlinio, flugas al Bankoko, Bangalore, Kalkuto, Delhio, Dubai, Frankfurto, Hongkongo, Mumbajo, Osako, Parizo, Londono, Sxanghajo kaj Singapuro. Per aliaj aerlinioj oni rekte atingas Katmandon de Amsterdamo, Munkeno, Vieno, Abu Dhabi, Bankoko, Benareso, Dhaka, Delhio, Doha, Kalkuto, Lhasa, Paro kaj Patna.
Hoteloj: Katmando disponas je largxa spektro de hoteloj -de kvinstelaj gxis tiaj kie oni pagas nur kelkajn dolarojn por tranokti.

La kongresejo: hotelo Radisson
Konstanta adreso de la 4-a Azia Kongreso de Esperanto:
4-a AK de Esperanto (cxe NEspA)
G.P.O. Box 8974 CPC 102
Katmandu
Nepal
Retadreso: esperanto@wlink.com.np
Telefono: +977-1-4410524 (11:00-17:00 lundo-vendredo)
TTT-pagxo: www.esperantonepal.com


Nome in codice: "Te la do io l'Europa!"

Cari amici,
si avvicinano rapidissimamente le elezioni europee. Armiamoci e partiamo per avere rappresentanti nel futuro Parlamento Europeo, che almeno abbiano sentito parlare di Esperanto.

Su invito ed indicazioni della Euxropa Esperanto-Unio la FEI si sta muovendo con questo programma, che è analogo a quello che si sta facendo in altri paesi:

A LIVELLO CENTRALE

La FEI stessa, praticamente Aldo Grassini, contatta tutte le segreterie nazionali dei partiti politici, e li invita ad esaminare il problema del multilinguismo in Europa e ad impegnarsi su un testo in questo senso messo a punto nei mesi scorsi.

Aldo ha già parlato con Fassino, per i DS e l'Ulivo, e adesso prosegue nei contatti con tutti.

In questo noi, normali mortali, non possiamo aiutarlo, a meno che non siamo fratelli o sorelle di un segretario di un partito nazionale o abbiamo altre entrature.

A LIVELLO LOCALE

A livello locale, nei vari distretti nei quali è divisa l'Italia per le elezioni europee, invece dobbiamo darci da fare (solo se vogliamo. Il movimento esperantista è un movimento di volontari. Nessuno è costretto a fare niente, però se lo fa non sarà costretto a dire ai nipoti "io non c'ero").

Dobbiamo raccogliere gli indirizzi postali e gli indirizzi di posta elettronica dei candidati di qualsiasi partito nel nostro distretto e Mandarli a Marco Menghini .

Marco ed Aldo, poi, si occuperanno di mandare ai candidati via rete o via posta normale delle lettere con delle dichiarazioni, una suggerita dalla EEU sulla difesa della lingua nazionale ed una ripresa da una precedente dichiarazione di Umberto Broccatelli su una conferenza europea sul problema linguistico (grazie ad Umberto, che ha redatto il tutto).

Coloro che avessero la possibilità di contattare personalmente i candidati localmente lo facciano sapere a me, Renato Corsetti , ed io penserò a far inviare loro le dichiarazioni da sottoporre ai candidati e del materiale informativo da lasciare ai candidati. La spedizione di materiale costa, quindi chiedetelo solo se siete sicuri di poter contattare dei candidati.

Scusate per il titolo scherzoso ma è una cosa seria.

Ciao
Renato Corsetti

SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia