"Nova Sento in Rete" n. 370 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 370     2004-04-30
> Esperanto - istruzioni per l'uso: L'inglese ha gia' vinto?
> Rassegna stampa congresso UEA Firenze 2006
> Verbale Comitato Esecutivo Fed. Esp. Italiana - 17 Aprile 04
> seminarioj pri Esperanto-instruado
> 39-a Brazila Kongreso de Esperanto
> Parlamenta Agado
> Lavoro all'estero
> Korektoj de eraroj de nova PIV


  Contenuto
Esperanto - istruzioni per l'uso: L'inglese ha già vinto?

Risposta di Seán Ó Riain, diplomatico irlandese a Berlino, a chi crede sinceramente che l'inglese abbia già vinto, che "si è perso l'ultimo treno", come affermano molte persone simpatizzanti dell'Esperanto, ritenendo però che ormai sia troppo tardi.

Da irlandese potrei rispondere che da noi - dove, in anticipo sul resto dell'Europa, già tutti parlano fluentemente l'inglese e la maggioranza, dopo quattro generazioni, ha già perso la propria lingua irlandese - esiste addirittura un grande movimento che continua a lottare per l'irlandese e proprio per tale motivo NON accetta l'affermazione che l'inglese abbia già vinto.

1. Se paragoniamo le lingue nazionali agli animali, l'inglese, che in questi tempi è la lingua più forte, potrebbe essere il leone. Accettare il dominio attuale dell'inglese soltanto perché questa è la realtà, sarebbe come accettare una situazione in cui belve senza catene vagano nel giardino zoologico soltanto perché hanno distrutto le loro gabbie. In questo caso la soppressione di tutte le altre bestie da parte dei leoni sarebbe tanto sicura come la morte di tutte le altre lingue, se l'attuale uso internazionale dell'inglese potesse continuare senza regole.

È da ipocriti fingere di non comprendere questo: "Purtroppo le altre bestie/lingue non sono state abbastanza forti da far concorrenza al leone - all'inglese - sul libero mercato. La loro morte dimostra soltanto la superiorità del leone - dell'inglese". Quando ci sono enormi differenze di forza tra le lingue, come ora, solo la legge può renderci liberi mentre una libertà senza regole finisce per opprimere.

2. "L'inglese come lingua internazionale assomiglia alla prima automobile prodotta in serie, il "modello T Ford": quel modello rappresentava un grande miglioramento rispetto alla situazione precedente, ma oggi chi vorrebbe cambiare la sua nuova BMW con un "modello T Ford"? L'Esperanto, come lingua internazionale - e sottolineo internazionale, uso che può non essere valido in altri campi - rappresenta la più moderna BMW, un aereo
oppure una bicicletta, a vostra scelta."

3. "L'inglese assomiglia a una rosa rossa, un fiore molto bello e apprezzato. Ma chi gradirebbe un giardino colmo soltanto di rose rosse, senza nessun altro fiore? In campo linguistico, l'attuale uso internazionale senza regole dell'inglese può produrre un giardino simile.

4. Anche il francese "aveva vinto" un secolo fa. Il latino aveva vinto 2.000 anni fa, ma ora dov'è? Nonostante la "vittoria" dell'inglese, se si vuol commerciare in Cina, si deve imparare il cinese.

5. Siamo certi che tutti i parlamentari europei conoscono bene l'inglese?
In tal caso, a cosa servono gli interpreti? E in caso contrario, come si può affermare che esso di fatto "ha vinto"?

6. In Mongolia, chi parla inglese potrà, forse, raggiungere il suo albergo grazie al suo inglese; chi parla Esperanto può dibattere con un mongolo, in quella lingua, sulla cultura mongola.

7. A qualcuno che si vanta della sua grande padronanza dell'inglese, potete proporgli di chiarire, in inglese: A. Come si fa funzionare un mezzo di trasporto? B. Come si cucina una frittata di patate? Chi sa l'Esperanto, anche a livello medio dopo alcuni mesi di studio diligente, è capace di farlo.

Seán Ó Riain
Presidente dell'Unione Esperantista Europea
Vedi http://www.esperanto.net, http://www.lingvo.org e http://www.lernu.net


RASSEGNA STAMPA CONGRESSO UEA FIRENZE 2006

Anche se il 2006 sembra ancora lontano, il LKK sta già lavorando da tempo per l'organizzazione del Congresso Mondiale dell'UEA di Firenze e anche la stampa se ne sta già occupando e se ne occuperà sempre più nei mesi a venire.
A tale proposito chiedo la collaborazione di tutti, affinché mi segnalino e inviino tutti gli articoli, articoletti, comunicati che abbiano a che fare con il Congresso del 2006. Quindi chiunque troverà sulla stampa locale, nazionale, internazionale menzione al congresso, è pregato di darmene collaborazione, al fine di predisporre una accurata rassegna stampa.
Il materiale può essere inviato per posta cartacea all'indirizzo di Via Montanara Sud 91, 46010 Campitello (MN) o per posta elettronica con scannerizzazione dell'articolo a lbrazza@libero.it.
Certa della collaborazione, a presto

Laura Brazzabeni
commissione informado UKFirenze 2006


COMITATO ESECUTIVO FEI 17-04-04

Il 17 aprile 2004 ha avuto luogo a Bologna il CE della FEI, con la presenza di tutti i suoi membri; erano presenti anche la neo-eletta presidente IEJ Daniela Tagliafico e il redattore della rivista.
È emerso quanto segue:
- sono già in atto i preparativi per la terza edizione del Premio Zamenhof - verranno inviate alla biblioteca della città di La-Chaux-de-Fonds, che ne ha fatto richiesta, alcune delle pubblicazioni FEI
- a Bolzano avrà luogo il 14 maggio alle ore 17.00 l'inaugurazione della via Esperanto
- è uscito a cura dell'Amministrazione Provinciale di Mantova un quaderno dal titolo "Esperanto: la lingua della pace", curato dal gruppo di Mantova
- sono ripresi i contatti con l'associato Dematheis per una eventuale diffusione del suo CD interattivo "Gustumo de Esperanto"
- il gruppo di Roma sosterrà la spedizione in Africa di libri inutilizzati giacenti in magazzino FEI
- non è stata ancora predisposta la bozza di relazione morale per l'anno 2003, dato che i gruppi e chi ha svolto attività non ha ancora inviato le informazioni necessarie al segretario generale
- è stata presentata la bozza di bilancio 2003, che sarà discussa dal prossimo CN
- la commissione politica sta procedendo nella sua azione per le elezioni politiche europee di giugno
- sarà necessario, su richiesta del gestore del sito esperanto.it, effettuare il cambio di provider
- sarà necessario ristampare una grammatica di Esperanto, dato che le scorte in magazzino si stanno esaurendo
- la commissione editoriale sta valutando l'eventuale pubblicazione della traduzione in Esperanto de "I Promessi Sposi"
- si è parlato dei lavori di preparazione dei futuri congressi: fervono i lavori di preparazione del congresso nazionale di Treviso e del congresso mondiale di Firenze 2006 (qui sono attive varie commissioni di lavoro all'interno del LKK)
- è in corso di valutazione la sede del congresso nazionale 2005, è pervenuta per ora una proposta, che sarà da approfondire
- vengono stanziati contributi spese per i partecipanti dei futuri seminari, uno per correttori KIREK, che dovrebbe aver luogo nel mese di giungo (in collaborazione con IEJ), e per il seminario di interpretariato di maggio 2004
- sono pervenute varie proposte di variazione dello statuto FEI che sono state catalogate dalla commissione statuto
- è in corso una revisione del nuovo corso KIREK, da parte della commissione revisione KIREK
- viene deciso l'aumento del 10% del vocabolario Broccatelli.

Il segretario generale
laura brazzabeni
lbrazza@libero.it


Seminarioj pri Esperanto-instruado

karaj,
se vi estas Esperanto-instruema sed ankoraux ne havas suficxe da spertoj por gvidi Esperanto-kurson aux se vi jam instruas Esperanton kaj volas plispertigxi, eble interesas vin la jenaj trejnseminarioj:
- dum ijk (10-17 de julio en Rusio): http://ikso.net/ilei/vikio/Flugilo2
- dum la ILEI-konferenco (14-21 de auxgusto en Slovakio): http://ikso.net/ilei/vikio/Flugilo3

se vi volas aligxi aux havas demandojn, bv skribi al ilei-tejo@ikso.net.

amike kaj instrueme salutas,
hokan lundberg
(ilei-estrarano pri junulara agado kaj retprojektoj)


39-a Brazila Kongreso de Esperanto

Detalaj praktikaj informoj pri la 39-a Brazila Kongreso de Esperanto (18-22/Julio) en nordorienta Maceiò, cxefurbo de sxtato Alagoas, jam trovigxas cxe: http://www.esperanto.org.br/boletim.php

Amike,
=james=


Parlamenta Agado

Cxiam por pretigi sin partopreni en la agado okaze de la elektoj en Euxropa Unio post du monatoj, sed ankaux pli gxenerale por partopreni agadon cxe parlamentoj de la tuta mondo, vi rajtas nun aligxi al la nova listo , per la kutima senteksta mesagxo al .

Estus oportune ke cxiu landa asocio de UEA havu en tiu listo almenaux unu reprezentanton.

Amike

Renato Corsetti



Lavoro all'estero

I laureati e i laureandi che aspirano ad un lavoro all'estero, farebbero bene a tenere presente che, in un percorso di ricerca, le fiere del lavoro (o recruitment fair) sono una tappa che può rivelarsi importante.

Quasi sempre dedicate a laureandi o laureati, sono un'occasione unica per incontrare di persona i responsabili delle assunzioni presso grandi aziende che hanno bisogno di nuovo personale con competenze specifiche. Permettono anche, in un tempo veramente ristretto, di formarsi un'idea complessiva sulle possibilità d'impiego in un dato settore.

Non ci si deve però aspettare un vero e proprio colloquio di selezione. Si possono invece fissare degli appuntamenti per i giorni seguenti e presentare intanto il proprio CV.

Nelle settimane precedenti l'evento, i siti Web delle fiere pubblicano l'elenco delle aziende partecipanti: sarà stato bene averlo consultato con attenzione ed aver preparato delle copie del proprio CV mettendo in evidenza le specifiche competenze ricercate dalle singole imprese.

Dei CV mirati possono essere compilati ed inviati dopo la fiera, in base alle informazioni raccolte durante la manifestazione.

Ecco ora alcune fiere in Austria, Francia, Germania e Svizzera, che si svolgeranno tra maggio e giugno.

Austria, Klagenfurt
Connect Jobmesse an der Universität Klagenfurt
Fiera del lavoro
Organizzatore: Jobservice Uni Klagenfurt
Mensagebäude, 1. Stock
Universitätsstraße 65-67
A-9020 Klagenfurt
Tel: 0463/2700-9313
Fax: 0463/2700-9398
jobservice@uni-klu.ac.at
www.uni-klu.ac.at/connect/

Francia, Parigi Espace Champerret
Carrefour des carrieres commerciales
Salone per tutti i mestieri del settore commerciale e della distribuzione
Organizzatore: Job Rencontres
3, rue de l'Arrivée
BP 86
F-75749 PARIS cedex 15
Tel: 0033 (0)1 53 91 14 75
Fax: 0033 (0)1 53 91 14 76
info@jobrencontres.fr
www.jobrencontres.fr/home.htm

Francia, Parigi Cnit La Défense
Top Ingenieurs
Salone per le professioni ingegneristiche: reclutamento e formazione complementare.
Organizzatore: GISI - Groupe Industrie Services Info
12-14 rue Médéric
F-75017 PARIS
tel.: 0033 (0)1 56 79 41 00
fax: 0033 (0)1 43 80 44 28
gisi@gisi.fr
www.gisi.fr

Germania, Norimberga
Akademika
Salone di reclutamento
Organizzatore: WiSo-Führungskräfte-Akademie Nürnberg (WFA)
Beuthenerstr. 45
D-90471 Nürnberg
Tel.: +49(0)911 940819-29, -55, -60, -63
Fax: +49(0)911 940819-62
info@akademika.de
www.akademika.de

Svizzera, Zurigo
Forum & Contact Days, Poly Forum
Fiera del lavoro
Organizzatore: Forum & Conact
Tel.: +41-1-632 43 97
fax: +41-1-632 10 56
www.recruiting.ch

Per possibilità di lavoro in Francia può essere utile la guida 'Francia: trovare lavorò, descritta qui www.eurocultura.it/guide-fra.php#1 e per la Germania la guida 'Germania: trovare lavorò che uscirà fra pochi giorni; qui www.eurocultura.it/guide2.php si trovano le modalità da seguire per avere le guide.

fonte: www.eurocultura.it


Korektoj de eraroj de nova PIV

En la hejmpagxo de SAT <http://www.sat-esperanto.org> nun estas elsxutebla PDF dokumento kun la "KOREKTOJ DE ERAROJ KIUJ TROVIGXAS EN LA NOVA PIV"
Do, cxiuj esperantistoj kiuj posedas "Novan PIV" kaj retaliron, povas elsxuti gxin senpage.
Bonvolu, mi petas, diskonigi tion al kiel eble plej da diskutejoj kaj esperantistoj. Dankon.
La SAT-oficejo

Kreshimir Barkovich
gxenerala sekretario
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia