"Nova Sento in Rete" n. 474 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 474     2006-04-28
> Esperanto - istruzioni per l'uso: Come costituire un gruppo locale
> Maggio 2006 - 2a SOmera LErnejo - Torre Pellice (TO)
> 5 per mille alla FEI
> 10 Urbi et Orbi
> Costituito il primo Circolo ARCI Esperanto
> Auxgusto 2006 - Internacia Junulara Seminario en Hungario
> Elsxutu senpagan e-libron HELPU LA MOVADON!
> www.makrobiotiko.it


  Contenuto
Esperanto - istruzioni per l'uso: Come costituire un gruppo locale

La possibilità di incontrare altri esperantisti, per potersi esercitare e per poter concretizzare attività divulgative o di insegnamento della lingua, è ovviamente un aspetto importantissimo per lo sviluppo dell'esperanto su un territorio.

Del resto i gruppi locali sono l'ossatura stessa dell'esperantismo in Italia, rappresentato dalla FEI, che è per l'appunto la Federazione Esperantista Italiana dei gruppi e di alcune associazioni di categoria (i giovani, i ferrovieri, ecc.).

I passi fondamentali per la costituzione di un gruppo locale sono i seguenti:

a) verificare che un gruppo non esista già: basta una visita al sito www.esperanto.it per avere l'elenco dei gruppi. In alternativa si possono chiedere notizie alla segreteria della FEI a Milano (indirizzi e telefono sono sempre disponibili in coda a NSiR). Se si scrive o telefona alla FEI si può anche chiedere se c'è qualche esperantista isolato (e magari senza posta elettronica).

b) Non ci sono gruppi: allora bisogna trovare gli esperantisti. Al proposito un messaggio su NSiR del tipo "AAA esperantisti nella Val Brembana cercansi" può essere di aiuto. Bastano 3 righe per mandare un appello a un sacco di gente in giro per l'Italia.

c) Per la costituzione del gruppo e sufficiente essere in 3 esperantisti (o simpatizzanti). Se ci siete urge una telefonata o una cartolina a Milano per chiedere maggiori dettagli.

d) Non sono necessari atti costitutivi o statuti: quelli, se volete, verranno con il tempo. Inoltre parte della vostra quota associativa rimarrà al gruppo per finanziare le sue attività.

La redazione di NSiR è a Vostra disposizione per ulteriori dettagli.

Framerio
f.amerio@libero.it

***********************************

SOLE 2006
2a SOmera LErnejo
Seminario linguistico intensivo
Torre Pellice (TO), 26-28 Maggio 2006

2006: anno del Congresso Universale di Firenze. Per esercitare principianti ed attivisti anche in vista dell'importante manifestazione, La Federazione Esperantista Italiana e il Centro Esperanto di Torino organizzano un seminario intensivo per lo studio della lingua internazionale "Esperanto" a Torre Pellice (TO).
Questa cittadina, situata tra i boschi delle Prealpi piemontesi, è stata per secoli il centro dell'immigrazione dei valdesi che ancora oggi costituiscono la comunità più numerosa e il centro di riferimento della loro religione. Questa ridente cittadina si è sempre più caratterizzata come località di riposo e di ferie per il suo gradevole e fresco clima montano.
I partecipanti potranno alternare lo studio dell'esperanto con la ricerca delle tracce della civiltà Valdese e con tonificanti e riposanti passeggiate nella natura.
Il corso prevede i seguenti due livelli:
- Base: per chi, possedendo una conoscenza essenziale della lingua esperanto, desidera migliorarne la conoscenza scritta e parlata;
- Avanzato: per chi già parla esperanto ma desidera approfondirne la conoscenza.

SEDE
Il seminario si svolgerà nella foresteria Valdese di Torre Pellice (TO in v. Arnaud 34 (angolo v. Garibaldi). Chi avesse difficoltà di qualsiasi tipo può richiedere agli organizzatori di essere accompagnato, previa comunicazione dell'ora di arrivo.

ISCRIZIONE E SISTEMAZIONE ALBERGHIERA
Quota di iscrizione: 60 Euro a persona (40 Euro per soci FEI)
Sistemazione logistica: è prevista la soluzione di pensione completa nella foresteria valdese stessa. I prezzi per persona, a secondo della sistemazione nelle camere, sono i seguenti:
- camera ad un letto con servizi...... 52,00 Euro (secondo disponibilità);
- camera a due letti con servizi........ 42,00 Euro.
Per chi lo desidera è possibile concordare direttamente con la Foresteria Valdese un periodo di soggiorno più lungo.

Modalità di iscrizione: Per iscriversi inviare una comunicazione via posta elettronica, a: Rosanna Perottino e la quota di iscrizione (60 Euro a persona - 40 Euro per i soci FEI) sul Conto corrente Postale n.13691100 intestato a "Esperanto Centro di Torino, via Stradella 42 - Torino". Si prega di portare a Torre Pellice l'attestato del pagamento.

Informazioni:
Rosanna Perottino - Tel. 3392170617
Francesco Amerio - Tel. 3293177378

***********************************

5 per mille alla FEI

Il 5 per mille dell'IRPEF alla FEI senza costo per voi!
Nella "finanziaria" per il 2006 i contribuenti possono far destinare una quota pari al 5 per mille dell'imposta (IRPEF) a sostegno di determinate iniziative di rilevanza sociale.

La FEI è fra gli enti che possono ricevere questo contributo!

Come fare?
È semplicissimo.

Basta indicare il numero di codice fiscale della FEI ---> 80095770014 <--- nella casella riportante la dicitura "Sostegno del volontariato, delle associazioni non lucrative di attività sociale, ....." presente sui modelli UNICO, 730, CUD, ecc.

Non si paga niente di più di IRPEF e si contribuisce ad accrescere la quota della FEI nella suddivisione del 5 per mille dell'IRPEF che lo Stato ripartirà tra le associazioni che possono ricevere il contributo.

Invita perciò i tuoi amici, i tuoi parenti, i tuoi colleghi di lavoro e tutte le persone che in qualche modo si dichiarano favorevoli all'esperanto a sostenere la FEI.

Attenzione:
1) NON SI PAGA NIENTE DI PIÙ: semplicemente, con la propria firma, si destina agli organismi che ciascuno vuole aiutare il cinque per mille dell'IRPEF che comunque si pagherebbe;
2) si può scegliere UN SOLO beneficiario; se se ne indicano di più, tutte le scelte sono invalide e inefficaci.

Grazie per la vostra scelta.

Il Consiglio Nazionale

***********************************

10 Urbi et Orbi

Fino alla vigilia di Pasqua, pronti per partire e con i biglietti in tasca, eravamo del tutto convinti che saremmo andati a Piazza S. Pietro quasi solo per completare il ciclo previsto dei <10 Urbi et Orbi>, invece è accaduto il "Miracolo", miracolo che ci ha fatti esultare e dimenticare la triste esperienza del Natale scorso.

È stato un grande successo, siamo stati ripresi parecchie volte, ma il fatto più eclatante è stato quando il Papa, durante l'elenco degli auguri in tante lingue, ha pronunciato il nome Esperanto.

All'unisono noi abbiamo lanciato un urlo e la giraffa della TV (già posizionata verso di noi) ci ha fatto un meraviglioso primo piano, riprendendo di conseguenza anche molte persone attorno a noi.

Queste, vedendosi apparire sullo schermo gigante, si sono messe ad agitare le braccia, dando quindi l'impressione di una presenza in Piazza S. Pietro di centinaia di esperantisti.

Non sto ad elencare le varie interviste a radio e televisioni, le richieste di informazioni, le foto scattateci ecc., insomma un grande successo !

La maggior parte del merito di tutto questo, a mio parere, va attribuito a De Salvo ed in modo particolare a Carlo Sarandrea, che lavorando ai fianchi e coinvolgendo a Radio Vaticana " la radioparolistoj" delle lingue "dimenticate" a Natale, è riuscito a convincere il Papa ed i suoi notabili, della necessità di mantenere inalterato il numero delle lingue usate da Papa Giovanni Paolo 2°.

Stando così le cose, si può ragionevolmente essere ottimisti che l'Esperanto sarà presente negli auguri di "Urbi et Orbi" anche negli anni a venire !

Come avevo anticipato in precedenza, per me, questa è l'ultima volta di Urbi et Orbi, questi strapazzi sono troppo pesanti per il mio fisico e la mia età, passo perciò la mano (ed i pannelli) al mio Presidente Dott. Giovanni Daminelli che tra l'altro è sempre stato al mio fianco fin dalla prima volta, sicuro che saprà continuare egregiamente il lavoro intrapreso, io mi limiterò a reclutare "i volontuloj", per poter continuare a tenere in vita questa < compagnia dei magnifici nove >

Permettetemi, vorrei a questo punto spendere una parola su quanto si è fatto:
Già l'aveva detto fin da allora Zamenhof e ogni giorno poi lo vediamo ribadito da tutti gli "amaskomunikiloj" :

Felicxon al cxiuj

Gianni Conti

***********************************

Costituito il primo Circolo ARCI Esperanto

Il 25 aprile 2006 si costituisce a Milano in via Orti 17 (mm Crocetta) alle 11 il primo Circolo ARCI Esperanto, intitolato al primo esperantista socialista e operaio che diede vita ad iniziative esperantiste nel Partito socialista nel lontano 1918, Vezio Cassinelli.

Perché un esperantista, o un simpatizzante esperantista, dovrebbe aderire ad un Circolo ARCI che ha sede a Milano?

- Perché è la prima volta che un ARCI provinciale accetta nel suo seno un circolo che si dedica interamente all'esperanto.

- Perché molti si iscriverebbero all'ARCI solo per avere sconti al cinema.

- Perché quando si entra in un qualsiasi Circolo ARCI si dà segno di una presenza che fa parlare dell'esperanto

- Perché il Circolo ARCI Esperanto, con sede a Milano, può prendere tutte le iniziative utili a diffondere l'esperanto su tutto il territorio nazionale e in tutti gli ambienti che gli sono vicini e in cui la parità linguistica diventa un tema di discussione.

- Perché il contributo numerico può di certo attirare l'attenzione dell'ARCI nazionale sulle nostre tematiche, relative alla parità linguistica nella comunicazione internazionale

- Perché si appoggia un progetto di crescita culturale, politica e umana che ci è propria a prescindere dall'esperanto ma che con l'esperanto noi portiamo ai nostri amici e compagni dell'ARCI, tutti assieme, individuando nei rapporti umani e civili con i nostri amici esperantisti nel mondo un faro imprescindibile della nostra azione.

Chi desiderasse aderire, dare il proprio contributo o ricevere informazioni può scrivere all'indirizzo io@andreamontagner.it o telefonare al numero 347 0774831.

Andrea Montagner
io@andreamontagner.it

***********************************

Auxgusto 2006 - Internacia Junulara Seminario en Hungario

La limdato de la unua, plej favora aligxkategorio de Internacia Junulara Semajno estas la fino de aprilo. Indas rapide aligxi ne nur por sxpari, sed por ekkoni la plej profesian retan aligxilon de Esperantio!

Klaku sur http://ijs.hu/ kaj gxuu la amuzan retan aligxilon de IJS 2006!
Internacia Junulara Semajno cxi-jare igxos "vera semajno", cxar gxi dauxros unu tagon pli ol kutime: 13-20, auxgusto, 2006 en Makó (urbo en sud-Hungario). Por helpi la veturadon al la IJS urbo, ni organizas ecx du busajn karavanojn: de la IJK-ejo kaj de Budapesxto.
La cxi-jara IJS temas pri amaskomunikiloj, filmoj, gazetoj. Vi auxskultos interesajn prelegojn pri la temo, kaj ecx en la praktiko vi provos kiel fari filmon, radioelsendon kaj foton aux artikolon por jxurnaloj. Vi partoprenos diversajn konkursojn ligite al la temo por valoraj premioj!
Kompreneble krom la tema programo multaj amuzigaj programeroj atendas vin tage-nokte, kiel ekskursoj, maskabalo, koncertoj, noktaj filmoj, plagxumado... kaj kunportu akvopistolon! :)

Se vi havas demandon, proponon, ideon, programkontribuon bv. skribi al ijs2006@ijs.hu ! Ni atendas vin al la IJS!

Gxis,
via IJS-teamo

***********************************

Elsxutu senpagan e-libron HELPU LA MOVADON!

HELPU LA MOVADON! estis la rubriko en InfoSEL, monata bulteno de Serbia Esperanto-Ligo, kiu (la bulteno!) malaperis komence de la jaro 2000.
Cxi tiu e-libro enhavas cxiujn artikolojn kiuj aperis dum ekzisto de la rubriko.

Elsxutu senpagan e-libron HELPU LA MOVADON!

http://two.fsphost.com/eknjizara/

Renato Petrovic
2006-04-19

***********************************

www.makrobiotiko.it

Ni vin informas pri lasta aktualigo de la retpagxaro: www.makrobiotiko.it, gxi estas la cxapitro:

3.4 ­ Makrobiotika sintezo laux "Georges Ohsawa"

Viaj intervenoj por pli bonigi cxi prikonsiderojn felicxigus nin.
Ni dauxreme komunikos al vi lastajn gxisdatigojn de la retpagxaro.

Piermichele Giordano
Referenculo de la retpagxaro "www.makrobiotiko.it"
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia