"Nova Sento in Rete" n. 506 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 506     2006-12-08
> Esperanto - istruzioni per l'uso: Internet
> 10 Dicembre - Ancona - Premio Zamenhof - Le voci della Pace
> 8/9 Dicembre - Ancona - Seminario sulla comunicazione
> Milano: 100 anni ma non li dimostra!
> Gruppi locali: un sito dove trovarli tutti
> Eurasia Pedibus Calcantibus: da Bolu (Turchia) all'Iran
> Monda Solidareco
> Internacia Fotokonkurso: nova limdato
> 16 Dicembre - Torino - Festa di Natale al TEC


  Contenuto
Esperanto - istruzioni per l'uso: Internet

Le reti telematiche sono l'ambiente a più’ alto tasso di crescita tra gli esperantofoni. La maggior parte degli utenti si trovano in Nord America o in Europa Occidentale, ma i numeri sono in rapida crescita anche nelle altre zone. Molti gruppi usenet, sessioni di chat, newsgroup e siti web esistono in lingua e riguardo la lingua. Molti possono essere trovati attraverso la Biblioteca Virtuale Esperanto al http://www.esperanto.net/veb/ o più’ semplicemente digitando la parola "esperanto" in qualsiasi motore di ricerca.

Ulteriori info: http://www.esperanto.it/html/internet.htm

Dal sito www.esperanto.it

**********************

10 Dicembre 2006
PREMIO "ZAMENHOF - LE VOCI DELLA PACE"

I personaggi prescelti per il Premio "Zamenhof - Le Voci della Pace" V Edizione sono:
- Teresa Strada in qualita’ di presidente di Emergency;
- Claudio Abbado (ritirera’ il premio il nipote Simone Abbado) per il suo sostegno dato all'Orchestra giovanile del Venezuela, costituita con i ragazzi strappati alla strada;
- Angelo Frammartino (alla memoria), il giovane volontario ucciso il 10 agosto a Gerusalemme.

Il nome di Frammartino e’ stato indicato dagli alunni dell'Istituto Tecnico "Vanvitelli-Stracca-Angelini" di Ancona.
Claudio Abbado ricevera’ anche la somma di 1000 Euro per una borsa di studio da assegnare ad un giovane musicista latinoamericano.
Il 9 dicembre verra’ anche consegnato il Premio "Umberto Stoppoloni – Le Integrazioni Impossibili" alla cooperativa "I Girasoli" di Roma che ha creato una locanda con l'impiego di alcuni giovani down.

Aldo Grassini
Ancona

**********************

ANCONA, 8/9 DICEMBRE 2006 SEMINARIO SULLA COMUNICAZIONE

Tutti noi ci sforziamo di comunicare il nostro messaggio e i Gruppi, come gli individui, mettono in atto molte iniziative per il raggiungimento di questo obiettivo.

Durante l'Assemblea Generale della F.E.I., svoltasi a Firenze il 4 agosto, e’ stata sottolineata la necessita’ di approfondire le nuove tecniche di comunicazione. Tutti siamo convinti di conoscere le parole giuste per trasmettere le nostre idee. Ma oggi la comunicazione e’ una scienza e, se vogliamo raggiungere la migliore efficacia, dobbiamo prenderne atto.

Il seminario, organizzato con la collaborazione di qualche professionista del settore, avra’ luogo in concomitanza del Premio "Zamenhof - Le Voci della Pace" e del Premio "Stoppoloni - le Integrazioni Impossibili", in Ancona nella sala del Museo Tattile Statale "Omero", via Tiziano 50 (raggiungibile dalla stazione ferroviaria con l'autobus n.6).

Ecco il programma:

* 8 dicembre, ore 15-19. "Come comunicare": 1) "I linguaggi" (relatore: Gabriella Papini, giornalista); 2) "L'immagine grafica" (relatore: Davide Amadei, scenografo e regista); 3) "Le tecniche" (relatore: Prof. Giordano Pierlorenzi, docente di psicologia della comunicazione presso l'Universita’ di Macerata e Direttore della Scuola Superiore di Design).

* 9 dicembre, ore 9-13. "Che cosa comunicare": due tavole rotonde (relatori: R. Corsetti, A. Grassini, B. Casini, S. Stoppoloni). Segue dibattito generale.
1) Ore 9-11: "I valori e la neutralita’";
2) ore 11-13: "Le strategie per il coinvolgimento della societa’".

* In appendice al seminario: sabato 9 dicembre, ore 15-19: 1) "Lingvaj respondoj" (due membri dell'Akademio, Renato Corsetti e Anna Lowenstein, risponderanno ai quesiti proposti dai partecipanti sulla grammatica e sul lessico dell'esperanto), 2) "Il Metodo Cseh" (relatrice Anna Lowenstein); 3) "Le pubblicazioni nell'anno del Congresso di Firenze" (relatrice Michela Lipari).

* Domenica 10 dicembre, ore 10,30, nel Ridotto del Teatro delle Muse: "Premio Zamenhof - Le Voci della Pace", "Premio Umberto Stoppoloni – Le Integrazioni Impossibili" e concerto pianistico di Andrei Korobeinikov.

* Quota d'iscrizione: Euro 10; sono esentati i giovani nati dopo il 1976. La quota potra’ essere pagata "brevi manu" prima dell'inizio del seminario.

* Si prega di comunicare la propria adesione alla Segretaria Generale prof. Laura Brazzabeni.
Tutti i Gruppi sono caldamente pregati di inviare una propria rappresentanza.
Ecco alcune indicazioni per le prenotazioni alberghiere.
- Hotel della Rosa, p.za Rosselli 3 (la piazza della stazione ferroviaria): camera singola Euro 40; camera doppia 70; camera tripla 81; camera quadrupla 84. Tel. 071-41388.
- Hotel City (nei pressi di P.za Cavour, raggiungibile dalla stazione ferroviaria con tutti gli autobus n. 1): camera singola 50; camera doppia 82; camera tripla 84. Nella dépendence (poche stanze): camera doppia 65; camera tripla 72. Tel. 071-2070949.
Tutti i prezzi indicati includono la prima colazione.
Prenotare direttamente, precisando che trattasi della convenzione per gli esperantisti. Affrettarsi.
Per i pasti e’ stato concordato un menù’ completo (bevande incluse) per Euro 15 al ristorante "Da Gino", p.za Rosselli 26.
Il 9 dicembre, durante la pausa pranzo, sara’ possibile, per gli interessati, ricevere panini o pizza presso il Museo "Omero".
Domenica 10, dopo il "premio Zamenhof" (ore 13 circa) sara’ possibile trovarsi a pranzo presso il ristorante "Il Cardeto" (prezzo 25 Euro).

Aldo Grassini
Ancona

**********************

Milano: 100 anni ma non li dimostra!

In occasione dei festeggiamenti del suo centenario, il Circolo Esperantista Milanese ha promosso un convegno che si e’ tenuto nei giorni 10, 11 e 12 Novembre.
La parte pubblica dell'evento si e’ svolta sabato 11 nella prestigiosa cornice delle sale del Museo di Storia Contemporanea di Milano, situato nel cuore del centro storico in una traversa della famosa via Montenapoleone. Sono intervenuti il presidente dell'UEA, dott.Renato Corsetti , che ha sinteticamente ragguagliato sull'attuale fase di diffusione dell'esperanto nel mondo ed il prof. Carlo Minnaja che ha presentato un ampio panorama dei contributi che i lombardi hanno dato alla letteratura esperantista.
Nel pomeriggio Giuliano Turone ha presentato il suo famoso ed apprezzato recital articolato su una sequenza di espressive interpretazioni delle prime terzine della Divina Commedia, in chiave non solo multilingue ma anche multiculturale. Sono poi stati presentati alcuni cortometraggi in esperanto sulle Alpi Apuane. Il tutto e’ stato allietato da originali intermezzi musicali dal vivo in stile jazz.
L'immancabile banchetto, in un ottimo ristorante del centro, a cui hanno partecipato oltre 80 convitati ha gradevolmente concluso la giornata.
Domenica 12, dopo la S. Messa in esperanto presso la chiesa di S. Sigismondo in S. Ambrogio, si e’ svolta una visita guidata al centro storico cittadino.
Il convegno ha dimostrato ancora una volta come il CEM, colonna portante storica della nostra Federazione, si appresta ad affrontare con rinnovata vitalita’ il suo secondo secolo di vita.

Riccardo Pinori

**********************

Gruppi locali: un sito dove trovarli tutti.

www.esperanto.it/html/gruppi-in-rete.htm

I siti di tutti i gruppi esperantisti locali sono raccolti nella pagina www.esperanto.it/html/gruppi-in-rete.htm

I gruppi che ne vogliono fare richiesta possono avere uno spazio autogestibile tramite nome e password della grandezza di 5Mb o semplicemente un di-rimando all'indirizzo di rete che ci comunicheranno.

Ogni gruppo puo’ richiedere all'amministratore di www.esperanto.it l'attivazione della pagina, indicando il nome scelto, tenendo presente che la pagina sara’ raggiungibile all'indirizzo www.esperanto.it/nomegruppo.

In tale pagina sono anche contenute le info necessarie per i gruppi che desiderassero aderire all'iniziativa ed ottenere un sito proprio.

http://www.esperanto.it/html/gruppi-in-rete.htm

**********************

Eurasia Pedibus Calcantibus: da Bolu (Turchia) all'Iran

Dopo un mese di sosta forzata a Bolu (Turchia), riparte nuovamente Marino Curnis ed il suo progetto di Viaggio a piedi dall'Italia al Giappone "Eurasia Pedibus Calcantibus" (www.eurasiapc.com). "Rinnovato in spirito ed... equipaggiamento" come scrive lo stesso Curnis nel suo "Giornalino di Bordo", diario di Viaggio aperiodico trilingue (italiano-esperanto-inglese), redatto in persona dallo stesso (www.eurasiapc.com/Condivis/Giornalino.htm). Grazie infatti anche alla squisita collaborazione dell'Ambasciata italiana di Ankara e del Consolato italiano di Istanbul (Cancelliere E.Mora, Segretario A.Maggiore, Giada, B.Bonacore), Marino Curnis ha infine ottenuto BisRocinantePrototipo, il nuovo "zaino-su-ruote" bloccato per infondate ragioni dalla dogana turca. Questo Prototipo creato dall'ingegno bergamasco sulla base del Wheelpacker statunitense con il quale il Curnis ha percorso quasi 5000 km ("Rocinante"), dovrebbe facilitare il prosieguo di Eurasia Pedibus Calcantibus, che si dirige ora verso i monti innevati che separano la Turchia dall'Iran, ormai all'undicesimo mese di Viaggio (Marino Curnis e’ partito dalla provincia di Bergamo il 09 gennaio 2006). BisRocinante e’ un carretto per lo più’ in alluminio con due ruote, che si trascina attraverso un'imbracatura. Sfrutta il principio delle leve, cosi’ da spostare la maggior parte del peso (costituito dal necessario bagaglio utile a Marino), sulle due ruote, attualmente antiforatura al 90%, ma nei progetti a gomma piena. Nella realizzazione del nuovo equipaggiamento, oltre al padre di Marino, signor Giulio Curnis, ha preso parte Polini Carlo e lo staff della Polini Motori Spa (www.polinimotori.com), di Alzano Lombardo (BG). Si e’ incaricata della spedizione e dei relativi costi la ditta Lizard-Aicad (www.lizardfootwear.com), uno dei due maggiori sponsor (e senza dubbio il più’ attivo), che sostengono Marino nella sua impresa, non solo fornendogli le calzature con cui affrontare il Viaggio, ma in molte altre necessita’ quali quelle logistiche.

Il protagonista di Eurasia Pedibus Calcantibus non si e’ perso d'animo durante questa lunga pausa, ma ne ha largamente approfittato per redarre e concludere il suo primo libro di Viaggio "Scarpe Parlanti", attualmente al vaglio di tre grosse case editrici italiane. Ma non solo: su richiesta di Montagnard (www.montagnard.net), la rivista con cui il Curnis collabora scrivendo articoli relativamente alla sua esperienza, ha proposto a Marino l'eventuale pubblicazione di un album fotografico. Dall'estro del Curnis e’ nato percio’ in questi giorni anche "ORME-Visioni&Poesia di un Viaggiatore", un album fotografico corredato da cinque poesie ispirate all'autore dalle stesse immagini. Anche tale produzione e’ al momento al vaglio di Montagnard. L'instancabile camminatore, non potendo investire le sue energie in chilometri giornalieri, ha sfruttato la pausa forzata quanto più’ gli fosse possibile, aggiornando anche il suo sito internet, con particolare riguardo alla "Sala Stampa" (www.eurasiapc.com/Condivis/Eldonoj2006.htm, nella quale sono consultabili le pubblicazioni dei mass-media, circa un centinaio tra italiane e internazionali, in varie lingue, relative ad Eurasia Pedibus Calcantibus), ed alla galleria fotografica (www.eurasiapc.com/Condivis/Fotoj.htm).

"Ma ora si torna a camminare!" afferma Marino. "Nonostante tutto questa pausa e’ stata molto produttiva. Scrivere il mio libro e sistemare le fotografie mi ha fatto rivivere il Viaggio compiuto finora, recuperandone alcuni valori che i contrattempi burocratici qui e in Ucraina mi avevano fatto un poco smarrire. Le persone e le culture altre sono l'essenza di questo Viaggio che vuole dimostrare la diversita’ come un valore intrinseco ed amabile del nostro bel Pianeta. Conoscerci reciprocamente e rispettarci nel nostro essere differenti. Solo cosi’ possiamo realizzare un mondo di Pace che superi, addirittura ignori e abbatta i confini politici. La volonta’ di comunicazione e’ fondamentale ed importante tanto quanto il mezzo linguistico, che continuo a ritenere risolutivo nella lingua Esperanto (www.esperanto.net). In questo Viaggio ho incontrato più’ positivita’ che negativita’. Quest'ultima procurata per lo più’ da un'inutile ed insensata burocrazia. Ma l'esperienza dello sdoganamento di BisRocinante e la squisita collaborazione ottenuta dagli uffici consolari italiani in Turchia, mi fa ben sperare che esistano anche burocrati consapevoli della loro posizione al servizio del cittadino, e non soltanto dei "potenti" che dettano legge nei singoli stati.".

Eurasia Pedibus Calcantibus si riavvia cosi’ rinnovata, diretta in Iran, dove dovrebbe giungere agli inizi di febbraio 2007.

Eurasia Pedibus Calcantibus
Marino Curnis
Blog: http:/ epc.vag/abondo.net/

Newsletter: http://www.eurasiapc.com/condivis/giornalino.htm

**********************

Monda Solidareco

Saluton

la bulteno Monda Solidareco numero 89 estas de nun havebla el la kutima retadreso :
http://www.globidar.org/solidareco/monda_solidareco.htm
kaj de tie havebla ankaux en pdf-formato ambaux formatoj per universala kodo UTF-8.
http://www.globidar.org/solidareco/MS90EO.pdf

La papera eldonajxo atingos la abonantojn post kelkaj tagoj.

La kasisto petas, ke la interretuloj, kiuj ne plu ricevas la paperan bultenon, tamen ne forgesu pagi sian kotizon.

Solidare,

Daniel Durand
Monda Solidareco Kontraux la Malsato
http://www.globidar.org/globe/solidareco.htm

**********************

Internacia Fotokonkurso: nova limdato

La limdato de la 9a Internacia Fotokonkurso estas prokrastita al la 31° de decembro 2006.

Legu pli pri la konkurso
http://www.esperanto.org/Ondo/Fkonkurs/Fk2006r.htm
kaj sendu viajn fotojn.

Bonsxancon!

LOdE

**********************

16 Dicembre - Torino - Festa di Natale al TEC

Sabato 16 dicembre 2006 si svolgera’ presso la sede del Centro la consueta Festa di Natale.

Il programma sara’ il seguente:
- ore 19,00 - arrivo dei partecipanti e benvenuto del Presidente
- ore 19,30 - buffet
- ore 21,00 - Lotteria (controlleremo insieme i risultati del Lotto)
- ore 22,00 - Distribuzione dei doni.

A seguire brindisi finale e auguri.

Il costo della serata sara’ di Euro 10,00.
È gradita la prenotazione.

Il mercoledi’ precedente, cioe’ il 13, ci sara’ lo scambio dei bigliettini per i regali. Chi non potesse esserci di persona, telefoni in sede.

Rosanna Perottino
zorion99@libero.it
telefono 3392170617
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia