"Nova Sento in Rete" n. 537 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 537     2007-06-28
> Esperanto - istruzioni per l'uso: Le attivita' del movimento esperantista
> Nova Sento in Rete va in ferie
> Corsi Estivi di Esperanto 2007
> L'esperanto durante l'addio di Tony Blair
> Tutti i libri esperantisti su internet
> Aggiornata la pagina italiana su Esperanto.net
> Distribuzione massiva di comunicati stampa
> Cuneo: Tri-pagxa artikolo en 10.000 kopioj
> Cattedra di Milano: la sessione d'esami


  Contenuto
Esperanto - istruzioni per l'uso: LE ATTIVITÀ DEL MOVIMENTO ESPERANTISTA

Il movimento esperantista e’ rappresentato a livello mondiale dalla Associazione Esperantista Universale, con sede a Rotterdam, membro consultivo dell'UNESCO.
Esistono poi le associazioni nazionali (In Italia la Federazione Esperantista Italiana, con sede a Milano) e, nelle citta’, i gruppi locali. Affiancano questa struttura le associazioni di categoria, che accolgono quegli esperantisti che abbiano specifici interessi: gli scrittori, i ferrovieri, i ciechi, gli scacchisti, gli appassionati di computer, i vegetariani, i cattolici, i comunisti, i commentatori della Bibbia, i filosofi, i fan della musica rock, i federalisti europei, i ciclisti ed altri ancora possono contare su organizzazioni gia’ esistenti ed attive in tutto il mondo. In Italia particolarmente attiva è l'Esperanto Radikala Asocio, che propugna la diffusione della lingua a livello politico.
L'Esperanto e’ una lingua, e puo’ essere usato per parlare o scrivere di qualsiasi argomento, di qualsiasi passione; l'Esperanto e’ al di la’ della politica, della religione, di ogni ideologia.

Gli esperantisti si incontrano nei congressi internazionali. Ogni anno si tengono un congresso mondiale degli adulti ed uno giovanile, di volta in volta in una citta’ diversa (In questi ultimi anni: Vienna, Cuba, Brighton, Pechino...).
Chi ama viaggiare, puo’ seguire gli appuntamenti esperantisti in giro per il mondo.

Degna di nota e’ poi l'attivita’ editoriale esperantista, che si divide in due campi: le traduzioni e le opere originali. Per quanto riguarda le traduzioni, si possono trovare in Esperanto non solo tutte le opere fondamentali della cultura mondiale, dalla Bibbia al Corano, dalla Divina Commedia al Kalevala, da Shakespeare a Goethe, ma anche moltissime opere di prosa o poesia scritte da autori famosi nella propria nazione, ma non all'estero; abbiamo cosi’ i Dante ed i Manzoni della Polonia, del Giappone, del Brasile, della Corea, scritti di altissimo valore ma difficilmente trovabili in Italiano.

Per quanto riguarda le opere originali, esiste una vasta produzione di saggi, di narrativa e di poesia; l'Esperanto ha i propri poemi epici, i romanzi gialli, gli autori comici, i copioni teatrali. In Esperanto, inoltre, si pubblicano costantemente decine di riviste settimanali o mensili, alle quali e’ possibile abbonarsi da tutto il mondo.

Per concludere, possiamo dire che, al giorno d'oggi, alcuni milioni di persone parlano Esperanto, e fra loro numerosi ingegni di primo piano. Gli esperantisti sono volontari: non hanno a disposizione potere economico o politico. Hanno pero’ tre grandi armi:
- primo, l'Esperanto si impara in un quinto del tempo necessario per l'Inglese;
- secondo, l'Esperanto si impara spendendo un centesimo di quanto si spende per imparare un'altra lingua;
- ed infine, con l'Esperanto si entra subito in una comunita’ internazionale che offre infinite possibilita’ di studio, di viaggio, di divertimento.

Testo di Marco Bezzi - 1995
Adatatto e Rivisto da Francesco Amerio - 2003

**********************

Nova Sento in Rete va in ferie

Causa ferie del "kompilanto" di NSiR, l'invio e’ sospeso fino alla meta’ di Luglio.
Sono certo che, per quanto addolorati, ve ne farete una ragione ;-)

Framerio

**********************

Corsi Estivi di Esperanto 2007

Federazione e Gioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38 - 20143 Milano
tel. /fax 02- 58 100 857
fei@esperanto.it

Per questa prima edizione dei Corsi Estivi di Esperanto, a Pisa dal 1 al 5 di settembre 2007, l'offerta prevede, oltre alla partecipazione ai lavori della Federazione Esperantista Italiana, i corsi seguenti:

A. Corsi di esperanto: A seconda delle esigenze dei partecipanti, si terranno: - un corso di base sulla lingua per principianti, e un corso di conversazione. Il primo potrà essere l'occasione per allievi alle prime lezioni di un corso in rete o per altri interessati; il secondo permetterà a chi ha completato da poco un corso (in rete o tradizionale) di fare esperienza pratica. I corsi saranno affidati a Katalin Kovats, una dei maggiori esperti di insegnamento di esperanto a livello internazionale (www.edukado.net), che sarà affiancata da un altro docente.

B. Seminario sulla didattica dell'esperanto:consigliato a tutti gli insegnanti della lingua, che desiderano confrontare le proprie esperienze con colleghi italiani e stranieri. Sarà guidato da Paul Gubbins, che proporrà esempi pratici di metodologie efficaci e di ausili alla didattica, inclusi audiovisivi e strumenti interattivi.

C. Seminario antologico sulla letteratura in esperanto: Si potrà dialogare con tre fra i più noti autori esperantisti: Mauro Nervi, Baldur Ragnarsson e Spomenka Stimec, e sentire dalla loro viva voce alcuni fra i loro brani più significativi e il loro commento sull'evoluzione della letteratura in in esperanto e sul loro contributo a questa evoluzione.

D. Seminario di informatica: L'argomento sarà: Un software libero per una lingua libera, e sarà centrato su Linux ed il suo ruolo nel favorire la libertà degli utenti e la riduzione dei costi; saranno presentate le nozioni di base e le applicazioni alle comunicazioni. Il corso, già svolto con successo presso seminari della gioventù esperantista, sarà curato da Massimiliano della Rovere e Claudio Imbrenda e si avvarrà di un laboratorio di informatica.

Le quote di iscrizione variano da 50 a 80 Euro a seconda del periodo di iscrizione. Per le quote e per l'alloggio prendete contatto con o direttamente con .

altre informazioni:
http://tinyurl.com/274ppj

**********************

L'esperanto durante l'addio di Tony Blair

L'esperanto si è sentito durante il tempo per le risposte alle interrogazioni dei parlamentari inglesi da parte del Primo Ministro Tony Blair, oggi prima di lasciare l'incarico. Tony Blair ha, infatti, detto arrivederci in tre lingue "au revoir, auf Wiedersehen and arrivederci" in risposta al un parlamentare conservatore euroscettico che aveva fatto una domanda su un possibile referendum sull'ultima versione del trattato costituzionale europeo.

A quel punto l'ex Ministro della Pubblica Istruzione David Blunkett si è alzato por spiegare in tono scherzoso che non aveva capito, perché lui "aveva studiato solo l'esperanto a scuola". David Blunkett effettivamente studiò l'esperanto come parte del programma della sua scuola a Crewe, Cheshire, e l'insegnate fu il noto esperantista inglese David Wild.

Sembra che l'ex ministro sia ben disposto verso l'esperanto, che è insegnato in alcune scuole inglesi secondo un progetto molto innovativo, Trampolino, "Spingboard" appunto, il cui scopo è far capire agli alunni il sistema di funzionamento di tutte le lingue in maniera semplice e divertente, come si vede dal sito: http://www.springboard2languages.org/home.htm.

Insomma l'ultima apparizione di Tony Blair al Parlamento britannico, è stata l'occasione per richiamare l'attenzione sulla lingua internazionale esperanto ancora una volta. Anche il Parlamento europeo viene costantemente sollecitato ad interessarsi alla soluzione offerta dall'esperanto per una comprensione democratica e pochissimo costosa in Europa.

Esperanto Italia - FEI - Ufficio Stampa
Via Villoresi, 38, 20143 Milano, tel/fax (02) 58100857
ufficio.stampa@esperantoitalia.it

**********************

Tutti i libri esperantisti su internet

Se voi andate all'indirizzo: http://www.esperanto.it/html/fei/pubblicazioni.htm trovate tutti i libri in vendita in Italia.

Se volete ordinarli, basta che mandiate un messaggio a: .
Tutto il resto va da sè.

Renato Corsetti

**********************

Aggiornata la pagina italiana su Esperanto.net

Grazie al puntuale aiuto di Andrej Grigorjevskij, che si occupa della manutenzione dei contenuti del sito Esperanto.net, portale multilingue di informazione sull'Esperanto, e’ stata aggiornata la pagina riguardante l'Italia.

Potete vederla all'indirizzo internet http://www.esperanto.net/info/index_it.html

Daniele Binaghi

**********************

Distribuzione massiva di comunicati stampa

È pronto un sistema per inviare comunicati stampa da parte della FEI a giornali ed altri mezzi di comunicazione.

Per preparare una base di dati che copra tutto il territorio nazionale, ogni espernatista comunichi nomi di giornali (o di singoli giornalisti), la provincia in cui operano e l'indirizzo di posta elettronica a Renato Corsetti .

**********************

Cuneo: Tri-pagxa artikolo en 10.000 kopioj

En la revuo "Alba in vetrina" (10.000 senpagaj kopioj, legata precipe en Cuneo-provinco), Monica Genovese, lernantino de enkonduka reta kurso, aperigis tripagxan artikolon pri Esperanto:
http://www.albainvetrina.it/pdf/2007.2%20primavera/18.storia.pdf
http://www.albainvetrina.it/pdf/2007.2%20primavera/19.Alba%20fiori.pdf
http://www.albainvetrina.it/pdf/2007.2%20primavera/20.Alba%20fiori.pdf

Por sxin kontakti: info @ albainvetrina.it [sen spacoj cxirkaux la heliketo]

Ranieri Clerici

**********************

CATTEDRA DI MLANO: LA SESSIONE D'ESAMI

Sabato 16 giugno, presso la sede del Circolo Esperantista Milanese, si e’ tenuta una regolare sessione di esami d'esperanto di 1° e 2° grado.
Per il primo grado sono state promosse: la sig.a Nera Bocchi di Parma, la sig.a Emanuela De Bernardi di Parma e la sig.a Camilla Masciadri di Milano.
Il secondo grado e’ stato superato da: sig.a Annamaria Abbate di Milano, sig.a Tiziana Fossati di Lissone, sig. Franco Robustelli di Milano, sig.a Lucia Rossi di Bellano, sig. Guglielmo Tomei di Milano. A tutti sincere felicitazioni e vivissimi auguri per il futuro.

Luigia Oberrauch Madella - Parma
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia