"Nova Sento in Rete" n. 564 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 564     2007-12-29
> Esperanto: istruzioni per l'uso - Anno 2008 Quote sociali - iscrizioni ed
abbonamenti a periodici
> Natale in Piazza San Pietro Urbi et Orbi N. 13 : Missione compiuta
> Natale 2007 - Il saluto del Papa in Esperanto
> L'arroganza della lingua - di Aldo Grassini
> Pistoia: ciclo di conferenze nel museo Mario Marini
> Mezorienta esperantista renkontigho en Amano, Jordanio - 11/14 aprilo 2008
> Emergenza lingua, emergenza Paese: i Radicali scrivono a Napolitano
> Fotoj pri Zamenhof Tago 2007 en Irano


  Contenuto
Esperanto: istruzioni per l'uso - Anno 2008 Quote sociali - iscrizioni ed
abbonamenti a periodici

Federazione Esperantista Italiana F.E.I.
Via Villoresi, 38 - 20143 Milano
tel. / fax 02 58 100 857

Milano, novembre 2007

QUOTE SOCIALI per l'anno 2008 in euro

Socio ordinario 28,00
Socio familiare 14,00
Socio giovane 14,00
Socio sostenitore 84,00
Socio garante 280,00

La quota del Gruppo di 8,00 (con diritto di ricevere la rivista ecc.)
I gruppi con almeno 10 soci e che hanno pagato la quota di Gruppo possono
trattenere sulle suddette quote, purch inviate alla FEI tramite loro,
come aiuto per l'attivit locale:
euro 7,50 su ogni quota di ordinaria
euro 3,75 su ogni quota di familiare o giovane
euro 22,50 su ogni quota di sostenitore
euro 75,00 su ogni quota di garante

Si ricorda:
1 - Hanno diritto alla quota ridotta i giovani che nell'anno 2008 non
compiono i 25 anni, quindi nati dall'01.01.1984.
2 - Si raccomanda di inviare le adesioni con sollecitudine, di specificare
sempre se trattasi di rinnovo o di nuovo iscritto e la completa data di
nascita (obbligatoria per la quota giovani e necessaria sino ai 30 anni per
motivi amministrativi). L'indirizzo facoltativo se rimane invariato.
3 - Si consiglia di dare anche l'indirizzo elettronico per ricevere
rapidamente notizie, informazioni , ecc.
4 - Nel rispetto della legge n 675/96 sul trattamento dei dati personali,
quelli dei Soci verranno utilizzati con la massima riservatezza, ed
esclusivamente in segreteria e per l'invio delle comunicazioni e delle
informazioni riguardanti la nostra attivit.
5 - A partire dal secondo numero dell'anno, la rivista "L'Esperanto" verr
inviata solo ai soci in regola con il pagamento della quota. Nessun
arretrato verr poi spedito ai ritardatari.

I versamenti sono da indirizzare alla Federazione Esperantista Italiana,
tramite
- c.c.p. N 37 31 22 04 intestato a Federazione Esperantista Italiana
- Banca Intesa San Paolo Ag. MI 002 S. Gottardo, sul conto n 36255/62 -
ABI 03069 CAB 09446

Si ringrazia tutti anticipatamente per la collaborazione.

*********************

QUOTE U. E. A. PER L'ANNO 2008

MA - (T) Membro individuale con Rivista Esperanto e Jarlibro
58,00
MJ - (T) Membro individuale con Jarlibro
23,00
MG Membro con libro guida del movimento esperantista
9,00
SZ Adesione alla Societ Zamenhof- senza diritto di
appartenenza a categoria alcuna
116,00
SA Semplice abbonamento alla rivista Esperanto
37,00
PT Patrona membro de TEJO (con Kontakto)
69,00
K-TO Abbonamento alla rivista Kontakto
22,00
(T) Per i giovani sino a 29 anni compresa la rivista Kontakto
(obbligatoria la data di nascita)


Per coloro che desiderano iscriversi tramite FEI al:
93a UNIVERSALA KONGRESO DE ESPERANTO
Roterdamo - Nederlando de la 19a gis la 26 de julio 2008

diamo di seguito le quote d'iscrizione in euro:

Sino al 31.12.07
Sino al 31.03.08 Dopo
1 - individua membro de UEA 160,00 200,00
240,00
(ne inklusivas MG)
2 - ne individua membro de UEA 200,00 250,00
300,00
3 - kunulo, junulo, handikapulo 80,00
100,00 120,00
mem individua membro UEA
4 - kunulo, junulo, handikapulo 120,00
150,00 180,00
ne individua membro de uea

I versamenti sono da indirizzare alla Federazione Esperantista Italiana,
tramite
- c.c.p. N 37 31 22 04 intestato a Federazione Esperantista Italiana
- Banca Intesa San Paolo Ag. MI 002 S. Gottardo, sul conto n 36255/62 -
ABI 03069 CAB 09446

Per il Congresso, dati i lunghi tempi di notifica dei vostri versamenti,
specie in c.c.p. (e per l'UEA fa fede la data di pagamento da parte della
FEI), si prega di spedire per lettera o fax l'iscrizione e la fotocopia del
pagamento, o comunicarla telefonicamente. Grazie per la vostra cortesia.

*********************

ABBONAMENTI A PERIODICI ESPERANTISTI, ecc. PER L'ANNO 2008

Pubblichiamo l'elenco di iscrizioni e degli abbonamenti ai periodici fino
ad oggi pervenuti. Altri verranno pubblicati sulla nostra rivista quando
verranno forniti.
Onde evitare errori si prega di non inviare abbonamenti per riviste non
elencate qui o sulla nostra rivista, senza prima interpellarci.

Iscrizioni all'ILEI 18,00
Iscrizione all'UECI 20,00 (con
Katolika Sento)
Espero Katolika 21,00
Katolika Sento 10,00
La Ondo de Esperanto (sped. normale) 32,00
La Ondo de Esperanto (sped. aerea + 5) 37,00
La Ondo de Esperanto (per posta elettr.
formato PDF . Indirizzo e-mail) 12,00
Femina 22,00
Literatura Foiro 34,00
Juna Amiko 14,00
dalla 3a copia (stesso indirizzo) 11,00
Komencanto 18,00 (
bimestrale)
Monato (spedizione normale) 49,00
Monato ( " aerea + 4) 53,00
Monato (per posta elettronica. Fornire 29,40
l'indirizzo esatto di e-mail)
Jaro (spedizione normale 5,00
Jaro ( " aerea, + 4) 9,00

I versamenti sono da indirizzare alla Federazione Esperantista Italiana,
tramite
- c.c.p. N 37 31 22 04 intestato a Federazione Esperantista Italiana
- Banca Intesa San Paolo Ag. MI 002 S. Gottardo, sul conto n 36255/62 -
ABI 03069 CAB 09446

Sia per questi che per tutti i pagamenti, si sconsiglia il ricorso al
vaglia postale, pi costoso e pi laborioso da riscuotere.

Si raccomanda vivamente di far pervenire al pi presto gli abbonamenti ai
periodici poich non possiamo garantire l'invio di eventuali arretrati.
Inoltre gli abbonamenti pervenuti dopo marzo, verranno raggruppati e
spediti alla fine di ogni mese.


Natale in Piazza San Pietro Urbi et Orbi N. 13 : Missione compiuta

Grazie romani !

Eravamo in 3... sempre 3 (come la canzonetta).... poi siamo arrivati in
Piazza S. Pietro e siamo diventati ben in 20 !
Un grazie infinito agli esperantisti romani, oltretutto siamo stati
onorati anche dalla presenza del Presidente FEI Corsetti, dal Vice
Presidente UEA Clerici e dal GRANDE (anche come grandezza) Sarandrea e
poi tanti altri romani.
La giornata, nonostante le previsioni del tempo, stata meravigliosa,
specie per noi padani che abbiamo lasciato un Milano ovattato da una
fitta nebbia !
Sulla piazza, quando abbiamo iniziato assemblare i nostri pannelli,
subito una copia di agenti in divisa, poi un'altro agente in borghese,
ci hanno contattato per conoscere le nostre intenzioni, ma ormai da
esperti come siamo, abbiamo mostrato loro 3 grosse fotografie delle
volte precedenti, quindi dopo aver loro telefonato al comando, ci hanno
dato il "c'io en ordo"
Come al solito, abbiamo aspettato pazientemente con i pannelli
abbassati, per non togliere la visuale ai fedeli alle nostre spalle, poi
quando il Papa ha iniziato gli auguri nelle varie lingue, li abbiamo
inalzati ed alla fatidica frase "in espressione Esperanto" del Papa,
abbiamo dato fuoco alle nostre corde vocale con un "Vivu la Papo", che
per mi hanno detto, che in televisione non si sentito (qu ci
volevano i polmoni di Montagner !)
Dopo , come nostra abitudine, per mezz'ora siamo rimasti fermi
inperterriti con i nostri pannelli alzati, alla merc delle macchine
fotografiche dei fedeli che nel frattempo lasciavano Piazza S. Pietro,
chiedendo con interesse i nostri volantini.
Dagli schermi giganti in piazza abbiamo potuto constatare che ci avevano
fatto un bellissimo primo piano subito dopo i saluti in Esperanto, e
altre tre volte brevemente, durante le panoramiche sulla piazza.
Missione compiuta !

G'is revido la venontan Paskon okaze de la 14a Urbi et Orbi

*P.S. : :-(
L'unica nota negativa stata, come mi hanno riferito, in televisione,
il commento di due interlocutori che sovrapponevono le loro voci a
quella del Papa, mentre faceva i vari auguri.

Gianni Conti
conti.giovanni at libero.it

***************************

Natale 2007 - Il saluto del Papa in Esperanto

Ankaux je cxi tiu Kristnasko 2007, la Papo salutis en Esperanto. Oni povas
auxdi la saluton cxe http://www.ikue.org/kristnasko2007/kristnasko2007.htm

Antonio De Salvo


L'arroganza della lingua - di Aldo Grassini

Questo messaggio rivolto a chi non segue le vicende dello sport. Ebbene,
anche loro sapranno che nel mondo del calcio ormai normale che i pi
celebrati campioni vadano a giocare o ad allenare in paesi stranieri. Il
loro valore si misura esclusivamente sulla base dei risultati che riescono
a conseguire e mai, diico mai, si posto per loro il problema della
lingua. Ma ecco subito un'eccezione e, guardacaso, ci si riferisce
all'Inghilterra.

La Nazionale Inglese, dopo una serie incredibile di insuccessi, si decisa
a prendersi un grande allenatore italiano: Fabio Capello, uno dei pi
vincenti. Ma prima ancora che possa dimostrare le sue capacit, stato
oggetto di un forsennato attacco da parte della stampa inglese perch...
nella conferenza stampa di presentazione non ha parlato in inglese!!! Lui
si scusato promettendo che alla prossima occasione (fra un mese) avrebbe
usato la lingua del Paese ospitante e... apriti cielo! Gli hanno fatto
pesare che non si impara l'inglese in un mese, ma ce ne vogliono almeno
nove! È stato costretto a prendersi un'insegnante privata per bruciare le
tappe.

Strana vicenda! Si sa che in Inghilterra praticamente non si studiano pi
le lingue straniere, ma non si tollera che qualcuno non parli la loro,
neppure in un mondo dove ci si dovrebbe esprimere soprattutto a suon di
gol! E poi qualcuno dice che l'inglese ci rende tutti eguali!

Un saluto
Aldo Grassini


Pistoia: ciclo di conferenze nel museo Mario Marini

Il Gruppo Esperantista Pistoiese "Umberto Stoppoloni"
con il patrocinio del Comune di Pistoia e della Provincia di Pistoia

organizza

nell'atrio del museo Marino Marini - Pistoia

"Quattro passi nella cultura"
ciclo di conferenze
a cura del
Dott. Romano Bolognesi
*************
9 gennaio 2008: "I numeri"
23 gennaio 2008: "Le lingue"
6 febbraio 2008: "I calendari"
20 febbraio 2008: "Il milione di M. Polo"


Mezorienta esperantista renkontigho en Amano, Jordanio - 11/14 aprilo 2008

"Mi kreis vin popoloj kaj triboj por ke vi interkomprenigxu"
Unua anonco.

En la kadro de la laboroj por Esperanto de la Komisiono de UEA por
agado en landoj de Meza Oriento kaj Norda Afriko, kaj subtene de la
subvencio Cigno, ni aranghas chi tiun unuan kunvenon en Amano,
Jordanio, de la 11-a de aprilo (vespere) ghis la 14-a de aprilo
(vespere) de la venonta jaro. Eblas post-renkontighaj aranghoj por
dezirantoj viziti la landon post la kunveno, kun ekskursoj al Petra,
Vadiram (Wadi Ram) kaj Akabo (Aqaba).

Ni estas en la komenca organiza fazo. Bonvolu indiki vian intencon
partopreni al la Komisiono pri Meza Oriento kaj Norda Afriko,
.

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Renato Corsetti
Komisiono de Universala Esperanto-Asocio
pri Meza Oriento kaj Norda Afriko



Emergenza lingua, emergenza Paese: i Radicali scrivono a Napolitano

"Il Presidente della Repubblica sia garante e promotore della lingua
italiana con un Ufficio presidenziale per la lingua italiana ". È questa
la proposta che il radicale Giorgio Pagano, responsabile di
Centopercentoitaliano.it, ha avanzato al Presidente Napolitano, chiedendo
che anche in Italia, come gi avviene in altre democrazie europee, il
Presidente della Repubblica diventi la figura di riferimento per coloro che
hanno a cuore le sorti della identit e della lingua italiana.

Sia per il prestigio che lo rende garante della Costituzione appunto -
italiana, sia per la lunga durata del suo mandato, al Presidente si
potrebbe infatti ascrivere il ruolo di difesa e promozione della lingua
italiana, con la creazione di una "cabina istituzionale" che possa
efficacemente porsi ed imporsi sia presso organismi ministeriali a ci
preposti, sia come sollecito e supporto per le organizzazioni che di questo
tema si occupano.

L'idea nata dall'inimmaginabile discriminazione attuata dal Politecnico
di Torino verso studenti italiani che vogliono laurearsi nella loro lingua,
favorendo invece i corsi di laurea in lingua inglese per i quali non si fa
pagare alcuna tassa universitaria, disincentivando cos l'alfabetizzazione
superiore in lingua italiana.

Se ci continuer ad accadere nel silenzio generale, il destino della
nostra lingua e del paese segnato: i giovani, per potersi trovare
preparati ad affrontare corsi di laurea in lingua inglese, chiederanno che
le materie oggetto di prosecuzione nei successivi corsi di laurea siano
insegnate in lingua inglese e, ovviamente, per poterle insegnare al meglio
nella lingua inglese si pretenderanno e/o si offriranno sempre pi posti
per docenti madrelingua inglese, come, peraltro, gi il Politecnico ha
cominciato a fare: insomma, gli italiani pagheranno per assumere nella
scuola italiana docenti anglofoni stranieri.

D'altra parte la Gran Bretagna, dove non si insegnano lingue straniere e
che ha in complesso una disponibilit annua di 18 miliardi di euro per
investimenti, e gli Stati Uniti, che risparmiano 16 miliardi di dollari
sulla lingua straniera, hanno finanziato nel 2004 un terzo della loro
ricerca pubblica.

***********
Ufficio Stampa ERA Onlus
Associazione internazionale per la democrazia linguistica
ufficiostampa at democrazialinguistica.it


Fotoj pri Zamenhof Tago 2007 en Irano

Oni povas vidi kelkajn fotojn pri la chijara Zaamenhof-tago okazinta en
Irana Esperanto-Asocio en jena adreso:

http://www.ipernity.com/doc/reza.torabi/album/44003

Reza Torabi
torabireza at gmail.com
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia