"Nova Sento in Rete" n. 618 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 618     2009-01-17
> Esperanto: istruzioni per l'uso - Scopo e origine dell'esperanto
> Votate per l'esperanto nelle scuole USA - proposta al nuovo Governo Obama
> La Federazione Esperantista Italiana su Facebook
> Grosseto: l'onda lunga del congresso
> Lingua Internazionale Ausiliaria - Esperanto
> Julio 2009 - Kultura Esperanto Festivalo
> Gvatemalo - Instruisto pri komputiloj sercxata
> Aligxu al la Internacia Junulara Kongreso en Liberec'!
> E' morto Giorgio Bronzetti


  Contenuto
Esperanto: istruzioni per l'uso - Scopo e origine dell'esperanto

La versione iniziale dell'esperanto fu pubblicata nel 1887 dal dottor
Ludovico Lazzaro Zamenhof (nato a Bialystok il 15 dicembre 1859; morto a
Varsavia il 14 aprile 1917).
L'idea d'una lingua internazionale pianificata - che non miri a sostituire
le lingue etniche, ma a servire come seconda lingua ausiliaria per tutti
non era una novit. Ma fu Zamenhof a comprendere che una lingua siffatta
dev'essere usata da una collettivit, per evolvere. E fu per questo che
limit la sua proposta iniziale ad una grammatica minimale e ad un lessico
modesto.
Oggi, l'esperanto lingua pienamente matura, con una comunit di parlanti
diffusa in tutto il mondo ed un corredo completo di mezzi espressivi.
Molte delle idee di Zamenhof hanno precorso quelle del fondatore della
linguistica moderna, lo strutturalista Ferdinand de Saussure (il cui
fratello Ren, anch'egli linguista di vaglia, era esperantista).

www.esperanto.it


Votate e fate votare per l'esperanto nelle scuole americane -
proposta al nuovo Governo Obama

Non facciamola troppo lunga.

In una prima fase gli esperantisti di tutto il mondo sono riusciti a
mettere la proposta dell'esperanto tra le prime tre del settore educazione,
votando in rete in http://www.change. org/ideas

Adesso viene il difficile. Tra le 87 proposte in corsa bisogna sceglierne
10, che saranno effettivamente presentate al nuovo governo americano. Per
votare bisogna essere iscritti al sito. Se avete già votato va bene
l'iscrizione precedente, se no, vi dovete iscrivere.

Andate alla pagina:

http://www.change.org/ideas/view/introduce_esperanto_as_a_foreign_language_s
ubject_in_schools

se non riuscite a votare, significa che dovete iscrivervi o reiscrivervi.

Dettagli li trovate in esperanto ed in altre lingue qui:

http://esperantofre.com/eroj/EoChange.htm

Renato Corsetti


La Federazione Esperantista Italiana su Facebook

Grazie alla collaborazione con la Giovent Esperantista Italiana la FEI è
in Facebook:

http://www.facebook.com/home.php#/group.php?gid=47103411446&ref=ts


GROSSETO - LONDA LUNGA DEL CONGRESSO

Dopo il 75 congresso nazionale di esperanto dellagosto 2008 la provincia
di Grosseto pu di nuovo vantare di un gruppo locale della Federazione
Esperantista Italiana. Il 22 dicembre in un locale del centro, con la
presenza del segretario generale nazionale della Federazione Esperantista
Italiana Laura Brazzabeni, si riunito il ricostituito gruppo esperantista
Esperanto Asocio Grosseto, ovvero Esperanto Grupo Grosseto. E stato
eletto il consiglio direttivo con presidente Giovanni Zanaboni, segretario
Laura Niccioli, tesoriere Alessandro Bellucci, consiglieri Renata Ciccone e
Piervittorio Orlandini; sindaci Maria Teresa Mencarelli e Deanna
Ceccarelli. Il gruppo, che alla ricerca di una sede, si riunir almeno
tutti i mesi e porter avanti attivit di diffusione della lingua, oltre al
corso che attualmente presso lUnitr previsto anche un corso
intensivo in primavera, attivit turistiche, un convegno con eventuale
annullo filatelico per dedicazione della piazza Zamenhof (creatore della
lingua esperanto) e altre attivit informative.

Per informazioni sulle attivit del gruppo giovannizana at msn.com tel.
3288274820.


Lingua Internazionale Ausiliaria - Esperanto

L'Unione Europea adotti una lingua Internazionale Ausiliaria edi
riferimento giuridico.
Una lingua valida anche come Ponte per le traduzioni tra le diverse lingue
nazionali/locali.
Una lingua che si affianca e non sostituisce le lingue attualmente utilizzate.
Una lingua facile da apprendere ed insegnata in tutte le scuole elementari
dell'Unione come propedeutica
all'apprendimento di altre lingue.

Questa lingua propongo sia l'Esperanto.

Questa proposta votabile entro il 27/3/2009 sul sito

http://www.consultazioni-europee-dei-cittadini.eu"
per l'Italia

In particolare si pu andare su:
http://www.consultazioni-europee-dei-cittadini.eu/proposal/2067

In ogni paese dell'Unione Europea avvengono
le consultazioni on-line tra i cittadini dove le 10 proproste pi votate
saranno presentate e discusse durante le Consultazioni Nazionali
per poi selezionare 15 tra le 270 proposte provvenienti dalle 27
Consultazioni Nazionali.

Il sito internazionale che rimanda ai siti nazionali
http://www.european-citizens-consultations.eu


Julio 2009 - Kultura Esperanto Festivalo

Memoru ke la 5a januaro estas la lasta tago de la unua aligxperiodo kun la
plej malalta kotizo.
Do aligxu hodiaux :-)

kio estas KEF ?

Por la 9-a fojo junuloj en nordio organizas KEF "Kultura
Esperanto-Festivalo" - la 7a gxis la 12a de julio 2009.

Gxi estas festivalo kie oni prezentas altkvalitan originalan esperanton
kulturon.

Legu pri la evento cxe :
http://www.facebook.com/inbox/readmessage.php?t=1014046839438#/event.php?eid
=26503775317

Por aligxi iru tuj cxe http://www.kef.saluton.dk/


Gvatemalo - Instruisto pri komputiloj sercxata

Venis mesagxo al la CO de Philippe Chavignon, ,
konata esperantisto, kiu laboras pri indigxenaj aferoj en Centra Ameriko.
En Gvatemala vilagxo estas lernejo, kiu ricevis 9 komputilojn novajn sed
la ministerio ne sendas aux pagas intruiston por instrui al homoj, kiel
funkciigi
ilin. Li do faras jenan alvokon:

Estas sercxata volontulo, kiu pretus instrui dum almenaux 3 monatoj, sed
prefereble dum la tuta lernojaro 2009. Philippe pretas senpage disponigi
sian domon, kiu situas tute proksime de la lernejo cxe unu el la plej belaj
belvidejoj el la mondo, al la lago Atitlan kaj al la sunsubiro malantaux la
vulkanoj.
La instruisto povus tagmangxi senpage kun la lernantoj, entute 60. Ankaux
estos
eblecoj instrui esperanton.
Bonvolu diskonigi tiun cxi alvokon kaj kontakti la Centran Oficejon pri duboj
aux kandidatigxoj.

Plej amike,

Federico
TEJO-volontulo
de: TEJO-Oficejo


Aligxu al la Internacia Junulara Kongreso en Liberec'!

Saluton!

Jam eblas rete aligxi al IJK 2009 en Liberec'! Unua aligxperiodo dauxras
gxis la 31-a de januaro, do rapidu! Uzu la kutiman retadreson:
http://www.tejo.org/ijk/

La 65-a Internacia Junulara Kongreso (IJK) okazos inter la 18-a kaj la
25-a de julio 2009 en urbo Liberec' en Cxehxio. "Liberec'" rolos ankaux
kiel kongresa temo - libereco en cxiuj ties formoj. La arangxon
organizas kune Cxehxa, Germana kaj Pola Esperanto-Junularoj. Urbo
Liberec situas 100 km norde de Prago, apud la cxehxa-germana-pola
trilandlimo.

Antauxe okazos antauxkongreso en Vieno, trajna karavano el Francio kaj
bicikla el Szczecin (Pollando). Poste okazos karavano al la UK en
Bjalistoko, kiun sekvos MIRO en Kroatio.

Detalojn pri la kongreso kaj la kongresurbo sercxu en la IJK-retpagxaro
http://www.tejo.org/ijk/ kaj en la Vikipedio en Esperanto:
http://eo.wikipedia.org/wiki/IJK_2009
http://eo.wikipedia.org/wiki/Liberec'


È morto Giorgio Bronzetti

1993. Con Marco Bezzi ero in Abruzzo. Dovevamo organizzare un Festival (il
17 IJF di Vasto). Giorgio ci ospit e ci port ovunque, a spasso per i
suoi percorsi.
Una sera, in un paesino perso sulla Maiella, mangiammo insieme in una
trattoria.

E ogni boccone con lui sapeva di Fina Venko.

Framerio

*************************

Sono sgomento e piango per la scomparsa di Giorgio Bronzetti... Lo
dico qui - che potrebbe sembrare un territorio inappropriato ed
inutilmente riempito da messaggi come questo - perché le nuove leve
sappiano che, a fianco di tanti nomi illustri e conosciuti - ci sono
tanti "soldati dell'esperanto" con un monte di storia e di attività
esperantista, meritoriamente condotta nel nascondimento e anche contro
i fraintendimenti dei "generali".

Giorgio Bronzetti era uno di loro. Esperantista da decenni, con
esperienze e conoscenze che io gli invidiavo.

Con quell'innocenza di azione (esperanto e basta) che dovremmo avere
tutti o, almeno, alla quale dovremmo tutti ritornare.

Mi colpiva il suo grande desiderio di "capire" il perché lui non
fosse capito: senza querimonie, senza livori, pur con il rafforzamento
delle frasi tramite robuste parolacce abruzzesi, nella semplicità di
una fraseologia rustica, quindi vera, quindi disturbante per certi
orecchi.

Mi colpiva la semplicità con la quale citava esperienze proprie che
altri avrebbero strombazzato come grandi realizzazioni.

Sono contento che io possa averlo aiutato con uno o due articoli che
mi chiedeva per telefono alle 11 di sera. Mi dispiace - adesso - che
non possa più aiutarlo.

Carlo Sarandrea
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia