"Nova Sento in Rete" n. 620 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 620     2009-01-30
> Esperanto: istruzioni per l'uso - I vantaggi dell'Esperanto
> Proposto l'esperanto al Parlamento Europeo
> 82 Congresso SAT a Milano - "Emigrare senza confini....."
> Pasko 2009 - 33a IJF - Giulianova (TE)
> 21-22 Febbraio - Vercelli - Esperantago della IEJ
> Contributi del MAE per partecipazione ad incontri all'estero
> Torino - Programmi serali del Torina Esperanto-Centro
> 27an de Februaro 2009 - EDE-Konferenco en Strasburgo


  Contenuto
Esperanto: istruzioni per l'uso - I vantaggi dell'Esperanto

La lingua internazionale Esperanto offre molti vantaggi, rispetto alle
altre lingue:

1. Per apprenderla sono sufficienti pochi mesi.
Si noti che la lingua inglese, per quanto semplice, richiede invece
parecchi anni di studio, particolarmente se si desiderano
acquisire, oltre alla semplice grammatica di base, la corretta
pronuncia, l'intonazione e le numerosissime espressioni idiomatiche, che
costituiscono praticamente la metà di ogni normale testo o conversazione.

2. La partecipazione ai corsi di Esperanto è quasi gratuita.
Infatti le associazioni esperantiste sono costituite da volontari e
non hanno fini di lucro.
Si confronti con i prezzi dei corsi di lingue privati, spesso nell'ordine
delle molte centinaia di euro.

3. L'Esperanto offre ai giovani la possibilità di viaggiare.
Ogni anno viene pubblicato un libro, chiamato SERVIZIO PASSAPORTO
contenente migliaia di indirizzi di esperantisti che offorno, in tutto il
mondo,
ospitalità gratuita a chi sa parlare esperanto.
Si confronti con i prezzi dei soggiorni all'estero, anche presso famiglie;

4. Ogni anno si tengono in ogni nazione i convegni internazionali
esperantisti.
Partecipando a tali convegni, i giovani incontrano centinaia di ragazzi
e ragazze di tutto il mondo, scoprono altre culture ed altri modi di vita,
si confrontano sui temi d'attualità . Inutile dire che la partecipazione
a tali convegni è offerta a prezzo di costo: una settimana in Germania,
ad esempio, a pensione completa e comprendendo conferenze, escursioni,
concerti ed altro, costa circa 90 euro; possibilità analoghe esistono
in Francia, in Austria, in Polonia, in Cecoslovacchia, in Ungheria, e
naturalmente in Italia;

5. Attraverso l'Esperanto si accede ad una vastissima cultura mondiale.
In Esperanto si trovano le traduzioni di tutti i migliori libri di tutte le
letterature, dalla Bibbia al Corano, dalla Divina Commedia al Kalevala,
da Goethe a Mickiewicz; esistono antologie delle letterature giapponese,
cinese, australiana, brasiliana; esistono anche centinaia di libri
originali: romanzi gialli, biografie, umorismo, teatro, tutto ciò che si
può
desiderare di leggere.

6. L'Esperanto è internazionale.
Come lingua interetnica non appartiene a nessun popolo;
tutti i popoli si incontrano in parità , perché tutti devono fare lo
stesso,
piccolo sforzo per studiarlo.
Viceversa l'Inglese è la lingua di un popolo ben preciso, non
di tutti; chi non nasce nella nazione giusta, resta sempre uno
straniero e parla una lingua non propria.

Testo di Marco Bezzi - 1995
Adatatto e rivisto da Francesco Amerio e Giuseppe Valente - 2004


Proposto l'esperanto al Parlamento Europeo

La parlamentare europea Ljudmila Novak, slovena, ha presentato, numero di
protocollo PE 416.668v01-00, il 21 gennaio 2009 al Parlamento Europeo nella
Commissione per la Cultura, nel quadro del dibattito sulla relazione sul
multilinguismo di Vasco Graca Moura, le seguenti tre proposte di modifica
dell'articolo 4:

Proposte di cambiamento:

4a. (nuovo testo) ...constata che il principio di rispetto della
eguaglianza dei diritti non può essere assicurato se si usa una lingua
nazionale (l'inglese) come “lingua franca?.

4b. (nuovo testo) ...propone che, conservando ed usando lingue vive,
apprezzando la diversità linguistica e stimolando l'apprendimento di
diverse lingue, si studi la possibilità e l'utilità di introdurre una
lingua comune pianificata nella Unione Europea, per esempio l'esperanto.
Solo essa potrebbe facilitare la comprensione in Europa e con gli abitanti
di altri continenti, perché essa è semplice da imparare e da usare.

4.c. (nuovo testo) constata che l'introduzione dell'euro come moneta comune
europea ha facilitato notevolmente il commercio tra gli stati ed ha aiutato
la crescita economica ed una maggiore stabilità nell'Unione Europea.
Effetti simili potrebbero aversi anche dall'introduzione di una lingua
comune di comunicazione, la quale in nessun modo impedirebbe o limiterebbe
l'uso delle lingue nazionali e delle altre lingue vive usate nella Unione
Europea.

---------------------------------------------------------
Esperanto Italia - FEI
Via Villoresi, 38, 20143 Milano
www.esperanto.it, ufficio.stampa at esperantoitalia.it

*********************************************

Per sostenere il progetto della parlamentare europea
http://www.ljudmilanovak.org/modules.php?op=modload&name=News&file=article&s
id=496&mode=thread&order=0&thold=0


82 Congresso SAT a Milano
"Emigrare senza confini, vivere senza nazione"

Mancano 181 giorni al congresso della SAT a Milano.
Esperantisti da tutto il mondo, senza distinzioni nazionali di
appartenenza, si ritroveranno dal 18 al 25 luglio a Milano per discutere di
emigrazione, diritti di cittadinanza e diritto alla fratellanza e alla
felicit .
In un momento storico in cui ogni popolo cerca di creare il proprio stato
per sentirsi al sicuro, con un'unica lingua comune uomini e donne si
riteovano a congresso per discutere su come concepire il mondo senza nazioni.
Nel programma culturale del congresso tre concerti: Emanuele Scattaglini e
i Viandanti, I Reverie e I Giovani Barocchi, e una rappresentazione
teatrale di e con Giuliano Turone.
Aderisci subito: http://sat.arciesperanto.it

COLOPHON
ArciEsperantoRetLetero
Arci Esperanto -
Arci Esperanto - Vezio Cassinelli - Via Orti, 17 - 20122 Milano, Italia
http://www.arciesperanto.it


Pasko 2009 - 33a Internacia Junulara Festivalo - Giulianova (TE)

La Itala Esperantista Junularo anoncas sian 33-an Internacian Junularan
Festivalon (IJF).

Kiel kutime, la IJF okazos dum la paskaj lernejaj ferioj. Chijare tio
signifas, ke la festivalo okazos de la 8-a ghis la 14-a de aprilo.
La festivalejo estos antikva episkopa feria sidejo kiu trovighas en
Giulianova, charmega urbo de Abruco kiu trovighas che la Adriatika marbordo.

La festivala temo estas euxropa identeco, kaj pri gxi okazos prelegoj,
diskutrondoj kaj aliaj interesaj programeroj.

Fotoj de la festivalejo kaj detalaj informoj pri aligh-kotizoj troveblas en
la retejo http://iej.esperanto.it/ijf/2009, kaj en la itala kaj en Esperanto.

Jen la rekta adreso de la alighilo:
- Esperantlingve: http://iej.esperanto.it/ijf/2009/aligxilo2009.php?lng=eo
- Itallingve: http://iej.esperanto.it/ijf/2009/aligxilo2009.php?lng=it

Inter alie, piedpilko, italaj manghoj, koncertoj kaj surprizoj vin atendas.
Sed plejgrave, ni atendas VIN!

Ne atendu plu, sed tuj alighu, kaj kunportu viajn junajn kaj simpatiajn
amikojn!

Italvenu!


21-22 Febbraio - Vercelli - Esperantago della IEJ

A Vercelli, sabato 21 / domenica 22 febbraio, si terr l'EsperanTago
(http://iej.esperanto.it/esperantago). È un incontro informale per
giovani, organizzato dalla Giovent Esperantista Italiana, che si
tenuto con successo nel 2008 a Bologna (a maggio, grazie alla
disponibilit del gruppo locale), a Grosseto (il primo giorno del
Congresso 2008) e a Lucca (durante Lucca Comics).
Vista la vicinanza geografica, se ne stanno occupando Michael Boris
Mandirola, Elina Koryak e Francesca Lomello. Il programma sar
pubblicato sul sito entro breve.
--
Fabio Bettani - fabio.bettani at gmail.com



Contributi del Ministero degli Affari Esteri per partecipazione ad incontri
all'estero

Ti piacerebbe partecipare a incontri esperantisti in tutta Europa
senza spendere cifre enormi? Con la Giovent Esperantista Italiana si
pu! In virt degli accordi tra la IEJ ed il Ministero Affari Esteri,
quest'ultimo rimborser ai partecipanti dal 50 al 70% del costo del
volo aereo internazionale verso diversi paesi europei. Perch perdere
questa occasione?

Regolamento. I bandi di concorso sono aperti a tutti i membri IEJ. A
titolo straordinario, e dietro valutazione caso per caso, il bando pu
essere esteso a un accompagnatore adulto, purch membro FEI. In
generale, ma salvo conferma, si prevede solo un rimborso parziale del
viaggio aereo dall'aeroporto italiano al primo aeroporto
internazionale: la domanda di rimborso verr fatta dal tesoriere IEJ
su presentazione dei giustificativi di spesa, di iscrizione e
partecipazione ad eventi selezionati dalla Giovent Esperantista
Italiana, e di una relazione di un paio di pagine sull'evento da parte
del partecipante. Ricorda inoltre che l'esatto ammontare del rimborso,
al netto delle spese amministrative sostenute dalla IEJ, dipende dal
servizio ministeriale, ma di norma si aggira intorno al 50%. Il numero
di partecipanti limitato e, a parit di altre condizioni, sono
preferiti i candidati di et pi giovane.

Il bando destinato a giovani ed a esperti del mondo giovanile:

LA PARTECIPAZIONE È APERTA A TUTTI: È CHIARO PER CHE SE SI
PRESENTANO 25 PERSONE (su 10 posti) PER ANDARE IN SPAGNA, AD ESEMPIO,
VERRANNO PREFERITI I CANDIDATI PI GIOVANI DI ETÀ.

L'obiettivo del bando portare preferenzialmente giovani all'estero:
quindi ben vengano esperti esperantisti ma sopratutto spero che i
gruppi, come per il bando IIE-IEJ, incoraggino i loro 'ragazzì a
partecipare

Maggiori info
http://iej.esperanto.it/mae

--
Massimo Ripani
Itala Esperantista Junularo
Giovent Esperantista Italiana
iej.esperanto.it
iej.esperanto.it/forum


Torino - Programmi serali del Torina Esperanto-Centro

Ecco il programma aggiornato degli appuntamenti del Centro Esperanto di
Torino.

Venerd 30 gennaio 2009 - ore 21
"Peano e il Latino Sine Flexione"
di Giulia Gagliardi
Una serata alla scoperta dell'illustre matematico torinese Giuseppe
Peano, famoso per la definizione di numerosi assiomi e teoremi di
logica e calcolo vettoriale ma anche per aver inventato il Latino Sine
Flexione, lingua ausiliaria internazionale che adottava nelle sue
lezioni e nei suoi trattati.

venerd 6 febbraio 2009 - ore 21
"La damo de Pikoj" kaj "Negxa stormo"
Giancarlo Fighiera legas du rakontoj de A. Puskin

venerd 13 febbraio 2009 - ore 21
"Alla ricerca di un Esperanto spaziale"
di Fabrizio Quarello
Conversazione semiseria sui progetti e sui tentativi di comunicare con
gli extraterrestri. Quando non possibile obbligare gli altri a
imparare l'inglese, si va alla ricerca di forme di comunicazione pi
neutrali e fantasiose.

venerd 20 febbraio 2009 - ore 19.30
Luda vespero
Serata sociale di giochi linguistici. Per imparare e per divertirsi
con l'Esperanto.

--
Centro Esperanto di Torino
via Garibaldi 13 c/o CSSR - Tel: +39-01123416599
info at esperanto.torino.it
Incontri ogni venerd a partire dalle 19:00


27an de Februaro 2009 - EDE-Konferenco en Strasburgo

En la Junulargastejo de Strasburgo (kiun multaj ankoraux agrable rememoras
pro la IJK 2001) okazos de la 27-a de februaro gxis la 1-a de marto 2009 la
1-a EDE-Konferenco. Membroj kaj interesigxantoj de la euxropa politika
movado EDE (Euxropo - Demokratio - Esperanto) estas invitataj por diskuti
tie en Esperanto pri politikaj temoj kaj por prepari la partoprenon de EDE
en la euxropaj balotoj de 2009.

Pliaj informoj: http://www.u-matthias.de/ede_konf.htm
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia