"Nova Sento in Rete" n. 650 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 650     2009-09-04
> Esperanto: istruzioni per l'uso - L'organizzazione
> Cassino - Concluso con successo il Congresso di Esperanto
> Esito elezioni del nuovo Consiglio Nazionale FEI
> L'Esperanto a Trapani
> L'ERA chiede incontro urgente al Ministro Gelmini
> 12 Settembre - Festivaletteratura Mantova
> 20 Settembre - Reggio Emilia - Incontro con la pittura
> UEA - Malferma tago pri Ivo Lapenna


  Contenuto
Esperanto: istruzioni per l'uso - L'organizzazione

L'attività su scala mondiale è coordinata dalla Associazione
Universale di Esperanto (UEA) con sede a Rotterdam (Paesi Bassi),
filiali a Bruxelles e New York e soci in oltre 120 Paesi.
http://uea.org/info/index.html

Fin dal 1954 l'UEA è membro consultivo dell'UNESCO (quale
organizzazione non governativa permanente).

In Italia, l'organizzazione nazionale è coordinata dalla
Federazione Esperantista Italiana (FEI), ente morale (DPR 28.6.1956,
n. 1720) sottoposto alla vigilanza del Ministero per i Beni e
le Attività Culturali:

http://www.esperanto.it

A livello giovanile opera la Gioventù Esperantista Italiana
http://iej.esperanto.it

Alla FEI aderiscono vari gruppi locali.

A questi enti si affiancano le associazioni specializzate, che
usano l'Esperanto nei rispettivi campi di attività (insegnanti
http://www.ilei.info/ , ferrovieri http://ifef.free.fr/spip/ , medici,
giuristi, collezionisti filatelici, radioamatori, cattolici
http://www.ikue.org/ , evangelici http://www.chez.com/keli/ , ecc.).

Antonio de Salvo


Cassino - Concluso con successo il Congresso di Esperanto

Pieno successo del 76° Congresso Italiano di Esperanto, tenuto a Cassino.
Vi hanno preso parte oltre 120 congressisti provenienti da tutta Italia e
anche con molte rappresentanze estere: Francia, Germania, Polonia, Russia,
Bulgaria, ecc. Perfino dal Madagascar.

Il congresso era stato inaugurato sabato 29 agosto con la conferenza del
polacco Roman Dobrzynski sul tema «Zamenhof e la globalizzazione giusta:
attualità delle idee del padre della lingua internazionale esperanto», si
è
chiuso il 3 settembre con, tra l’altro, una gita a Caserta.

Tra le varie attività tenute durante il congresso ci sono stati un corso
di
esperanto per principianti e uno avanzato, concerti musicali in esperanto
e
incontri e conferenze su vari temi.

Ricordiamo qui un’interessante conferenza sulla storia di Cassino tenuta
da
Maurizio Zambardi (in italiano, ma il testo è stato distribuito anche in
esperanto per gli stranieri) e poi conferense sul dialetto a Cassino e
dintorni, tenuto da Aldo Cervo e Amerigo Iannacone. Ed è stato messo in
evidenza come dialetto ed esperanto non sono in contraddizione, ma sono a
su gradini diversi di uno stesso discorso che è quello della
comunicazione..
Cosí ognuno nel proprio paese può parlare in dialetto (primo gradino) ma
parlerà la lingua nazionale (secondo gradino) con gli abitanti di altri
paesi. Potrà poi parlare la lingua internazionale (terzo gradino) con gli
abitanti altre nazioni. E il terzo gradino è l’esperanto, una lingua che
non privilegia e non umilia nessuno, che non è fagocitante ma rispetta
tutte le lingue e tutte le parlate. Mentre le lingue nazionali, quando si
espandono oltre i confini, tendono a sopraffare le altre lingue, le altre
culture e le altre identità. cosí come è successo con il latino, che ha
fatto sparire tutte le lingue e le culture dei territori conquistati dai
Romani, come è successo con lo spagnolo e l’inglese con le lingue
precolombiane, e cosí con il russo eccetera. E come sta accadendo oggi con
l’inglese.

Presentati vari libri, tra i quali la raccolta di poesie bilingue di
Amerigo Iannacone “Oboe d’amore - Ama hobojo”, con un intervento preciso e
appassionato del poeta esperantista Nicolino Rossi.

Nel 2010 il 77° Congresso si terrà a Lignano Sabbiadoro, nel 2011 a
Torino,
per il 2012, Vittorio Casoni, che è stato sempre presente ai lavori del
congresso, ha lanciato la proposta di tenere il congresso a San Vittore
del
Lazio, Comune di cui è Assessore alla Cultura.

Il Comitato Organizzatore


Esito elezioni del nuovo Consiglio Nazionale FEI

I votanti sono stati 190.

Consiglio Nazionale

Corsetti 153
Grassini 149
Brazzabeni 137
Colacicchi 129
Clerici 125
Rodari 124
Mandirola 121
Esposito 109
Maurelli 107
Pinori 100
Lalli 99
Montagner 96
Amerio 95
Amadei 87
Tagliafico 71
Fioroni 70
Formizzi 69
Mari 68
Casini 66
Reina 63
Menghini 58


Relazione morale

Sì 170
No 6
Bianche 13
Nulle 1

Relazione finanziaria

Sì 169
No 8
Bianche 12
Nulle 1

Collegio dei Revisori dei Conti

Bianche 10
Nulle 1
Polerani 139
Boragini 109
Conti 104
Coccioli 100
Vallese 29

Membri del Comitato Esecutivo:

Corsetti: presidente
Grassini: vicepresidente
Brazzabeni: segretario generale
Pinori: cassiere
Clerici
Lalli
Casini

********
Laura Brazzabeni
laura.brazzabeni at alice.it
http://mantova.esperantoitalia.it


L’ESPERANTO A TRAPANI

L’Università Popolare di Trapani fondata nel 1958, sempre
solidale verso l‘Esperanto, con atto del 22 maggio c.a., è stata
riattivata con la nuova denominazione Università Popolare di Trapani
e Erice UPTR.E. E’ già membro afferente alla CNUPI, Confederazione
Nazionale Università Popolari Italiane, la quale è una istituzione
giuridica con decreto del Ministero dell’Università e Ricerca.
Tra i diciotto Dipartimenti corrispondenti ad altrettante
attività, è stato istituito il Dipartimento “Lingua Internazionale
Esperanto” distinto da “Lingue e Culture Estere”. Altresì, l’antico
Esperanto Centro di Trapani “Daniele Marignoni” fondato nel 1955 e
da sempre operante nell’ex Università Popolare di Trapani (vedasi:
Esperanto Centro di Trapani www.universitapopolare.org ), con
delibera del Consiglio Direttivo del 26 giugno c.a., è stato assunto
dalla nuova Università UPTR.E quale centro divulgativo non
associativo affidandone la dirigenza alla Prof.ssa Annina Parisi-
Bosco, membro docente dell’Istituto Italiano di Esperanto. Tali
novità preludono il ripristino dell’attività esperantista nella provincia
di Trapani.

Esperanto Centro di Trapani
info at agimsito.it


L'ERA chiede incontro urgente al Ministro circa i criteri di: assunzione
ricercatori, finanziamenti università , retribuzioni docenti.

L'associazione radicale Esperanto scrive al Ministro Gelmini, preoccupata
che le assunzioni dei ricercatori, i finanziamenti delle università e le
retribuzioni del corpo docente vengano legati ad indici bibliometrici
basati esclusivamente su banche dati anglosassoni che privilegiano
sistematicamente le produzioni in lingua inglese, come nel caso degli
indicatori elaborati dall'Institute for Scientific Information facente
capo
all'azienda statunitense Thompson Scientific.
È importante, si indica nella lettera, che il Ministero tenga
opportunamente conto della diversità linguistica e della specificità
culturale del nostro Paese e che la lingua italiana non venga penalizzata
de jure o de facto dai sistemi di valutazione che il Ministero intende
adottare.
È necessario sviluppare un sistema di indicatori bibliometrici che, per
esempio, ponderino gli indici bibliometrici in relazione alla taglia
demografica della comunità linguistica. Tale sistema deve essere fondato
su
banche dati multilingui che riflettano la reale presenza di scienziati non
anglofoni nel mondo accademico e che diano giusta visibilità a riviste
accademiche ingiustamente escluse dalle banche dati americane.
In tal modo si eviterebbero, continua il testo, effetti del tipo profezia
che si auto-avvera - secondo cui più si dichiara che le riviste anglofone
sono le sole che contano, più si spingono i ricercatori a pubblicare su
quelle riviste, rafforzando l'elemento di discriminazione linguistica nei
confronti di tutti i ricercatori non anglofoni e incrementando
ulteriormente il già grande vantaggio economico di cui godono i paesi
anglofoni - e si permetterebbe una gestione sostenibile della diversità
linguistica con ricadute positive sulla creatività degli scienziati, così
come il bilanciamento, almeno in parte, dell'immenso vantaggio che gli
anglofoni traggono dall'egemonia della loro lingua.

Qui il testo integrale della lettera
http://www.democrazialinguistica.it/4/gelmini_impact_factor.pdf

--
Ufficio Stampa Era Onlus Roma
Via di Torre Argentina 76
tel. 06.68979301-8
http://www.democrazialinguistica.it
ufficiostampa.era at gmail.com


12 Settembre - Festivaletteratura Mantova

Anche quest' anno il Gruppo Esperantista Mantovano sarà presente al
Festivaletteratura con un gazebo nella centrale via Grazioli a Mantova
(laterale di via Roma dietro le poste centrali) sabato 12 settembre ore
9-19 e domenica 13 ore 9-13 con l' evento collaterale 'Pace e
comunicazionè. Distribuiremo materiale illustrativo della FEi e le più
recenti pubblicazione del Gruppo.

Graziano Ricagno


20 Settembre - Reggio Emilia - Incontro con la pittura

Il tradizionale incontro esperantista organizzato dagli attivi s-ani del
"
LA KVARKATOJ - GRUPPO ESPERANTISTA REGGIANO
avrà luogo DOMENICA 20 SETTEMBRE sul tema:

"INCONTRO CON LA PITTURA" - VISITA GUIDATA ALLA COLLEZIONE MARAMOTTI,
FAMOSA RACCOLTA D'ARTE CONTEMPORANEA, LUOGO ESEMPLARE DI FRUIZIONE
ESTETICA
E INTELLETTUALE, CHE RAPPRESENTA UNO SPECCHIO DEL MOVIMENTO DELLE IDEE
ARTISTICHE PIÙ AVANZATE, ATTRAVERSO I MOTI ESPRESSIVI DI TUTTO IL MONDO.

PROGRAMMA:

ORE 9,00 - INCONTRO ALLA STAZIONE FERROVIARIA DI REGGIO EMILIA.
ORE 9,30 - VISITA GUIDATA ALLA COLLEZIONE MARAMOTTI
ORE 13,00 - PRANZO PRESSO "IL CENTRO INSIEME, AH BEIN BAR" - VIA DELLA
CANALINA

POMERIGGIO:

- CONCERTO COL CHITARRISTA ARGENTINO HERNANO LOZA E IL SOPRANO
ITALO-ARGENTINO DANIELA VERONESI

- GIOCO A QUIZ

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE È DI EURO 45,00 TUTTO COMPRESO

PRENOTAZIONI ENTRO IL 14.09.2009 AI SEGUENTI RECAPITI:

- TEL. 0522 - 280737 - CESIRA
- TEL. 0522 - 280314 - IRIS
- coseber at tin.it - COSETTA
- studio.nemmaprandi at gmail.com - NEMMA

Tutto il programma é anche pubblicato in rete al sito
www.esperantoitalia.it nella rubrica "Incontri Esperantisti", dedicata
a
questi eventi

Ermigi Rodari


UEA - MALFERMA TAGO PRI IVO LAPENNA

La 31-a Malferma Tago de la Centra Oficejo de UEA sabaton, la 28-an de
novembro 2009, estos dedichita al la 100-a datreveno de la naskigho de Ivo
Lapenna (1909-1987), la longtempa ghenerala sekretario kaj prezidanto de
UEA. Prof. Carlo Minnaja, prezidanto de Internacia Scienca Instituto Ivo
Lapenna kaj redaktoro de la impona libro "Eseoj memore al Ivo Lapenna"
faros dum la tago du prelegojn pri la vivo kaj verko de la legendeca
oratoro kaj movada gvidanto, pri kiu personajn rememorojn prezentos ankau
prof. Duncan Charters. Krome oni montros filmojn kun fragmentoj el
diversaj paroladoj de Lapenna.

Kiel reprezentantoj de la kongreslando de la UK en 2010 vizitos la
Malferman Tagon ges-roj Norberto Díaz Guevara kaj Yoandra Rodriguez
Labrada el Kubo. Okazos ankau prezentado de novaj eldonajhoj, kiuj, same
kiel chiuj aliaj varoj en la Libroservo de UEA, estos vendataj rabate.
Kafo
kaj teo estos senpagaj kaj en la senpaga loterio Chiu gajnos ion. La
programo dauros de la 10-a ghis la 17-a horo.

Pli frue la datrevenon de Lapenna omaghis speciala programero en la 94-a
UK
en Bjalistoko. Tie estis lanchita ankau nova eldono de "Elektitaj
paroladoj
kaj prelegoj" de Ivo Lapenna, kies unua eldono aperis en 1966. La dua
eldono, 166-pagha, estas plivastigita per la festparoladoj de la autoro en
la UK-oj en Helsinko (1969) kaj Vieno (1970). La libro kostas 9,90 eÅ­rojn
(plus afranko kaj, en EU, imposto de 6%); rabato de 1/3 ekde 3
ekzempleroj.

Gazetaraj Komunikoj de UEA
N-ro 338
2009-09-01
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia