"Nova Sento in Rete" n. 676 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 676     2010-03-05
> Esperanto: istruzioni per l'uso: Occhio al fanatismo
> REFERENDUM STATUTO - Appello a tutti gli Associati alla F.E.I.
> 77a Itala Kongreso de Esperanto
> Festival Giovanile di Roncegno: -1 mese!
> Propono: ataki Vatikanon pri la lingva problemo
> Tertremego en Chilio
> 14 marzo - Esami a Reggio Emilia
> Udine - 5 Marzo - Nuovo Corso di esperanto
> "Il Foglio volante" di marzo


  Contenuto
Esperanto: istruzioni per l'uso: Occhio al fanatismo - istruzioni per una
informazione equilibrata

Nel mondo moderno siamo spesso interpellati, per telefono o di persona, da
persone che ci propongono qualche servizio, qualche prodotto, e per
convincerci usano argomenti, a loro dire, convincenti, che esaltano il
prodotto, ne descrivono gli innumerevoli pregi, senza difetto alcuno, ed
in
genere ci sentiamo disturbati da questo “trionfalismo” e non accettiamo la
proposta, anche se, forse, ci potrebbe servire.
Cosa ci dà fastidio? La troppa esaltazione della ‘cosa’.
Quando parliamo di esperanto, noi come ci comportiamo? Proponiamo la
panacea
per tutti i mali?
Non riusciamo ad essere interlocutori sobri, oggettivi?
Ed allora perché ci meravigliamo che la nostra proposta non viene
accettata?

Da sempre il nostro scopo è che l’esperanto venga accettato come lingua,
come seconda lingua, come lingua veicolare, come lingua ausiliaria. Bene.
Perché allora quando questo avviene, gridiamo al miracolo, ci agitiamo,
scendiamo in piazza suonando il tam tam?

A volte, vi sono delle persone che sanno porre la proposta ‘esperanto, che
sanno proporre il prodotto ‘esperanto’ con argomentazioni che interessano
gli interlocutori, e questi ‘comprano’ il prodotto. Godiamone, tra di noi,
tranquillamente, ed impariamo a calibrare il nostro agire per ottenere
simili risultati.

Michela Lipari


REFERENDUM STATUTO - Appello a tutti gli Associati alla F.E.I.

Si è aperto il referendum per l'approvazione del nuovo statuto della
Federazione Esperantista Italiana e stanno arrivando
le lettere di votazione. Il ritmo di partenza è buono e ci auguriamo che
si
mantenga tale perché il traguardo da raggiungere è lontano
ed ha bisogno della collaborazione di tutti.

Come è noto, il referendum per essere valido deve raggiungere il quorum
previsto e cioè devono votare almeno i due terzi degli iscritti.

D'altra parte la FEI ha urgente bisogno del nuovo statuto, perché
l'attuale, che ha servito ottimamente per anni, è carente o obsoleto
in alcuni aspetti che si sono progressivamente evidenziati.

Innanzitutto bisogna adeguarsi alle leggi italiane che effettivamente si
stanno sensibilizzando verso le associazioni senza fine di lucro,
volontaristiche, di promozione sociale,ecc., ma in compenso stanno
introducendo delle norme che finirebbero con il danneggiare
molto l'associazione che non le rispetta. Per esempio certi principi ovvi
da sempre, come la parità dei diritti degli associati, l'assenza
di varie discriminazioni, ecc. devono essere espressamente dichiarati e
non
impliciti. E così via.

Con l'occasione si sono decise alcune innovazioni, dettate
dall'esperienza
acquisita, per rendere più efficiente la FEI stessa: come
meglio definire e coordinare i compiti dei rispettivi Consigli (Nazionale
e
Direttivo), portare a tre anni il loro mandato, come fa pure
l'UEA, e permettere a loro, e sarà sempre più possibile, di riunirsi in
simultanee riunioni telematiche, facili e quindi frequenti, anziché
ogni volta recarsi a proprie spese in treno a Bologna o Firenze per
sedersi
attorno ad un tavolo.

È quindi evidente l'invito a tutti gli associati alla FEI non solo di
votare, ma anche di fare azione informativa e di sollecitazione verso
gli altri, magari meno raggiungibili con i canali ufficiali.

E votiamo subito, per non correre il rischio di dimenticarsi o perdere la
scheda inviata a tutti personalmente a casa!.

La FEI ringrazia anticipatamente per la indispensabile collaborazione!


77a Itala Kongreso de Esperanto

Muziko, kursoj, ekskursoj...kaj vere internacia etoso

Al la Itala-Europa Kongreso en Linjano Orsabla (21-28a de auguto 2010)
alighis ghis nun 138 esperantistoj el 20 malsamaj landoj...
64 italoj, 23 poloj, 9 rusoj, 6 armenoj, 6 francoj, 6 germanoj...

Chijare ankau estos en la programo Rapida kurso de la itala lingvo gvidata
de prof. Davide Astori (Universitato de Parma), krom la seminarioj, la
kursoj, la prelegoj, kaj chiutage
ekskursoj al la plej gravaj vidindajhoj de la veneta regiono.

Kaj estas nun kompleta la listo de artistoj, kiuj dum la kongreso
prezentos
sian koncerton.
Sabato la 21an de augusto - JoMo
Dimancho la 22an de augusto - Irena Urbanska
Lundo la 23an de augusto - Mikaelo Broshtejn
Mardo la 24an de augusto - Jhomart kaj Natasha kun Carina
Merkredo la 25an de augusto - Amir kaj EspoDespo
Jhaudo la 26an de augusto - Georgo Handzlik

La lastan vesperon, kiel tradicie en la internaciaj kongresoj, chiuj plej
lertaj
kongresanoj prezentos sian malgrandan spektaklon.

Vendredo la 27an de augusto - Internacia vespero

Se vi mem havas kanton, dancon au alian artajhon por prezenti, jam nun
proponu vian kontribuon, tiel ke ni povu plani belan, harmonian kaj
kvalitan
vesperon.

Chiuj koncertoj estos publikaj, do povos ilin rigardi ankau la loka
publiko
kaj
la aliaj neesperantistoj, kiuj chijare ferios en Linjano Orsabla

Se vi ankorau ne alighis, bonvolu tuj nun iri al la pagharo
http://italakongreso.esperantoitalia.it
kaj klikante sur la ligo Alighilo enskribu vian nomon.

Ni chiuj atendas vin che la adriatika maro...

Itala Esperanto-Federacio - Federazione Esperantista Italiana
Konstanta Kongresa Respondeculo - Responsabile Congressi

77a Itala Kongreso de Esperanto - Linjano Orsabla 2010.08.21-28
77° Congresso Italiano di Esperanto - Lignano Sabbiadoro 21-28 agosto 2010

http:/italakongreso.esperantoitalia.it
esperanto at edistudio.it
Bruchjo Kasini - Brunetto Casini - tel. 050 982955, +39 329 7463600, +48
694 681873


FESTIVAL GIOVANILE INTERNAZIONALE DI RONCEGNO: -1 MESE!
PREZZI RIDOTTI FINO AL 15 MARZO!

Manca meno di un mese al Festival Giovanile Internazionale
della Gioventù Esperantista Italiana, che si terrà a Roncegno
(Trento) dal 31 marzo al 6 aprile! :-)

Perchè partecipare? Mmm, andiamo con ordine:
- Perchè sono previsti spettacoli, concerti, dibattiti, discussioni,
corsi di ballo e di cucina, giochi di ruolo, degustazioni di vino e
prodotti locali, ma anche conferenze scientifiche e corsi intensivi di
lingua;
- Perchè, come ogni anno, parteciperanno giovani da tutto il mondo;
- Perchè durante il festival si terranno gite nei luoghi più belli
della Valsugana, del Trentino-Alto Adige e del Veneto;
- Perchè a Roncegno si può arrivare abbastanza facilmente in auto
e in treno (http://iej.esperanto.it/ijf/2010/festivalejo.php);
- Perchè l'IJF è il festival esperantista più bello che ci sia!

Ma soprattutto, perchè il programma di quest'anno ha una lacuna
fondamentale,
che non siamo ancora riusciti a colmare: manchi... TU! :-P

Quest'anno passa le tue vacanze di Pasqua in compagnia di giovani di
tutto il mondo! ;-)

Tutte le informazioni a riguardo si trovano sulle pagine di
http://iej.esperanto.it.
Ma iscriviti rapidamente: per le iscrizioni che arriveranno entro
il 15 marzo è ancora in vigore la seconda fascia di prezzo,
che permette di risparmiare una ventina di euro rispetto alla cifra
definitiva che sarà richiesta a chi si iscrive in seguito o sul posto!!

http://iej.esperanto.it/ijf/2010


PROPONO: ATAKI VATIKANON PRI LA LINGVA PROBLEMO

Chiuj gesamideanoj scias ke:

1. La unua atako al Vatikano okazis kun la insista peto de la MESLIBRO (du
liturgiaj volumoj) aprobita de Papo Johano Paulo la Dua en la jaro 1990.

2. La dua atako estigis kiam la Pontifica Konsilio por la Laikoj
officiale
aprobis IKUE (11.02.1992)

3. La tria atako okazis fare ciam de la tiama IKUE- prezidanto, kiu
insistege petis al Papo Johano Paulo la Dua alparoli mondvizie, okaze de
la paskaj bondeziroj "URBI et ORBI" (Al la Urbo kaj al la Mondo),
ankau
tiujn en Esperanto. La 3-an de Aprilo 1994 tio okazis per la jenaj vortoj
" Felican Paskon en Kristo resurektinta".

4. Nun pastro Duilio Magnani, honora prezidanto de IKUE, proponas la
kvaran atakon fare de ciuj gesamideanoj, kredantoj kaj ne, katolikaj kaj
alireligianoj: ceesti virtuale en Placo Sankta Petro la venontan 4-an de
Aprilo, kiam papo Benedikto la Deksesa same rediros mondvizie "Urbi el
Orbi" tagmeze de Pasko-festo, la samajn salut-bondezirojn: "Felican
paskon
en Kristo resurektinta".

5. Kial tia virtuala ceesto en Placo Sankta Petro en Vatikano?

5.1. Por kunestis virtuale kun la pluraj sindonaj gesamideanoj, kiuj
fizike
alten tenos la nau grandajn kaj okulfrapajn panelojn kun la nau literoj
kiuj konsistigas la vorton E-S-P-E-R-A-N-T-O.
5.2. Por poste skribi simplan paperan dank- kaj gratul-bildkarton au
letereton al Lia Sankteco Benedikko la Deksesa (suficas: 00120 CITTA DEL
VATICANO) pro la 18° datreveno de la paskaj salut-bondeziroj. Tia kaj tiu
estas por mi la atako al Vatikano pri Esperanto.

Al tiuj, kiuj preferas leteri mi sugestus insisti pri la MORALA-ETIKA
postulo de komuna kaj neutrala lingua problemo. La Katolika Eklezio estas
sentebla pli al morala-etika problemo ol al Esperanto en si mem.

Se cia diskrimininacio estas unue kaj precipe morala problemo, samakiel
rasimo kaj koliniismo tiel ankau la lingua diskriminacio. La Katolika
Eklezio ne povas rifuzi la moralan problemojn. Temas gi pri gia faka
kampo.
La Eklezio ne povas aserti ke adopti Esperanton estas nur civila kaj
kultura kaj politika kaj stataj rajtoj. La morala plago de la lingua
egemonio en la nuntempa mondo egalas kaj samrajtas al tiu de rasismo kaj
koloniismo.

Rimini,11.02.2010
(Pastro Duilio Magnani)


Tertremego en Chilio

Gekaraj:
Ni elkore dankas la e-poshtojn senditajn de amikoj kaj geesperantistoj el
la tuta mondo okaze de la tertremego kiun nia lando suferis la pasintan
sabanton matene.
Ghis nun neniu esperantisto au simpatianto pereis, sed ni ankorau ne
enketas chiujn pro tio ke la komunikado ne bone funkcias.
Ni esperas, ke dum la semajno ni havos pliajn novajhojn de chiuj ili.
Mi persone fartas bone, same mia familio. La domo bone rezistis la
tertremegon, sed mia oficejo ne. Do, materiaj aferoj ne gravas nun, nur ke
ni vivas kaj povas rekomenci.
Dankegon al vi chiuj...
Amike, Samideane,
Hector Campos Grez
Prezidanto de Chilia Esperanto-Asocio


14 marzo - Esami a Reggio Emilia

Una sessione d'Esami di PRIMO e di SECONDO GRADO
dell'Istituto Italiano di Esperanto si terrà a REGGIO EMILIA,
domenica 14/03/2010, nella sede dell'E-Gruppo "Kvar Katoj",
Via Portella delle Ginestre, RE, con inizio alle ore 09,00.

Eventuali interessati a sostenere gli Esami possono scrivere
(carta o e-mail) a Romano BOLOGNESI, Via Misa 4, 40139
Bologna, co16919 at iperbole.bologna.it, indicando:
COGNOME e NOME, LUOGO e DATA di NASCITA,
nonchè i propri RIFERIMENTI COMPLETI: codice fiscale,
indirizzo postale completo, numero/i di telefono, indirizzo/i
di posta elettronica.
N.B.: Presentarsi con un documento d'identità valido.
Tasse d'esame e di certificazione 1° grado 15,00 euro
Tasse d'esame e di certificazione 2° grado 20,00 euro


Udine - 5 Marzo - Nuovo Corso di esperanto

Nuovo corso di esperanto a Udine, presso l'associazione Shevet, da
venerdì
5 marzo 2010.
Per informazioni ed iscrizioni cell. 3899942754, e-mail: info at shevet.it


Esami a Reggio Emilia


"Il Foglio volante" di marzo

È appena uscito il numero di marzo del mensile letterario e di cultura
varia "Il Foglio volante - La Flugfolio". Oltre alle solite rubriche, vi
compaiono scritti di Domenico Adriano, Loretta Bonucci, Enzo Bonventre,
Aldo Cervo, Antonio Deconti, Alessandra Ferrari, Alda Fortini, Amerigo
Iannacone, Pietro La Genga, Pierangelo Marini, Teresinka Pereira, Silvana
Poccioni, Fryda Rota, Patrick Sammut, Gerardo Vacana.
Chi desideri ricevere copia saggio, la può chiedere a uno degli indirizzi:
edizionieva at libero.it, edizionieva at edizionieva.com, opp. per telefono al
n.
0865.90.99.50.

Amerigo Iannacone

SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia