"Nova Sento in Rete" n. 686 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 686     2010-05-14
> Esperanto: istruzioni per l'uso - L’inglese ha già vinto?
> Nacia kongreso en Lignano - Kunveno de la grupoj
> Filmo profesia/Sundance/San Francisco/baldau' Novjorko
> Trento: Concorso per testo e musica di una canzone originale in
esperanto
> Massa: attività presso l'archivio di Stato
> Ancona: Esposizione Fiera San Ciriaco
> 14 maggio - Pistoia - Suoni e canti, tra oriente e occidente


  Contenuto
Esperanto: istruzioni per l'uso - L’inglese ha già vinto?

Risposta di Seán Ó Riain, diplomatico irlandese a
Berlino, a chi crede sinceramente che l’inglese
abbia già vinto, che „si è perso l'ultimo treno“,
come affermano molte persone simpatizzanti
dell’Esperanto, ritenendo però che ormai sia troppo tardi.

Da irlandese potrei rispondere che da noi ­ dove,
in anticipo sul resto dell’Europa, già tutti
parlano fluentemente l’inglese e la maggioranza,
dopo quattro generazioni, ha già perso la propria
lingua irlandese ­ esiste addirittura un grande
movimento che continua a lottare per l’irlandese
e proprio per tale motivo NON accetta
l’affermazione che l’inglese abbia già vinto.

1. Se paragoniamo le lingue nazionali agli
animali, l’inglese, che in questi tempi è la
lingua più forte, potrebbe essere il leone.
Accettare il dominio attuale dell’inglese
soltanto perché questa è la realtà, sarebbe come
accettare una situazione in cui belve senza
catene vagano nel giardino zoologico soltanto
perché hanno distrutto le loro gabbie. In questo
caso la soppressione di tutte le altre bestie da
parte dei leoni sarebbe tanto sicura come la
morte di tutte le altre lingue, se l’attuale uso
internazionale dell’inglese potesse continuare senza regole.

E’ da ipocriti fingere di non comprendere questo:
„Purtroppo le altre bestie/lingue non sono state
abbastanza forti da far concorrenza al leone ­
all’inglese ­ sul libero mercato. La loro morte
dimostra soltanto la superiorità del leone ­
dell’inglese“. Quando ci sono enormi differenze
di forza tra le lingue, come ora, solo la legge
può renderci liberi mentre una libertà senza regole finisce per opprimere.

2. “L’inglese come lingua internazionale
assomiglia alla prima automobile prodotta in
serie, il „modello T Ford“: quel modello
rappresentava un grande miglioramento rispetto
alla situazione precedente, ma oggi chi vorrebbe
cambiare la sua nuova BMW con un “modello T
Ford”? L’Esperanto, come lingua internazionale ­
e sottolineo internazionale, uso che può non
essere valido in altri campi ­ rappresenta la più
moderna BMW, un aereo oppure una bicicletta, a vostra scelta.”

3. „L’inglese assomiglia a una rosa rossa, un
fiore molto bello e apprezzato. Ma chi gradirebbe
un giardino colmo soltanto di rose rosse, senza
nessun altro fiore? In campo linguistico,
l’attuale uso internazionale senza regole
dell’inglese può produrre un giardino simile.

4. Anche il francese „aveva vinto“ un secolo fa.
Il latino aveva vinto 2.000 anni fa, ma ora
dov'è? Nonostante la „vittoria“ dell’inglese, se
si vuol commerciare in Cina, si deve imparare il cinese.

5. Siamo certi che tutti i parlamentari europei
conoscono bene l’inglese? In tal caso, a cosa
servono gli interpreti? E in caso contrario, come
si può affermare che esso di fatto „ha vinto“?

6. In Mongolia, chi parla inglese potrà, forse,
raggiungere il suo albergo grazie al suo inglese;
chi parla Esperanto può dibattere con un mongolo,
in quella lingua, sulla cultura mongola.

7. A qualcuno che si vanta della sua grand
padronanza dell’inglese, potete proporgli di
chiarire, in inglese: A. Come si fa funzionare un
mezzo di trasporto? B. Come si cucina una
frittata di patate? Chi sa l'Esperanto, anche a
livello medio dopo alcuni mesi di studio diligente, è capace di farlo.

Seán Ó Riain
Presidente dell’Unione Esperantista Europea

Vedi http://www.esperanto.net, http://www.lingvo.org e
http://www.lernu.net



Nacia kongreso en Lignano - Kunveno de la grupoj

Karaj reprezentantoj de la Espernato-grupoj en Italujo,

la kunveno de la reprezentantoj de la
Esperanto-grupoj dum la nacia kongreso estas unu
el la plej gravaj momentoj de la programo.

Ghi okazos ankau chi-jare en Lignano dum la lundo
en la posttagmezo, ek de la 16-a.

Mi petas vin chiujn rigardi la pagharon che
<http://italakongreso.esperantoitalia.it/>http://italakongreso.esperantoitalia.it/
kaj alighi, se vi ne jam faris tion. Chiu grupo
bonvolu sendi almenau kelkajn reprezentantojn al
la kongreso kaj al la kunveno de la grupoj. La
temo de la kunveno estos: "Kiel IEF povas helpi vin?"

Renato Corsetti


Filmo profesia/Sundance/San Francisco/baldaù Novjorko

Kelk mil homoj, multaj spertuloj pri filmoj, jam
vidis la novan profesian filmon pri Esperanto kaj
idealismo pli gxenerale (kaj miloj pli legis pri
gxi). Jen kelkminuta eltrancxajxo/eltirajxo, kiun
mi vidis nur hodiaux, kun granda ekcitigxo.

http://vimeo.com/10903101

Eble jam venis la tempon danki Sam Green, la
regxisoro. Mi jam korespondis kun li plurfoje.
En mia lasta korespondajxo kun Sam, li informis
ke post la famaj kaj jamaj film-festivaloj en
Sundance kaj San Francisko li esperas ke miloj de
Novjorkanoj venos vidi gxin. Neformala kontrakto
estis konsentita por The Kitchen, spektalejo en Novjorko por oktobro 2010.

Sam Green
(http://en.wikipedia.org/wiki/Sam_Green) estas
alte premiita dokumentisto. Li produktis la
filmon, Utopia in Four Movements kun pluraj
subvencioj, i.a. kun subteno kaj kontakto kun
Humphrey Tonkin kaj Esperantic Studies
Foundation (http://www.esperantic.org )

Sincere,

Neil Blonstein,
neil_nachum cxe yahoo.com

el [informado]

-----
fonto: Ret-Info, LS
http://www.eventoj.hu

Novajxservo kun selektitaj E-novajxoj: RET-INFO - http://www.eventoj.hu


CONCORSO PER TESTO E MUSICA ORIGINALE DI UNA CANZONE IN ESPERANTO
PREMIO: VIOLINO COSTRUITO DAL FAMOSO LIUTAIO DI TRENTO LUCA PRIMON

Termine del concorso: 30 settembre 2010

Obiettivo del concorso: favorire la conoscenza e diffusione della
lingua esperanto.

Il dott. Postal, pur non sapendo l'esperanto, ha sempre avuto una
grande stima e fiducia in questa lingua e nella sua possibilità di
unire i popoli attraverso una lingua comune. Ha riunito attorno a sè
varie persone che lo appoggiano in iniziative rivolte a questo scopo.
Questo concorso segue questo linea di progetto.

Concorso indetto dal dott. Enzo Postal,
via S . Martino, 13 - Arco (Tn) 38062
Tel. 333 9064567

La canzone dovrà essere scritta in esperanto su musica originale
ballabile allegra, durare due minuti, parlare del valore della
giustizia, della fratellanza e del valore della lingua esperanto.

Il testo e la musica originale dovranno essere inviati all’indirizzo
mail: postalenzo@alice.it,

o all'indirizzo sottocitato.

La commissione che deciderà il vincitore sarà composta dalla seguente
giuria:

Enzo Postal, Luca Primon, Ginetta Miorelli, Eugenia Railianu, Cosimo
Colazzo.

Per informazioni chiamare i seguenti numeri:

Tel. 333 9064567 - 349 8610135

Dott. Enzo Postal
Via S. Martino, 13 Arco (TN) 38062 tel. 3339064567


Massa: attività presso l'archivio di Stato

Alessandro Simonini non ha solo organizzato la
mostra presso l'Archivio di Stato di Massa
durante la Settimana della Cultura e non ha solo
fatto in modo che venisse trasmessa un'intervista
su una televisione locale, ha anche messo su
youtube tre filmati che rappresentano una specie
di visita guidata alla mostra e alla Biblioteca in tre puntate.
Complimenti e grazie per tutto il lavoro e la
possibilità che Alessandro dà di rendersi conto
anche a chi non è andato alla mostra...
<http://www.youtube.com/watch?v=J0zMs6tMrFU>http://www.youtube.com/watch?v=J0zMs6tMrFU
http://www.youtube.com/watch?v=bUGkY2akDEA
<http://www.youtube.com/watch?v=xKxMvxaqeHo>http://www.youtube.com/watch?v=xKxMvxaqeHo

Leonardo Pampaloni


Ancona: Esposizione Fiera San Ciriaco

Anche quest'anno abbiamo esposto in Ancona il
nostro Manifesto “Esperanto: Lingua di Pace” nei
quattro giorni della Fiera di San Ciriaco dal 1 al 4 maggio.

Ciò è stato possibile grazie ai turni di
presenza, cui molti amici hanno aderito, a volte
con notevole disagio, provenendo alcuni dalla
Provincia di Ancona, come Gloria e Giuseppina da
Senigallia, Orietta e Irnerio da Arcevia, Elide e Marco da Recanati.

In particolare quest’anno abbiamo distribuito
agli interessati vari tipi di Opuscoli e, novità,
i coloratissimi palloncini di Daniela, con la
scritta Esperanto “Infanoj de la mondo unuigu”,
arricchito dalla figura di un mappamondo sorretto
da due mani, una bianca e l’altra nera, a
testimoniare un mondo che, pur nella sua
diversità, può essere unito dall’Esperanto.

I palloncini sono stati donati a quei bambini, i
cui genitori sorpassavano indenni dall’acquisto
di Super Palloncini, molto belli, venduti a
cinque euro ciascuno da una
signora commerciante, che si trovava a circa tre
metri davanti al nostro tavolo.

L’ultimo giorno forse la voce si era sparsa,
perché alcuni bimbi si sono presentati
direttamente al nostro tavolo, richiedendo il loro gratuito palloncino.

Arrivederci al prossimo anno!

Pasquale Segreto



14 maggio - Pistoia - Suoni e canti, tra oriente e occidente

Nell'ambito del ciclo di conferenze "Crocevia
della civiltà", a cui ha collaborato attivamente
il gruppo Stoppoloni di Pistoia, c'è una serata
particolarmente interessante e attraente. Per il
programma completo delle iniziative vedi

<http://www.esperanto-grupo.it/pistoja/index.html>http://www.esperanto-grupo.it/pistoja

Venerdi 14 maggio, ore 19,00
Pistoia, Associazione Culturale La Viaccia

Suoni e canti, tra oriente e occidente
Cena e spettacolo interetnici
Circolo Ricreativo di Bonelle, via Bonellina 92 (Pistoia)
Info e prenotazioni (entro il 10 maggio):
Associazione Culturale La Viaccia, tel. 3382629078;
Pistoja Esperanto-Grupo U. Stoppoloni, tel. 0573-904014 - 3477892672
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia