"Nova Sento in Rete" n. 701 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 701     2010-09-10
> Esperanto: istruzioni per l'uso -
Esperantisti, guerra fredda e informative segrete
> Lignano Sabbiadoro: Un congresso da record
> Progetto di Servizio Civile. Scadenza domande ore 14 del 4 ottobre 2010
> Di esperanto in esperanto - L'ultimo libro sull'esperanto
> 11 settembre - Mantova - L'Esperanto al Festivaletteratura
> 26 Settembre - Reggio Emilia - Incontro
> Julio 2011 - Brazilo - Tutamerika Kongreso de Esperanto - Take


  Contenuto
Esperanto: istruzioni per l'uso - Esperantisti,
guerra fredda e informative segrete

Gli esperantisti sotto Stalin furono decimati, di
quelli croati dopo la guerra e l'occupazione
tedesca rimasero vivi solo due su tre (vd. Eseoj
memore al Ivo Lapenna, il contributo di Zlata
Flego), in Giappone si diceva "e-istoj estas kiel
akvomelonoj: ekstere verdaj, sed interne rughaj";
al confronto a noi italiani è andata di lusso.

Non è strano che all'epoca della guerra fredda
chi mostrava interesse per i paesi dell'altro
accampamento fosse oggetto di informative segrete
e venisse convocato per dare informazioni sulla
propria affidabilità politica. Si può discutere
se debbano esistere i servizi segreti, ma se
esistono devono fare il loro mestiere, e come
disse non ricordo quale politico, "In Italia
opera uno dei migliori servizi segreti del mondo"
(i maligni interpretarono poi letteralmente tali
parole, dicendo che non alludevano al SISMI italiano, ma ... al Mossad).

Ancora nei primi anni Sessanta ci si preoccupava
che il vertice dell'estraro della TEJO fosse di
un presidente, due vicepresidenti e un
segretario, e che di questi quattro due fossero
di un accampamento e due dell'altro in modo da
poter firmare e controfirmare lettere di contatto
con le varie organizzazioni giovanili, che allora
erano divise a seconda delle ideologie, tramite
due firme di "estraranoj" che appartenessero allo
stesso campo dell'organizzazione contattata.

Carlo Minnaja



Lignano Sabbiadoro: Un congresso da record

Congresso nazionale o internazionale? Forse un
"itala-internacia kongreso", così come mi è
piaciuto definirlo quando ero a Lignano.
Cosa è mancato a questo congresso? Forse solo gli
italiani che sono stati molto meno rispetto agli stranieri.
E ora un po' di numeri:
- iscritti 332 (italiani un po' meno di 100)
provenienti da 37 nazioni (Polonia, Russia,
Francia, Spagna Germania, Congo, Belgio, Armenia,
Ucraina, Tanzania, Slovenia, Olanda, Svizzera,
Togo, Malì Gabon, Romania, Bulgaria, Finlandia,
Lituania, Canada, Madagascar, Rep. Ceca e tanti altri paesi del mondo
- partecipanti effettivi 266 (alla fine solo una
persona proveniente dall'Africa ha ottenuto il
visto di ingresso in Italia, problemi anche con i cinesi e qualche armeno)
- età: da 2 a 90 anni
- non sono mancati i gruppi organizzati: 3 pullman di polacchi e 1 di
russi
- gite: 8, di cui 3 di mezza giornata
- conferenze, corsi, conferenze, fakaj kunvenoj,
presentazioni di libri, esami: una marea!!!
- concerti: 1 per sera.
E ora cosa fare? Certo ricordare per chi ha
partecipato questo "indimenticabile" congresso e
RIPETERE l'esperienza, iscrivendosi in massa al
prossimo congresso italiano che si terrà a Torino
dal 20 al 27 agosto 2010, ISCRIVENDOSI GIÀ DA
SUBITO PER PAGARE UNA TARIFFA BASSA. Ci
aspettiamo tanti stranieri, ma anche tanti tanti
italiani, così anche noi italiani potremo di
nuovo godere di questo stupendo "etoso" internazionale.

Laura Brazzabeni
segretario generale FEI
cassiere del congresso


Progetto di Servizio Civile. Scadenza domande ore 14 del 4 ottobre 2010

E’ stato approvato il progetto di Servizio Civile, presentato dall'ERA,
per
la democrazia linguistica.

I posti a disposizione sono 18 e la scadenza, molto ravvicinata, per le
domande di partecipazione, è il 4 ottobre 2010, tassativamente alle ore
14.
La città dove si svolgerà il progetto è Roma.

Per giovani esperantisti che volessero partecipare tutte le informazioni
all'indirizzo: www.democrazialinguistica.it

Daniela Giglioli
Presidente ERA


Di esperanto in esperanto
L'ultimo libro in italiano sull'esperanto

Di esperanto in esperanto è una rapida ma intensa carrellata dei vari
stadi
attraversati nella sua storia centenaria dalla lingua ideata da Lazar
Ludwig
Zamenhof. L'esperanto è scandagliato nel testo da prospettive storiche,
letterarie, linguistiche ed ideologiche; non si tralascia mai l'aspetto
filantropico altamente encomiabile del suo fondatore, convinto e
convincente
creatore di una ipotetica unica lingua per il mondo intero.
Il saggio percorre le fasi dell'esperanto sino ad oggi mantenendo un
approccio giornalistico e realistico del fenomeno, senza miopie utopiche e
fuorvianti.

Giuseppe Macrì è nato a Roma nel 1983. Scrive dai tempi dell'infanzia, ha
curato due raccolte di poesie e una pubblicazione gastronomica a scopi
benefici, per le quali ha coinvolto e coordinato 500 autori. Da sempre
interessato ai temi sociali, ha fondato Noi, briciole onlus,
un'organizzazione in favore dei bambini disagiati in Italia e
all'estero, di
cui è presidente.
A 22 anni è dottore in lingue e letterature moderne, a 25 riceve la laurea
specialistica dopo un'esperienza molto formativa come docente di
italiano a
stranieri. A 26 anni è insignito del Premio Raeli 2009 in quanto
riconosciuto tra i migliori studenti del proprio ateneo romano. Nel
frattempo, con l'università per stranieri di Siena consegue l'esame
internazionale abilitante all'insegnamento dell'italiano come L2 e LS.

In http://www.paroleinfuga.it/display-text.asp?IDopera=42566 trovate anche
la copertina del libro.

Ordinabile in FEI, feilibri@esperanto.it .

--------------------------------------------------
Renato Corsetti
Via del Castello, 1 00036 Palestrina, Italujo
renato.corsetti@esperanto.org


11 settembre - Mantova - L'Esperanto al Festivaletteratura

Festivaletteratura: sabato 11 settembre dalle 18
alle 20 in piazza Sordello a Mantova, evento
'musica delle linguè, presso il 'Libro parlatò:
lettura in esperanto da parte di un ospite del
gruppo. Vicini e lontani sono tutti invitati.
PS: come si fa ad inserire la manifestazione su esperantoitalia?
Saluton
Graziano Ricagno



26 Settembre - Reggio Emilia - Incontro

Ricordiamo a tutti l'invito degli esperantisti ed
amici reggiani a partecipare all'incontro del 26 settembre prossimo.
Una piacevole occasione per ritrovarsi e
trascorrere insieme una bella ed interessante giornata.
Ripetiamo il programma. reperibile anche
nell'apposita rubrica su www. esperantoitalia.it
--------------------------------------------------

LA KVARKATOJ
GRUPPO ESPERANTISTA REGGIANO

Grazie alla collaborazione della circoscrizione sud di R.E.


A TUTTI GLI ASSOCIATI E SIMPATIZZANTI
INVITO ALL'INCONTRO ANNUALE
COL GRUPPO ESPERANTISTA REGGIANO

DOMENICA 26 SETTEMBRE 2010

4 PASSI PER REGGIO (ALLA SCOPERTA DEI SEGRETI DEL CENTRO STORICO)

La visita si snoderà attraverso le strade del
centro di Reggio, per far scoprire ai visitatori
l'urbanistica e i palazzi signorili che ancora
oggi abbelliscono la città. Dopo il ritrovo
presso la stazione ferroviaria, la passeggiata
farà tappa ai Palazzi Ruini e Boiardi, per poi
proseguire verso la zona più antica della città,
centro della fondazione romana dove si trova il
"Gromae locus" e l'isolato formato dalle vie Roma
e Sessi, dove sotto poche stratificazioni moderne
ancora pulsa il "rosso" del mattone padano e del cotto delle
decorazioni.

Poco distante e non senza sorprese, si arriva
all'appuntamento con la convivenza tra moderno e
contemporaneo nella nuova grande piazza dei
Teatri, nella zona di Reggio che più di tutte
dalla metà dell'800 fino agli anni '50 ha subito
grandi trasformazioni architettoniche ed urbanistiche.

Camminando, al visitatore si svelerà quasi
inaspettatamente l'elegante sistema delle tre
piazze centrali del Duomo, di San Porspero e
Fontanesi, sorte tra Medioevo e '700, animato nei
giorni di mercato e rilassante all'arrivo della
sera, è luogo insieme unitario e multiplo,
amatissimo dai reggiani che lo vivono appieno;
reggiani la cui storica laboriosità la si ritrova
nel centralissimo Palazzo della Lana, mentre quel
certo "saper vivere" emiliano, con il passeggio
che si snoda per strade larghe e grandi palazzi
trova espressione lungo il corso della Ghiara e
la parte occidentale della via Emilia.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA:

ORE 9.00 INCONTRO ALLA STAZIONE FERROVIARIA DI REGGIO EMILIA (NELL'ATRIO)
ORE 9.15 INIZIO DELLA VISITA GUIDATA DEL CENTRO STORICO
ORE 13.00 PRANZO PRESSO LA “TAVERNA DELL'AQUILA”
POMERIGGIO CONTINUAZIONE DELLA VISITA GUIDATA FINO ALLE ORE 17.00
ALL'INCIRCA

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE È DI €40 TUTTO COMPRESO.

PRENOTAZIONE ENTRO IL 19 SETTEMBRE 2010.

CONTATTARE: BAERBEL (0522 557962) ISABELLA (0522 440231) CESIRA (0522
280737)

MAIL TO: lakvarkatoj@gmail.com


Julio 2011 - Brazilo - Tutamerika Kongreso de Esperanto - Take

Ekkomencis la inskribigho al 8-a TAKE - Tutamerika Kongreso de Esperanto!
Ghi estos chirkau julio de 2011.

La temo estos:
Procezoj de regiona integrigho en Amerika kontinento: la rolo de
Esperanto.

La komencaj alighoj estas R$100,00 por brazilanoj super 30 jaroj,
R$50,00 por junuloj ghis 30 jaroj; US$60,00 kaj US$30,00 por
eksterlandanoj, ghis la 31-a de decembro. Infanoj ghis 12 jaroj ne
pagos.

Pliaj informoj: www.easp.org.br/kongreso

--
Edgar Massaaki Egawa
55-11-2721-7979
55-11-7693-5685 (claro) po telefono 1
55-11-8489-2180 (tim) po telefono 2
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia