"Nova Sento in Rete" n. 731 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 731     2011-04-30
> Esperanto: istruzioni per l'uso: Occhio al fanatismo - istruzioni per una informazione equilibrata
> 24 - 25 Giugno - Gargagnano del Garda - Multilinguismo-Linguaggio-Potere-Conoscenza
> Una nuova associazione per l'esperanto
> L'ERA, unica associazione per la democrazia linguistica, compie 24 anni
> 14 Maggio - Milano - Presentazione dal vivo del doppio cd Revado dell'ensemble Reverie
> Disvastigo - Lingue e Cultura @Notizie
> Septembro 2011 - 11a Meksika Esperanto Kongreso okazos cxijare en Guadalajara


  Contenuto
Esperanto: istruzioni per l'uso: Occhio al fanatismo - istruzioni per una informazione equilibrata

Nel mondo moderno siamo spesso interpellati, per telefono o di persona, da
persone che ci propongono qualche servizio, qualche prodotto, e per
convincerci usano argomenti, a loro dire, convincenti, che esaltano il
prodotto, ne descrivono gli innumerevoli pregi, senza difetto alcuno, ed in
genere ci sentiamo disturbati da questo “trionfalismo” e non accettiamo la
proposta, anche se, forse, ci potrebbe servire.
Cosa ci dà fastidio? La troppa esaltazione della ‘cosa’.
Quando parliamo di esperanto, noi come ci comportiamo? Proponiamo la panacea
per tutti i mali?
Non riusciamo ad essere interlocutori sobri, oggettivi?
Ed allora perché ci meravigliamo che la nostra proposta non viene accettata?

Da sempre il nostro scopo è che l’esperanto venga accettato come lingua,
come seconda lingua, come lingua veicolare, come lingua ausiliaria. Bene.
Perché allora quando questo avviene, gridiamo al miracolo, ci agitiamo,
scendiamo in piazza suonando il tam tam?

A volte, vi sono delle persone che sanno porre la proposta ‘esperanto, che
sanno proporre il prodotto ‘esperanto’ con argomentazioni che interessano
gli interlocutori, e questi ‘comprano’ il prodotto. Godiamone, tra di noi,
tranquillamente, ed impariamo a calibrare il nostro agire per ottenere
simili risultati.

Michela Lipari


24 - 25 Giugno - Gargagnano del Garda - Multilinguismo-Linguaggio-Potere-Conoscenza

Questi i temi dell'importante convegno che si svolgerà a Gargnano del Garda il 24 - 25 giugno prossimo, a cura della
Università di Milano, in collaborazione con la Federazione Esperantista Italiana ed altre Università o Enti, come dal
seguente "Programma provvisorio":

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO DIPARTIMENTO DI FILOSOFIA
OBSERVATOIRE «ECONOMIE LANGUES FORMATION» UNIVERSITE DE GENEVE
FEDERAZIONE ESPERANTISTA ITALIANA
ASSOCIAZIONE EUROLINGUISTICA SUD
INKOJ- AN ACADEMIC JOURNAL ON PLANNED AND ARTIFICIAL LANGUAGES

Multilinguismo. Linguaggio, potere, conoscenza
Palazzo Feltrinelli - Via Castello 3 - 25084 Gargnano del Garda (BRESCIA)

Programma provvisorio

24 giugno 2011 14.30-18.30 Linguaggio e conoscenza

25 giugno 2011 9.30-13.00 Linguaggio e potere

Direzione scientifica: Paolo Valore (Dipartimento di Filosofia, Università degli Studi di Milano)

Comitato scientifico: Davide Astori (Dipartimento di Filologia Classica e Medioevale, Università degli Studi di Parma); Renato Corsetti (Università degli Studi di Roma “La Sapienza” & Presidente della FEI) ; Gabriele Iannaccaro (Dipartimento di Scienze umane per la comunicazione, Università degli Studi di Milano Bicocca); Michele Gazzola (ETI. École de traduction et d’interprétation, Université de Genève) ; Fabrizio Pennacchietti (Dipartimento di Orientalistica, Università degli Studi di Torino); Renato Pettoello (Dipartimento di Filosofia, Università degli Studi di Milano)

Comitato organizzativo: Ettore Brocca, Gianmarco Brunialti Masera, Leonardo Caffo, Nadia Moro, Mauro Viganò


Una nuova associazione per l'esperanto

L'esperantista è, secondo la definizione adottata nel primo Congresso
Universale di Esperanto, chiunque parli la lingua internazionale
ausiliaria Esperanto, senza distinzione di razza, sesso e religione.
L'appartenenza al movimento esperantista non equivale, quindi, a una
tessera di partito oppure a un credo/confessione religiosa.

Esistono, tuttavia, associazioni che si occupano di esperanto e ne
curano la diffusione, nell'ambito degli scopi delineati dai singoli
statuti, nei propri ambiti. In Italia possiamo citare come esempio
l'Unione Esperantista Cattolica Italiana (www.ueci.it) o anche
l'Associazione Radicale Esperanto (www.democrazialinguistica.it).
Recentemente, a queste si è affiancata Nitobe (www.nitobe.it),
un’associazione senza fini di lucro che mira a sensibilizzare il mondo
politico, imprenditoriale, accademico sui temi della democrazia
linguistica.
http://disvastigo.esperanto.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1734&Itemid=70

Massimo Ripani


L'ERA, unica associazione per la democrazia linguistica, compie 24 anni

L'ERA ONLUS, unica associazione in Italia per la democrazia linguistica, compie 24 anni.
Oggi 25 aprile 2011 l'Associazione Radicale Esperanto (ERA) ONLUS, la più antica associazione costituente il Partito radicale, festeggia i suoi 24 anni di battaglie nonviolente con al centro della sua azione l'affermazione dell'esperanto come lingua internazionale, al fine di tutelare la biodiversità linguistica e consentire pari opportunità di comunicazione internazionale tra popoli di lingue diverse.

Tra gli importanti successi presso le istituzioni, ricordiamo in modo particolare l'attenzione verso le problematiche poste dall'ERA da parte dell'UNESCO, dall'approvazione del progetto Fundapax (1993), volto alla pubblicazione del primo volume del corso di orientamento linguistico in esperanto, al patrocinio (1999) del seminario "Diritto alla lingua internazionale entro il 2020", fino all'autorizzazione a tradurre, pubblicare e distribuire in italiano, portoghese ed esperanto la seconda edizione dell'Atlante delle lingue in via di estinzione (2004). Numerose le iniziative di disobbedienza civile: tra le altre, citiamo gli scioperi della fame del Segretario Giorgio Pagano negli anni Novanta, tesi a non far scomparire lo studio delle lingue straniere in favore del monopolio inglese, e la manifestazione nazionale del 2009 per la pari dignità delle lingue straniere (contro l'inglese potenziato del Ministro Gelmini).

Attualmente, l'ERA conta otto dipartimenti, tra i quali: il Dipartimento salute, diretto da Francesca Votto, che con il Progetto Verdestella offre servizi d'assistenza agli anziani e ai malati estremi, volto a creare una rete di hospitalità mondiale grazie alla rete solidale esperantista; il Dipartimento cultura, istruzione e università, curato dal prof. Massimo Arcangeli, che vanta iniziative come "Centopercentoitaliano" per la tutela della lingua italiana e l'integrazione linguistica degli immigrati, arricchito dalle frequenti collaborazioni con la Società Dante Alighieri; il Dipartimento per la pace e la cooperazione internazionale, impegnato nel Progetto di cooperazione allo sviluppo, curato da Lapo Orlandi, in cooperazione con la FAO, nell'Africa francofona, per la tutela delle lingue e la comunicazione dei popoli tradizionali; il Dipartimento sport, attivo nel Progetto per lo Sport italiano ed europeo alle Olimpiadi 2012, curato da Giovanni Lancellotti, affinché gli atleti gareggino con la doppia bandiera, nazionale ed europea, per rilanciare l'identità della patria comune nel cammino verso gli Stati Uniti d'Europa; il Dipartimento per gli archivi e la biblioteca, che ha creato la Biblioteca della Nonviolenza, curata da Gabriella Farello Marcucci e Mila Corvino, che è già nel Sistema Bibliotecario Nazionale ed offre un importante mezzo di diffusione della teoria e della prassi della nonviolenza in Italia e nel mondo, e ha curato l'informatizzazione degli Archivi Radicali.

"Giorgio Pagano"



14 maggio - Milano - Presentazione dal vivo del doppio cd Revado dell'ensemble Reverie

Sabato 14 maggio, alle ore 18.30, presso la Casa delle culture del mondo, in Via Giulio Natta 11, Milano (M1 Lampugnano), l'ensemble Reverie presenta il nuovo doppio album "Revado": dieci brani per assaporare le sonorità della lingua esperanto e altrettanti in italiano, lingua madre dell'ensemble, all'insegna del suo suggestivo sound "etno-progressive". Ingresso libero.

L'evento, promosso dalla Provincia di Milano, in collaborazione con Downbridge Publishing edizioni musicali, sarà presentato dall'esperantista Andrea Fontana, autore dei testi, mentre l'ensemble Reverie eseguirà dal vivo alcuni dei brani più rappresentativi dell'album.
Dai viaggi dei mercanti Tuareg agli sconfinati orizzonti della Via della Seta, dai tramonti rossi sui boschi del grande Nord alle profondità dell'oceano: immagini dipinte con la musica e raccontate con l'esperanto, per unire tutto il mondo con un volo immaginario e un abbraccio simbolico. Un'ode alla necessità dello spirito umano di spaziare e di cercare sempre nuovi orizzonti.

L'ensemble Reverie viene fondato nel 1996 dal compositore e chitarrista Valerio Vado. Scopo del progetto è la realizzazione di musica moderna attingendo a fonti antiche italiane, europee, mediterranee ed elaborando tali suggestioni attraverso una sensibilità contemporanea. Viene utilizzata una vasta gamma di strumenti, legati alle tradizioni classica e popolare (fiati, chitarre, mandolino, violoncello, pianoforte, percussioni) ed elettronici (tastiere, effetti), ottenendo un sound definibile come "folk progressivo".
Tra le partecipazioni più significative: "MiTo SettembreMusica", "Shakespeare in Rome", "Premi Friûl", "East Is West".
L'ultimo cd pubblicato prima di "Revado" è "Shakespeare, la donna, il sogno" (2008). L'ensemble è costituito da: Fanny Fortunati, Fulvia Borini, Alberto Sozzi, Valerio Vado e Daniele Defranchis.

Informazioni al pubblico:
Provincia di Milano/La Casa delle culture del mondo, tel. 02 334968.54/30
<http://www.provincia.milano.it/cultura>http://www.provincia.milano.it/cultura
culturedelmondo@provincia.milano.it

Ufficio stampa:
Provincia di Milano/Cultura, tel. 02 7740.6310/6359
g.bocca@provincia.milano.it; m.piccardi@provincia.milano.it
Addetto stampa Assessore, tel. 02 7740.6386 - f.provera@provincia.milano.it


Disvastigo - Lingue e Cultura @Notizie
http://disvastigo.esperanto.it/index.php?option=com_content&task=category§ionid=1&id=1&Itemid=69

Conferenza stampa per la manifestazione di testimonianza per la
beatificazione del Papa esperantista
A Milano presentazione di "Revado"
La Gioventù Esperantista Italiana sceglie il nuovo Consiglio Direttivo
L'Associazione Radicale 'Esperantò compie 24 anni
Esperanto. Notizie in breve
A Torino il mondo parla Esperanto
A San Vito si ricorda l'editore esperantista Paolet

Disvastigo - Lingue e Cultura @Approfondimenti
http://disvastigo.esperanto.it/index.php?option=com_content&task=category§ionid=4&id=13&Itemid=70
La storia del Dottor Esperanto al teatro con Mario Migliucci
Francesco Saverio Salfi, una penna per l'Unità d'Italia
Una nuova associazione per l'esperanto
Dossier Tatarstan #1
L'esperanto: lingua pianificata, lingua letteraria


Disvastigo - Lingue e Cultura @Rassegna Stampa
http://disvastigo.esperanto.it/index.php?option=com_content&task=category§ionid=9&id=24&Itemid=51

Lingua italiana: presidente Accademia Crusca, sms aiutano scrittura e lettura
Taggami e linkami. Neologismi e tormentoni
Sa die de sa Sardigna 2011 S’ISRE pro sa Limba
Comunicare in friulano, corso di formazione per professionisti e
dipendenti pubblici

Quasi un diario... di HORI Jasuo
11 marzo 2011- Il più grande terremoto della nostra storia
http://disvastigo.esperanto.it/index.php?option=com_content&task=view&id=1744&Itemid=74


Septembro 2011 - 11a Meksika Esperanto Kongreso okazos cxijare en Guadalajara

La 11ª Meksika Esperanto Kongreso okazos venontan septembron en Guadalajara, Jalisco. La cxefa temo estas: "La instruado de Esperanto en Meksiko; malfacila oj, defioj kaj proponoj"

Komencu la planadon por gxin partopeni kaj informu viajn konatulojn!

Pli da informoj vi trovos en la sekvaj ligoj:

EN ESPERANTO: <http://www.esperanto-mexico.org/eo/node/546>http://www.esperanto-mexico.org/eo/node/546
EN ESPAÑOL: <http://www.esperanto-mexico.org/es/node/549>http://www.esperanto-mexico.org/es/node/549

Inviteme,

Mallely Martínez
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia