"Nova Sento in Rete" n. 774 - Gioventù Esperantista Italiana
Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista Junularo
PUBBLICITÀ
Esperanto Esperanto »
Italiano Italiano »
Archivio di "Nova Sento in Rete"
  Numero 774     2012-03-09
> Esperanto: istruzioni per l'uso - Il mondo dell'Esperanto raccontato
attraverso sigle ed acronimi
> L'Associazione Universale di Esperanto partner consultivo dell'Unesco
> Tremonti: la RAI trasmetta film in Inglese con sottotitoli
> Torino - Programmazione Forum pubblici
> 13 Marzo - conferenza a Brescia
> Pasqua 2012 - IJF - Festival Internazionale Giovanile a Cervia


  Contenuto
Esperanto: istruzioni per l'uso - Il mondo dell'Esperanto raccontato
attraverso sigle ed acronimi

Ogni cultura elabora sigle e acronimi, qualcuno di successo (FIAT), altri
meno fortunati (il "POF", Piano Offerta Formativa delle scuole italiane).
Nel mondo qualcuno registra gli avvistamenti degli UFO, i Governi aspettano
le decisioni del G8, dell'FMI e della BCE. Gli esperantisti, invece, si
iscrivono all'UEA (Universala Esperanto Asocio, Associazione Universale
d'Esperanto) e si danno appuntamento, per citare 2 tra le maggiori
manifestazioni, all'UK (Universala Kongreso) e/o allo IJK (Internacia
Junulara Kongreso, Congresso Internazionale Giovanile).

Qualcuno, poi, registra gli ZEO, gli Zamenhof/Esperanto-Objektoj. Non si
tratta di alieni verdi con le antenne, ma di strade, ponti, monumenti,...
dedicati alla memoria di Ludovico Zamenhof e della lingua da lui ideata. I
primi sono stati inaugurati, nell'ordine, a Terrassa, a Sabadell
(Catalogna) e a Limoges (Francia): Plaça del Doctor Zamenhof, Ronda de
Zamenhof e Rue de l'espéranto. La capitale con la più alta concentrazione
di tributi al Dr. Esperanto e della sua lingua è Vienna mentre gli ZEO più
"lontani" sono gli asteroidi (1421) Esperanto e (1462) Zamenhof, scoperti
rispettivamente nel 1936 e nel 1938 dall'astronomo finlandese Yrjö Väisälä.

http://disvastigo.esperanto.**it/index.php/Il-mondo-**
dellEsperanto-raccontato-**attraverso-sigle-ed-acronimi.**html<http://disvastigo.esperanto.it/index.php/Il-mondo-dellEsperanto-raccontato-attraverso-sigle-ed-acronimi.html>

*************************************************************************
*************************************************************************

L'Associazione Universale di Esperanto partner consultivo dell'Unesco

L'Associazione Universale di Esperanto (Universala Esperanto-Asocio, UEA)
è diventato partner consultivo dell'UNESCO, l'Organizzazione delle Nazioni
Unite per l'Educazione, la Scienza e la Cultura. Così ha deciso il
direttore generale Irina Bokova, secondo le nuove linee guida sulle
relazioni Unesco con organizzazioni non governative (ONG). Secondo il nuovo
orientamento, l'UNESCO si propone di collaborare con le ONG per gli
obiettivi comuni e non solo formalmente in termini di relazioni. In realtà
l'UEA ha relazioni ufficiali con l'UNESCO dal 1954, anno della Risoluzione
di Montevideo. Il 'nuovò status rappresenta, infatti, soltanto un
'aggiornamentò, frutto dell'evoluzione dei rapporti, prima divisi in tre
categorie, tra l'organismo Onu per scienza educazione e cultura e il mondo
delle ONG.

Le nuove linee guida prevedono ora collaborazioni associative e di
consulenza. Nella prima sono accettate solo alcune ONG di grandi dimensioni
per un periodo di otto anni. La seconda, invece, non è limitata nel tempo,
ma le ONG devono mostrare una attività costante e continuativa contribuendo
alle attività dell'UNESCO.

Il contributo più duraturo dell'UEA è la serie editoriale
Oriente/Occidente, che dal 1961 si è articolata nella traduzione nella
lingua internazione esperanto di 49 opere importanti della letteratura
mondiale. Molti Congressi Universali di Esperanto, inoltre, hanno ricevuto
un messaggio da parte del Direttore Generale dell'UNESCO. L'Associazione
Universale d'Esperanto ha partecipato a varie campagne dell'UNESCO, tra cui
la raccolta delle firme per il Manifesto 2000 per una Cultura di Pace e di
Nonviolenza.

Grazie al suo status, l'UEA ha accesso alla Conferenza Generale e ad altri
eventi organizzati dall'UNESCO. I risultati più importanti della
Associazione Mondiale di Esperanto pressso l'UNESCO sono state le
risoluzioni della Conferenza Generale a Montevideo nel 1954 ed a Sofia nel
1985. Quest'ultima può essere considerata il riconoscimento internazionale
più importante dell'esperanto e della Associazione Universale di Esperanto.

------------------------------**---------------
Esperanto Italia - FEI
Via Villoresi, 38, 20143 Milano
www.esperanto.it, approfondimenti.esperanto.it

*************************************************************************
*************************************************************************

TREMONTI: LA RAI TRASMETTA FILM IN INGLESE CON I SOTTOTITOLI

In una lettera al Corriere della Sera, l'ex ministro dell'Economia e delle
Finanze Giulio Tremonti ha esortato oggi la RAI a trasmettere i film in
inglese in lingua originale, senza doppiaggio e con i sottotitoli in
italiano. Un provvedimento del genere, scrive Tremonti, renderebbe l'Italia
più competitiva perché l'inglese "è la lingua della globalizzazione", anche
se "da noi non è diffusa", e il servizio pubblico potrebbe aiutare gli
italiani a superare il loro handicap. L'ex ministro dell'Economia fa anche
esplicito riferimento all'idea delle «3 I» (impresa, informatica, inglese),
uno slogan delle campagne elettorali di Berlusconi di cui Tremonti dice di
essere stato autore e sostenitore da più di quindici anni.

Non ci si potrebbe né dovrebbe aspettare altro dal presidente dello Aspen
Institute Italia, Giulio Tremonti appunto. L'Aspen Institute è
un'organizzazione internazionale che si autoproclama finalizzata a
incoraggiare le leadership illuminate, le idee e i valori senza tempo e il
dialogo sui problemi contemporanei, in altre parole la guida americana del
mondo. La sede centrale dell'Istituto è a Washington ed esso è finanziato
ampiamente da fondazioni come la Carnegie Corporation, la Rockefeller
Brothers Fund e la Ford Foundation, attraverso quote di iscrizione a
seminari e donazioni individuali. Resta solo il dubbio se l'originale
della lettera di Tremonti sia stato scritto a Washington o in Italia.

Adesso, a parte i molti aspetti disparati (dopo aver distrutto il cinema
italiano a favore di quello americano adesso si tratterebbe di distruggere
anche la televisione italiana e di farci guardare direttamente anche i
telegiornali della CNN) e quelli più specificamente culturali: la nostra
cultura ha ancora qualcosa da dire e non è arrivato il momento di
suicidarci in massa, sarebbe il caso di soffermarsi sull'aspetto puramente
economico. Se vogliamo imparare la lingua del padrone, credendo di
diventare come lui e di poter competere con lui, non sarebbe forse venuto
il momento di incominciare a trasmettere film in cinese con sottotitoli?

La sola soluzione neutrale ed ideale, l'adozione della lingua
internazionale esperanto, che mette tutti, italiani, americani e cinesi, su
un piede di parità , è quella di dui nessuno vuol parlare per non perdere i
finanziamenti della Carnegie Corporation o del Rockefeller Brothers Fund.
Ragionateci con la vostra testa: www.esperanto.it .

------------------------------**-
Esperanto Italia - FEI
Via Villoresi, 38, 20143 Milano
Tel. 0258100857
www.esperanto.it, stampa at esperanto.it
------------------------------**---------------------------
*************************************************************************
*************************************************************************

Torino - Programmazione Forum pubblici

Comunichiamo il programma aggiornato per i prossimi mesi del Forum di
semplice carattere divulgativo, organizzato dal Centro Esperanto di Torino
e dalla Gioventù Esperantista Italiana, il secondo mercoledì d'ogni mese
alle 20,30, nella sede di Via Garibaldi 13. Siete cordialmente invitati.

- Mercoledì 14 marzo: Presentazione del libro La Zamenhof-strato del
regista polacco R. Dobrzynski, a cura della traduttrice Michela Lipari
(Roma)
- Mercoledì 11 aprile: Mia unumonata universitata kurso tute en Esperanto
en Chinio (Federico Gobbo) (Milano)
- Mercoledì 09 maggio: Candido au la humurismo en la tempo de Guareschi
(G. C. Fighiera).
- Mercoledì 13 giugno: La socialità nell'epoca dei social-network: alcune
riflessioni (Gianfranca Gastaldi)

(in autunno) Paralelaj vorthistorioj en hindeuropaj kaj semidaj lingvoj (A.
F. Pennacchietti)

- Gli allievi dei corsi e altri interessati hanno la facoltà di rilassarsi
in sede dopo la fine delle lezioni, fra le 19,30 e le 20,30, unendosi
facoltativamente alla tradizionale pizza economica o procurandosi uno
spuntino.
- L'iscrizione al Centro Esperanto di Torino include l'adesione alla
Federazione Esperantista Italiana, ente morale (Milano) con l'abbonamento
alla sua rivista L'Esperanto e l'iscrizione come membro collettivo
all'Universala Esperanto- Asocio (Rotterdam).

http://esperanto.torino.it/
Giovani.esperanto.it <http://giovani.esperanto.it/>

*************************************************************************
*************************************************************************

13 Marzo - conferenza a Brescia

Si svolgerà martedì 13 marzo (h. 14.30) a Brescia presso l'auditorium della
provincia di Brescia (presso il Liceo Leonardo di via Balestrieri) la
conferenza Rapporti tra lingue e matematica: Esperanto e oltre. La
manifestazione è promossa da Dipartimento di matematica e fisica Niccolò
Tartaglia - Progetto Lauree Scientifiche Lombardia - Biblioteca Padre
Ottorino Marcolini. Relatore sarà Cesco Reale, Coordinatore del programma
del Festival di Giochi e Cultura Matematica (www.tuttoenumero.it <
http://www.tuttoenumero.it/>) e rappresentante alle Nazioni Unite
dell'Associazione Mondiale di Esperanto
(http://www.lingvaj-rajtoj.**org/<http://www.lingvaj-rajtoj.org/>
).

Fonte: http://disvastigo.esperanto.it

*************************************************************************
*************************************************************************

Pasqua 2012 - IJF - Festival Internazionale Giovanile a Cervia

Hai programmi per Pasqua 2012?

No??? Perfetto! Prenota subito un posto in prima fila allo IJF 2012, il
raduno esperantista più bello che ci sia!

Il Festival Giovanile Internazionale 2012 si terrà a Cervia, località
marittima in provincia di Ravenna, Emilia-Romagna. Sul mare Adriatico,
questa località è conosciuta in Italia e in Europa come una delle più
appetibili mete per la stagione balneare, per il clima mite tutto l'anno,
per i locali notturni e diurni e per la splendida zona in cui si trova. La
sede del festival sarà l'hotel Tania, situato nel centro di Cervia e a
pochi passi dal mare! Per saperne di più, consulta la pagina sulla sede del
festival.

Dal 4 al 10 aprile 2012 oltre cento giovani esperantisti, italiani e
stranieri, si incontreranno per discutere del tema "Nuovi linguaggi per
nuovi mezzi di comunicazione: da Leibniz a Zuckerberg, passando per
Turing", ma anche per praticare la lingua, fare amicizia e divertirsi, in
un contesto giovanile e internazionale. Il programma sarà ricco di
interessanti contributi, conferenze, discussioni, lavori di gruppo, giochi,
concerti, gite e molto altro! Tieniti informato, consultando la pagina sul
programma e, se hai delle proposte, segnalacele nel modulo d’iscrizione o
via posta elettronica.

http://iej.esperanto.it/ijf/**2012/ <http://iej.esperanto.it/ijf/2012/>
SplinderBadzuStumbleUponDiggTwitter
redditDel.icio.usAggiungi ai Preferiti di Google - Aldoni al Paĝosignoj en GugloKlaku.net - Via demokratia amaskomunikiloVizaĝlibro/Facebook
 
  Gioventù Esperantista Italiana - Itala Esperantista JunularoGioventù Esperantista Italiana
Via Villoresi, 38
20143 Milano, Italia
Tel/Fax: 02 58 10 08 57
Posta elettronica: iej@esperanto.it
Sezione giovanile della FEI; sezione italiana della TEJO
Vizaĝlibro/FacebookJutubo/YoutubeVikipedio/Wikipedia